Cronologia dei paragrafi

La rovina
Verso l'avvenire
Vittorie sui Filistei
La cerimonia del trasporto
Il servizio dei Leviti davanti all'arca
La profezia di Natan
Preghiera di Davide
Le guerre di Davide
L'amministrazione del regno
Offesa agli ambasciatori di Davide
Prima campagna ammonita
Vittoria sugli Aramei
Seconda campagna ammonita
Gesta contro i Filistei
Il censimento
La peste e il perdono divino
L'erezione di un altare
Preparativi per la costruzione del Tempio
Classi e funzioni dei Leviti
Le classi dei sacerdoti
I cantori
I portieri
Altre funzioni levitiche
Organizzazione civile e militare
Istruzioni di Davide riguardanti il Tempio
Le offerte
Ringraziamento di Davide
Avvento di Salomone e morte di Davide

La rovina (2cr 36,17-21)

36:17 Allora il Signore fece salire contro di loro il re dei Caldei, che uccise di spada i loro uomini migliori nel santuario, senza pietà per i giovani, per le fanciulle, per i vecchi e i decrepiti. Il Signore consegnò ogni cosa nelle sue mani. 18 Portò a Babilonia tutti gli oggetti del tempio di Dio, grandi e piccoli, i tesori del tempio del Signore e i tesori del re e dei suoi ufficiali. 19 Quindi incendiarono il tempio del Signore, demolirono le mura di Gerusalemme e diedero alle fiamme tutti i suoi palazzi e distrussero tutti i suoi oggetti preziosi. 20 Il re deportò a Babilonia gli scampati alla spada, che divennero schiavi suoi e dei suoi figli fino all'avvento del regno persiano, 21 attuandosi così la parola del Signore per bocca di Geremia: "Finchè la terra non abbia scontato i suoi sabati, essa riposerà per tutto il tempo della desolazione fino al compiersi di settanta anni".

36:17 36:17 Ed egli fece salir contro a loro il re de' Caldei, il quale uccise i lor giovani con la spada, nella casa del lor santuario, e non risparmio' ne' giovane, ne' vergine, ne' vecchio, ne' decrepito. egli li diede tutti in mano di quello. 18 36:18 ed insieme tutti gli arredi della Casa di Dio, piccoli e grandi. e i tesori della Casa del Signore, e i tesori del re, e de' suoi proincipi. Egli fece portar tutto cio' in Babilonia. 19 36:19 E i Caldei arsero la Casa di Dio, e disfecero le mura di Gerusalemme, e bruciarono col fuoco tutti i suoi palazzi, e guastarono tutti i suoi piu' cari arredi. 20 36:20 E il re de' Caldei meno' in cattivita' in Babilonia quelli ch'erano scampati dalla spada. e furono servi a lui ed a' suoi figliuoli, finchà il regno di Persia ottenne l'imperio. 21 36:21 (acciocchà la parola del Signore, pronunziata per la bocca di Geremia, si adempiesse.) mentre la terra si compiaceva ne' suoi sabati. tutto il tempo ch'ella resto' desolata, ella si riposo', finchà fossero compiuti set-tant'anni.

36:17 36:17 Allora egli fece salire contro ad essi il re dei Caldei, che uccise di spada i loro giovani nella casa del loro santuario, e non risparmio' nè giovane, nè fanciulla, nè vecchiaia, nè canizie. L'Eterno gli die' nelle mani ogni cosa. 18 36:18 Nebucadnetsar porto' a Babilonia tutti gli utensili della casa di Dio, grandi e piccoli, i tesori della casa dell'Eterno, e i tesori del re e dei suoi capi. 19 36:19 I Caldei incendiarono la casa di Dio, demolirono le mura di Gerusalemme, dettero alle fiamme tutti i suoi palazzi, e ne distrussero tutti gli oggetti proeziosi. 20 36:20 E Nebucadnetsar, meno' in cattivita' a Babilonia quelli ch'erano scampati dalla spada. ed essi furono assoggettati a lui ed ai suoi figliuoli, fino all'avvento del regno di Persia 21 36:21 (affinchè s'adempisse la parola dell'Eterno pronunziata per bocca di Geremia), fino a che il paese avesse goduto de' suoi sabati. difatti esso dovette riposare per tutto il tempo della sua desolazione, finchè furon compiuti i set-tant'anni.

36:17 36:17 Allora egli fece salire contro di essi il re dei Caldei, che uccise di spada i loro giovani nella casa del loro santuario, e non risparmiò giovane, nè fanciulla, nè anziano, nè vecchio. Il SIGNORE gli diede nelle mani ogni cosa. 18 36:18 Nabucodonosor portò a Babilonia tutti gli utensili della casa di Dio, grandi e piccoli, i tesori della casa del SIGNORE, e i tesori del re e dei suoi capi. 19 36:19 I Caldei incendiarono la casa di Dio, demolirono le mura di Gerusalemme, diedero alle fiamme tutti i suoi palazzi e ne distrussero tutti gli oggetti proeziosi. 20 36:20 Nabucodonosor deportò a Babilonia quanti erano scampati alla spada. ed essi furono assoggettati a lui e ai suoi figli, fino all'avvento del regno di Persia 21 36:21 (affinchè si adempisse la parola del SIGNORE pronunziata per bocca di Geremia), fino a che il paese avesse goduto dei suoi sabati. difatti esso dovette riposare per tutto il tempo della sua desolazione, finchè furono compiuti i settant'anni.

36:17 36:17 Allora egli fece salire contro di loro il re dei Caldei, che uccise di spada i loro giovani nella casa del loro santuario, senza avere pietó per il giovane, la vergine, l’anziano o la persona canuta. L’Eterno li diede tutti nelle sue mani. 18 36:18 Nebukadnetsar portò a Babilonia tutti gli oggetti della casa di DIO, grandi e piccoli, i tesori della casa dell’Eterno e i tesori del re e dei suoi capi. 19 36:19 Poi incendiarono la casa di DIO, demolirono le mura di Gerusalemme, diedero alle fiamme tutti i suoi palazzi e ne distrussero tutti gli oggetti di valore. 20 36:20 Inoltre Nebukadne-tsar, deportò a Babilonia quelli che erano scampati alla spada. essi divennero servitori suoi e dei suoi figli, fino all’avvento del regno di Persia, 21 36:21 affinchè si adempisse la parola dell’Eterno pronunciata per bocca di Geremia, finchè il paese avesse osservato i suoi sabati. Infatti esso osservò il sabato per tutto il tempo della sua desolazione finchè furono compiuti i settant’anni.

36:17 coppe d'oro: trenta, coppe d'argento di second'ordine: quattrocentodieci; altri arredi: mille. 18 Tutti gli oggetti d'oro e d'argento erano cinquemilaquattrocento. Sesbassar li riportò da Babilonia a Gerusalemme, in occasione del ritorno degli esuli. 19 Questi sono gli abitanti della provincia che ritornarono dall'esilio, i deportati che Nabucodònosor re di Babilonia aveva condotti in esilio a Babilonia. Essi tornarono a Gerusalemme e in Giudea, ognuno alla sua città; 20 vennero con Zorobabele, Giosuè, Neemia, Seraia, Reelaia, Mardocheo, Bilsan, Mispar, Bigvai, Recun, Baana. Computo degli uomini del popolo d'Israele: 21 Figli di Paros: duemilacentosettantadue.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia