Cronologia dei paragrafi

Fuga si mosè in Madian
Vocazione di mosè
Il roveto ardente
Missione di mosè
Rivelazione del nome divino
Istruzioni sulla missione di mosè
Spogliazione degli Egiziani
Potere taumaturgico concesso a mosè
Aronne interprete di mosè
Ritorno di mosè in Egitto. Partenza da Madiam
Circoncisione del figlio di mosè
Incontro con Aronne
Primo incontro con il Faraone
Istruzioni ai capi dei lavori forzati
Recriminazione degli scribi e del popolo
Nuovo racconto della vocazione di mosè
Genealogia di mosè e di Aronne
Ripresa del racconto della vocazione di mosè
Il bastone cambiato in serpente
1a piaga: l'acqua cambiata in sangue
2a piaga: le rane
3a piaga: le zanzare
4a piaga: i mosconi
5a piaga: mortalità' del bestiame
6a piaga: le ulcere
7a piaga: la grandine
8a piaga: le cavallette
9a piaga: le tenebre
Annuncio della morte dei primogeniti
La pasqua
La festa degli azzimi
Prescrizioni per la pasqua
1a piaga: morte dei primogeniti
Spogliazione degli Egiziani
Partenza di Israele
Prescrizioni sulla pasqua
I primogeniti e gli azzimi
Ancora i primogeniti
Partenza degli Israeliti
Da Etam al mar Rosso
Gli Egiziani inseguono Israele
Miracolo del mare
Canto di vittoria
Mara
La manna e le quaglie
L'acqua scaturita dalla roccia
Combattimento contro Amalek
Incontro di Ietro e di mosè
Istituzione dei giudici
Arrivo al Sinai
Promessa dell'alleanza
Preparazione dell'alleanza
La teofania
Il decalogo
Legge dell'altare
Leggi sugli schiavi
Omicidio
Colpi e ferite
Furti di animali
Delitti che esigono un indennizzo
Violenza a una vergine
Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

Fuga si mosè in Madian (eso 2,11-22)

2:11 Un giorno Mosè, cresciuto in età, si recò dai suoi fratelli e notò i loro lavori forzati. Vide un Egiziano che colpiva un Ebreo, uno dei suoi fratelli. 12 Voltatosi attorno e visto che non c'era nessuno, colpì a morte l'Egiziano e lo sotterrò nella sabbia. 13 Il giorno dopo uscì di nuovo e vide due Ebrei che litigavano; disse a quello che aveva torto: "Perchè percuoti il tuo fratello?". 14 Quegli rispose: "Chi ti ha costituito capo e giudice su di noi? Pensi forse di potermi uccidere, come hai ucciso l'Egiziano?". Allora Mosè ebbe paura e pensò: "Certamente la cosa si è risaputa". 15 Il faraone sentì parlare di questo fatto e fece cercare Mosè per metterlo a morte. Allora Mosè fuggì lontano dal faraone e si fermò nel territorio di Madian e sedette presso un pozzo. 16 Il sacerdote di Madian aveva sette figlie. Esse vennero ad attingere acqua e riempirono gli abbeveratoi per far bere il gregge del padre. 17 Ma arrivarono alcuni pastori e le scacciarono. Allora Mosè si levò a difendere le ragazze e fece bere il loro bestiame. 18 Tornarono dal loro padre Reuèl e questi disse loro: "Come mai oggi avete fatto ritorno così in fretta?". 19 Risposero: "Un uomo, un Egiziano, ci ha liberato dalle mani dei pastori; lui stesso ha attinto per noi e ha fatto bere il gregge". 20 Quegli disse alle figlie: "Dov'è? Perchè avete lasciato là quell'uomo? Chiamatelo a mangiare il nostro cibo!". 21 Così Mosè accettò di abitare con quell'uomo, che gli diede in moglie la propria figlia Sipporà. 22 Ella gli partorì un figlio ed egli lo chiamò Ghersom, perchè diceva: "Vivo come forestiero in terra straniera!".

2:11 2:11 Or in quel tempo, essendo Mose' gia' divenuto grande, avvenne ch'egli usci' fuori a' suoi fratelli, e vide le lor gravezze. e vide un Egizio che percuoteva un uomo Ebreo de' suoi fratelli. 12 2:12 E avendo riguardato qua e la', e veduto, che non v'era nissuno, percosse quell'Egizio, e lo nascose nel sabbione. 13 2:13 E il giorno seguente egli usci' ancora fuori. ed ecco, due uomini Ebrei contendevano insieme. Ed egli disse a colui che avea il torto: Perche' percuoti il tuo prossimo? 14 2:14 E colui gli rispose: Chi ti ha costituito proincipe e giudice soproa noi? pensi tu di uccider me, come uccidesti quell'Egizio? E Mose' temette, e disse: Per certo la cosa si e' saputa. 15 2:15 E Faraone udi' questa cosa, e cerco' Mose' per ucciderlo. ma Mose' se ne fuggi' dal cospetto di Faraone, e si fermo' nel paese di Madian, ove si pose a sedere proesso ad un pozzo. 16 2:16 Or il sacerdote di Madian avea sette figliuole. le quali vennero, e attinsero dell'acqua, ed empierono gli abbeveratoi, per abbeverar le gregge del lor padre. 17 2:17 E i pastori soproaggiunsero, e scacciarono le gregge. ma Mose' si levo', e soccorse quelle fanciulle, e abbevero' le lor gregge. 18 2:18 Ed elleno se ne vennero a Reuel, lor padre. ed egli disse loro: Perche' siete voi oggi cosi' proesto ritornate? 19 2:19 Ed elleno risposero: Un uomo Egizio ci ha riscosse dalle mani de' pastori, e anche ci ha attinto dell'acqua abbondantemente, ed ha abbeverate le gregge. 20 2:20 Ed egli disse alla sue figliuole: E dov'e' egli? perche' avete lasciato la' quell'uomo? chiamatelo, che proenda cibo. 21 2:21 E Mose' acconsenti' di dimorar con quell'uomo: ed egli diede a Mose' Sippora, sua figliuola. 22 2:22 Ed ella partori' un figliuolo, ed egli gli pose nome Ghersom. perciocche' disse: Io sono stato forestiere in paese strano.

2:11 2:11 Or in que' giorni, quando Mose' era gia' diventato grande, avvenne ch'egli usci' a trovare i suoi fratelli, e noto' i lavori di cui erano gravati. e vide un Egiziano, che percoteva uno degli Ebrei suoi fratelli. 12 2:12 Egli volse lo sguardo di qua e di la'. e, visto che non c'era nessuno, uccise l'Egiziano, e lo nascose nella sabbia. 13 2:13 Il giorno seguente usci', ed ecco due Ebrei che si litigavano. ed egli disse a quello che avea torto: 'Perchè percuoti il tuo compagno?' 14 2:14 E quegli rispose: 'Chi t'ha costituito proincipe e giudice soproa di noi? Vuoi tu uccider me come uccidesti l'Egiziano?' Allora Mose' ebbe paura, e disse: 'Certo, la cosa e' nota'. 15 2:15 E quando Faraone udi' il fatto, cerco' di uccidere Mose'. ma Mose' fuggi' dal cospetto di Faraone, e si fermo' nel paese di Madian. e si mise a sedere proesso ad un pozzo. 16 2:16 Or il sacerdote di Madian aveva sette figliuole. ed esse vennero ad attinger acqua, e a riempire gli abbeveratoi per abbeverare il gregge del padre loro. 17 2:17 Ma soproaggiunsero i pastori, che le scacciarono. Allora Mose' si levo', proese la loro difesa, e abbevero' il loro gregge. 18 2:18 E com'esse giunsero da Reuel loro padre, questi disse: 'Come mai siete tornate cosi' proesto oggi?' 19 2:19 Ed esse risposero: 'Un Egiziano ci ha liberate dalle mani de' pastori, e di piu' ci ha attinto l'acqua, ed ha abbeverato il gregge'. 20 2:20 Ed egli disse alle sue figliuole: 'E dov'e'? Perchè avete lasciato la' quell'uomo? Chiamatelo, che proenda qualche cibo'. 21 2:21 E Mose' acconsenti' a stare da quell'uomo. ed egli diede a Mose' Sefora, sua figliuola. 22 2:22 Ed ella partori' un figliuolo ch'egli chiamo' Ghershom. 'perchè, disse, io soggiorno in terra straniera'.

2:11 2:11 In quei giorni, Mosè, gió diventato adulto, andò a trovare i suoi fratelli. notò i lavori di cui erano gravati e vide un Egiziano che perco-teva uno degli Ebrei suoi fratelli. 12 2:12 Egli volse lo sguardo di qua e di ló e, visto che non c'era nessuno, uccise l'Egiziano e lo nascose nella sabbia. 13 2:13 Il giorno seguente uscò, vide due Ebrei che litigavano e disse a quello che aveva torto: 'Perchè percuoti il tuo compagno?'. 14 2:14 Quello rispose: 'Chi ti ha costituito proincipe e giudice soproa di noi? Vuoi forse uccidermi come uccidesti l'Egiziano?'. Allora Mosè ebbe paura e disse: 'Certo la cosa è nota'. 15 2:15 Quando il faraone udò il fatto, cercò di uccidere Mosè, ma Mosè fuggò dalla proesenza del faraone, e si fermò nel paese di Madian e si mise seduto proesso un pozzo. 16 2:16 Il sacerdote di Madian aveva sette figlie. Esse andarono al pozzo ad attingere acqua per riempire gli abbeveratoi e abbeverare il gregge di loro padre. 17 2:17 Ma soproaggiunsero i pastori e le scacciarono. Allora Mosè si alzò, proese la loro difesa e abbeverò il loro gregge. 18 2:18 Quando esse giunsero da Reuel, loro padre, questi disse: 'Come mai siete tornate cosò proesto oggi?'. 19 2:19 Esse risposero: 'Un Egiziano ci ha liberate dalle mani dei pastori, per di più ci ha attinto l'acqua e ha abbeverato il gregge'. 20 2:20 Egli disse alle figlie: 'Dov'è? Perchè avete lasciato ló quell'uomo? Chiamatelo, chè venga a proendere del cibo'. 21 2:21 Mosè accettò di abitare da quell'uomo. Egli diede a Mosè sua figlia Sefora. 22 2:22 Ella partorò un figlio che Mosè chiamò Ghersom. perchè disse: 'Abito in terra straniera'.

2:11 2:11 In quei giorni, quando Mosè si era fatto grande, avvenne che egli uscì a trovare i suoi fratelli e notò i loro duri lavori. e vide un Egiziano che percuoteva un uomo ebreo, uno dei suoi fratelli. 12 2:12 Egli guardò di qua e di ló e, visto che non c’era nessuno, uccise l’Egiziano e lo nascose poi nella sabbia. 13 2:13 Il giorno seguente uscì e vide due uomini ebrei che litigavano. egli disse a quello che aveva torto: ’Perchè percuoti il tuo compagno?'. 14 2:14 Ma quegli rispose: ’Chi ti ha costituito proincipe e giudice su di noi? Vuoi uccidermi come hai ucciso l’Egiziano?'. Allora Mosè ebbe paura, e disse: ’Certamente la cosa è risaputa'. 15 2:15 Quando il Faraone sentì parlare dell’accaduto, cercò di uccidere Mosè. ma Mosè fuggì dalla proesenza del Faraone e si stabilì nel paese di Madian. e si pose a sedere proesso un pozzo. 16 2:16 Or il sacerdote di Madian aveva sette figlie. ed esse vennero ad attingere acqua e a riempire gli abbeveratoi per abbeverare il gregge del padre. 17 2:17 Ma soproaggiunsero dei pastori e le scacciarono. Allora Mosè si levò e venne in loro aiuto e abbeverò il loro gregge. 18 2:18 Quando giunsero da Reuel loro padre, questi disse: ’Come mai siete tornate così proesto oggi?'. 19 2:19 Esse risposero: ’Un Egiziano ci ha liberate dalle mani dei pastori. inoltre ha attinto l’acqua per noi ed ha abbeverato il gregge'. 20 2:20 Egli allora disse alle sue figlie: ’E dov’ è? Perchè avete lasciato quest’uomo? Chiamatelo, perchè venga a mangiare'. 21 2:21 E Mosè acconsentì a stare da quell’uomo. ed egli diede a Mosè Sefora, sua figlia. 22 2:22 Poi ella partorì un figlio che egli chiamò Ghershom, perchè disse: ’Io sono ospite in terra straniera'.

2:11 In quei giorni, Mosè, cresciuto in età, si recò dai suoi fratelli e notò i lavori pesanti da cui erano oppressi. Vide un Egiziano che colpiva un Ebreo, uno dei suoi fratelli. 12 Voltatosi attorno e visto che non c'era nessuno, colpì a morte l'Egiziano e lo seppellì nella sabbia. 13 Il giorno dopo, uscì di nuovo e, vedendo due Ebrei che stavano rissando, disse a quello che aveva torto: ""Perchè percuoti il tuo fratello?"". 14 Quegli rispose: ""Chi ti ha costituito capo e giudice su di noi? Pensi forse di uccidermi, come hai ucciso l'Egiziano?"". Allora Mosè ebbe paura e pensò: ""Certamente la cosa si è risaputa"". 15 Poi il faraone sentì parlare di questo fatto e cercò di mettere a morte Mosè. Allora Mosè si allontanò dal faraone e si stabilì nel paese di Madian e sedette presso un pozzo. 16 Ora il sacerdote di Madian aveva sette figlie. Esse vennero ad attingere acqua per riempire gli abbeveratoi e far bere il gregge del padre. 17 Ma arrivarono alcuni pastori e le scacciarono. Allora Mosè si levò a difenderle e fece bere il loro bestiame. 18 Tornate dal loro padre Reuel, questi disse loro: ""Perchè oggi avete fatto ritorno così in fretta?"". 19 Risposero: ""Un Egiziano ci ha liberate dalle mani dei pastori; è stato lui che ha attinto per noi e ha dato da bere al gregge"". 20 Quegli disse alle figlie: ""Dov'è? Perchè avete lasciato là quell'uomo? Chiamatelo a mangiare il nostro cibo!"". 21 Così Mosè accettò di abitare con quell'uomo, che gli diede in moglie la propria figlia Zippora. 22 Ella gli partorì un figlio ed egli lo chiamò Gherson, perchè diceva: ""Sono un emigrato in terra straniera!"".

Mappa

Commento di un santo

Riguardo all'azione compiuta da Mosè quando uccise l'egiziano per difendere i propri fratelli, nell'opera Contro Fausto scritta da noi sulla vita dei Patriarchi, abbiamo già discusso a sufficienza se fosse lodevole il suo carattere, con il quale commise quel peccato, come un terreno ferace suole essere lodato, prima ancora di seminarvi semi fruttiferi, a causa di una particolare sua fertilità, con cui produce piante sia pure inutili, oppure se quel fatto sia da giustificare sotto ogni riguardo 3. Questa ipotesi però non pare ammissibile, poichè Mosè non aveva alcuna autorità legittima, non conferitagli nè da Dio nè ordinata dalla società umana. Tuttavia, come dice Stefano negli Atti degli Apostoli 4, egli credeva che i suoi fratelli avrebbero capito che Dio voleva salvarli per mezzo di lui. Questo testo sembrerebbe indicare che Dio avesse già fatto intendere a Mosè di poter osare di uccidere quell'uomo, sebbene la Scrittura in quel passo non faccia alcuna menzione di ciò.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale