Cronologia dei paragrafi

Tappe dell'esercito di Oloferne
Allarme in Giudea
Le grandi suppliche
Consiglio di guerra nell'accampamento di Oloferne
Achior è consegnato agli Israeliti
Campagna contro Israele
Presentazione di Giuditta
Giuditta e gli anziani
Preghiera di Giuditta
Giuditta si reca presso Oloferne
Primo incontro di Giuditta e di Oloferne
Giuditta al banchetto di Oloferne
Giuditta porta a Betulia la testa di Oloferne
Gli Ebrei assalgono l'accampamento assiro
Ringraziamento
Vecchiaia e morte di Giuditta

Tappe dell'esercito di Oloferne (Gdt 2,21-99)

Mappa

#http://##http://#

Commento di un santo

Abbiamo ascoltato che cosa significhino le parole: Perchè tu non guasti l'iscrizione del cartello. Che significano le altre: Quando fuggiva di fronte a Saul nella grotta? Questo senza dubbio David lo fece; ma, poichè in lui non abbiamo trovato alcuna iscrizione o cartello, occorrerà che troviamo nell'altro, cioè in Cristo, una qualche fuga nella grotta. Raffigurava, infatti, qualcosa quella grotta nella quale David andò a rifugiarsi. Perchè vi si rifugiò? Per nascondersi e non essere scoperto. E cosa vorrà dire, allora, star nascosto nella grotta? Farsi coprire dalla terra. Difatti, chi fugge in una grotta, viene, in un certo qual modo, a farsi coprire dalla terra sicchè non può essere visto. Anche Gesù portava la terra: cioè la carne che aveva ricevuto dalla terra; e in essa si nascondeva, perchè i giudei non lo riconoscessero come Dio. Infatti, se lo avessero conosciuto, mai avrebbero crocifisso il Signore della gloria 11. Perchè non riconobbero il Signore della gloria? Perchè era nascosto nella grotta. Egli, cioè, offriva allo sguardo di chi l'osservava la debolezza della sua carne, mentre nascondeva la gloria della divinità nell'invoLcro del corpo come in un ricettacolo di terra. Quelli, dunque, non riconoscendo in lui Dio, lo crocifissero come uomo. Difatti potè morire solo come uomo, potè essere crocifisso solo come uomo, perchè solo dell'uomo essi potevano impadronirsi. Offerse la terra a chi lo cercava con malizia, serbò la vita a chi lo cercava con rettitudine. Fuggì dunque, secondo la carne, nella grotta di fronte a Saul. Se vuoi, il fatto che il Signore fuggì nella grotta di fronte a Saul, lo si può proprio riferire all'avere egli subìto la passione; si nascose, cioè, ai giudei sino al punto di farsi uccidere. I giudei, infatti, per quanto incrudelissero contro di lui fino alla morte, tuttavia ancora ritenevano possibile che egli si liberasse e mostrasse con qualche miracolo che era Figlio di Dio. Così era stato preannunziato nel libro della Sap ienza: Condanniamolo ad una morte obbrobriosa; troverà infatti rispetto secondo le sue parole. Se, infatti, è figlio di Dio, lo accoglierà e lo libererà dalle mani dei suoi nemici 12. Poichè, dunque, fu crocifisso e non venne liberato, credettero che non fosse Figlio di Dio. Per questo, insultandolo mentre era appeso alla croce, scuotevano il capo e dicevano: Se sei il Figlio di Dio, scendi dalla croce! Ha salvato gli altri, e non può salvare se stesso 13. Dicendo tali parole, come si legge nel libro stesso della Sap ienza, queste cose pensarono e sbagliarono; perchè la loro malizia li aveva accecati 14. Che cosa c'era di grande nello scendere dalla croce, per colui che senza difficoltà risuscitò dal sepolcro? Ma perchè volle essere paziente fino alla morte? Per fuggire dalla presenza di Saul nella grotta. Dove per " grotta " si può intendere una parte di terra posta in basso. è attestato infatti, e noto a tutti, che il suo corpo fu collocato nel sepolcro che era stato tagliato nella pietra. Era, dunque, questo sepolcro la grotta, e lì dentro fuggì il Cristo di fronte a Saul. I giudei, infatti, lo perseguitarono finchè non venne collocato nella grotta. Come possiamo dimostrare che lo perseguitarono sino a quando non lo ebbero deposto nella grotta? Lo ferirono con la lancia quando era già morto sulla croce 15. Ma quando, al termine delle pratiche funebri, la salma fu avvolta nel lenzuolo e deposta nella grotta, ormai non avevano più niente da fare alla sua carne. Fu allora che da quella grotta dove si era rifugiato per sfuggire alla presenza di Saul il Signore risorse illeso e incorrotto. Si era nascosto agli empi che Saul prefigurava; si mostrò ai suoi membri. Appena risorto, le sue membra furono toccate dai suoi membri: gli Apostoli. Toccarono il risorto e credettero 16. Ecco che a niente era servita la persecuzione di Saul. Ma ascoltiamo il salmo, ora, che, per quanto il Signore si è degnato concederci, abbiamo già parlato abbastanza del suo titolo.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia