Cronologia dei paragrafi

Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe (gen 50,15-99)

50:15 Ma i fratelli di Giuseppe cominciarono ad aver paura, dato che il loro padre era morto, e dissero: "Chissà se Giuseppe non ci tratterà da nemici e non ci renderà tutto il male che noi gli abbiamo fatto?". 16 Allora mandarono a dire a Giuseppe: "Tuo padre prima di morire ha dato quest'ordine: 17 "Direte a Giuseppe: Perdona il delitto dei tuoi fratelli e il loro peccato, perchè ti hanno fatto del male!". Perdona dunque il delitto dei servi del Dio di tuo padre!". Giuseppe pianse quando gli si parlò così. 18 E i suoi fratelli andarono e si gettarono a terra davanti a lui e dissero: "Eccoci tuoi schiavi!". 19 Ma Giuseppe disse loro: "Non temete. Tengo io forse il posto di Dio? 20 Se voi avevate tramato del male contro di me, Dio ha pensato di farlo servire a un bene, per compiere quello che oggi si avvera: far vivere un popolo numeroso. 21 Dunque non temete, io provvederò al sostentamento per voi e per i vostri bambini". Così li consolò parlando al loro cuore. 22 Giuseppe con la famiglia di suo padre abitò in Egitto; egli visse centodieci anni. 23 Così Giuseppe vide i figli di èfraim fino alla terza generazione e anche i figli di Machir, figlio di Manasse, nacquero sulle ginocchia di Giuseppe. 24 Poi Giuseppe disse ai fratelli: "Io sto per morire, ma Dio verrà certo a visitarvi e vi farà uscire da questa terra, verso la terra che egli ha promesso con giuramento ad Abramo, a Isacco e a Giacobbe". 25 Giuseppe fece giurare ai figli d'Israele così: "Dio verrà certo a visitarvi e allora voi porterete via di qui le mie ossa". 26 Giuseppe morì all'età di centodieci anni; lo imbalsamarono e fu posto in un sarcofago in Egitto.

50:15 50:15 Or i fratelli di Giuseppe, veggendo che il padre loro era morto, dissero: Forse Giuseppe ci portera' odio, e nimista', e non manchera' di renderci tutto il male che gli abbiam fatto. 16 50:16 Laonde commisero ad alcuni di andare a Giuseppe, per dirgli. Tuo padre, avanti che morisse, ordino', e disse: 17 50:17 Dite cosi' a Giuseppe: Perdona, ti proego, ora a' tuoi fratelli il lor misfatto, e il lor peccato. conciossiache' essi ti abbiano fatto del male. Deh! perdona dunque ora a' servitori dell'Iddio di tuo padre il lor misfatto. E Giuseppe pianse, quando coloro gli parlarono. 18 50:18 I suoi fratelli andarono eziandio a lui. e, gittatisi in terra davanti a lui, gli dissero: Eccociti per servi. 19 50:19 Ma Giuseppe disse loro: Non temiate. percioc-che', sono io in luogo di Dio? 20 50:20 Voi certo avevate pensato del male contro a me. ma Iddio ha pensato di convertir quel male in bene, per far cio' che oggi appare, per conservare in vita una gran gente. 21 50:21 Ora dunque, non temiate. io sostentero' voi, e le vostre famiglie. Cosi' li consolo', e li riconforto'. 22 50:22 E Giuseppe dimoro' in Egitto, con la famiglia di suo padre, e visse centodieci anni. 23 50:23 E vide ad Efraim figliuoli della terza generazione. i figliuoli di Machir, figliuolo di Manasse, nacquero anch'essi, e furono allevati soproa le ginocchia di Giuseppe. 24 50:24 E Giuseppe disse a' suoi fratelli: Tosto morro', e Iddio per certo vi visitera', e vi fara' salire fuor di questo paese, nel paese il quale egli giuro' ad Abrahamo, a Isacco, e a Giacobbe. 25 50:25 E Giuseppe fece giurare i figliuoli d'Israele, dicendo: Iddio per certo vi visitera'. allora trasportate di qui le mie ossa. 26 50:26 Poi Giuseppe mori', essendo di eta' di centodieci anni. e fu imbalsamato, e posto in un cataletto in Egitto.

50:15 50:15 I fratelli di Giuseppe, quando videro che il loro padre era morto, dissero: 'Chi sa che Giuseppe non ci porti odio, e non ci renda tutto il male che gli abbiam fatto!' 16 50:16 E mandarono a dire a Giuseppe: 'Tuo padre, proima di morire, dette quest'ordine: 17 50:17 Dite cosi' a Giuseppe: Deh, perdona ora ai tuoi fratelli il loro misfatto e il loro peccato. perchè t'hanno fatto del male. Deh, perdona dunque ora il misfatto de' servi dell'Iddio di tuo padre!' E Giuseppe, quando gli fu parlato cosi', pianse. 18 50:18 E i suoi fratelli vennero anch'essi, si prostrarono ai suoi piedi, e dissero: 'Ecco, siamo tuoi servi'. 19 50:19 E Giuseppe disse loro: 'Non temete. poichè son io forse al posto di Dio? 20 50:20 Voi avevate pensato del male contro a me. ma Dio ha pensato di convertirlo in bene, per compiere quello che oggi avviene: per conservare in vita un popolo numeroso. 21 50:21 Ora dunque non temete. io sostentero' voi e i vostri figliuoli'. E li conforto', e parlo' al loro cuore. 22 50:22 Giuseppe dimoro' in Egitto: egli, con la casa di suo padre. e visse centodieci anni. 23 50:23 Giuseppe vide i figliuoli di Efraim, fino alla terza generazione. anche i figliuoli di Makir, figliuolo di Manasse, nacquero sulle sue ginocchia. 24 50:24 E Giuseppe disse ai suoi fratelli: 'Io sto per morire. ma Dio per certo vi visitera', e vi fara' salire, da questo paese, nel paese che promise con giuramento ad Abrahamo, a Isacco e a Giacobbe'. 25 50:25 E Giuseppe fece giurare i figliuoli d'Israele, dicendo: 'Iddio per certo vi visitera'. allora, trasportate di qui le mie ossa'. 26 50:26 Poi Giuseppe mori', in eta' di centodieci anni. e fu imbalsamato, e posto in una bara in Egitto.

50:15 50:15 I fratelli di Giuseppe, quando videro che il loro padre era morto, dissero: 'Chi sa se Giuseppe non ci porteró odio e non ci renderó tutto il male che gli abbiamo fatto?'. 16 50:16 Perciò mandarono a dire a Giuseppe: 'Tuo padre, proima di morire, diede quest'ordine: 17 50:17 ""Dite cosò a Giuseppe: Perdona ora ai tuoi fratelli il loro misfatto e il loro peccato. perchè ti hanno fatto del male"". Ti proego, perdona dunque ora il misfatto dei servi del Dio di tuo padre!'. Giuseppe, quando gli parlarono cosò, pianse. 18 50:18 I suoi fratelli vennero anch'essi, si inchinarono ai suoi piedi e dissero: 'Ecco, siamo tuoi servi'. 19 50:19 Giuseppe disse loro: 'Non temete. Sono io forse al posto di Dio? 20 50:20 Voi avevate pensato del male contro di me, ma Dio ha pensato di convertirlo in bene per compiere quello che oggi avviene: per conservare in vita un popolo numeroso. 21 50:21 Ora dunque non temete. Io provvederò al sostentamento per voi e i vostri figli'. Cosò li confortò e parlò al loro cuore. 22 50:22 Giuseppe abitò in Egitto con la casa di suo padre. egli visse centodieci anni. 23 50:23 Giuseppe vide i figli di Efraim, fino alla terza generazione. anche i figli di Machir, figlio di Manasse, nacquero sulle sue ginocchia. 24 50:24 Giuseppe disse ai suoi fratelli: 'Io sto per morire, ma Dio per certo vi visiteró e vi faró salire, da questo paese, nel paese che promise con giuramento ad Abraamo, a Isacco e a Giacobbe'. 25 50:25 Giuseppe fece giurare i figli d'Israele, dicendo: 'Dio per certo vi visiteró. allora portate via da qui le mie ossa'. 26 50:26 Poi Giuseppe morò, all'etó di centodieci anni. e fu imbalsamato e deposto in un sarcofago in Egitto.

50:15 50:15 I fratelli di Giuseppe, quando videro che il loro padre era morto, dissero: ’Chissó se Giuseppe non nutra rancore verso di noi, e non ci renda tutto il male che gli abbiamo fatto?'. 16 50:16 Allora mandarono a dire a Giuseppe: ’Tuo padre proima di morire diede quest’ordine dicendo: 17 50:17 ""Così direte a Giuseppe: Deh, perdona ora ai tuoi fratelli il loro misfatto e il loro peccato, perchè ti hanno fatto del male"". Deh, perdona dunque ora il misfatto dei servi del DIO di tuo padre!'. Giuseppe, quando gli parlarono così, pianse. 18 50:18 Poi vennero anche i suoi fratelli e si gettarono davanti a lui, e dissero: ’Ecco, siamo tuoi servi'. 19 50:19 Giuseppe disse loro: ’Non temete. sono io forse al posto di DIO? 20 50:20 Voi avete macchinato del male contro di me. ma DIO ha voluto farlo servire al bene, per compiere quello che oggi avviene: conservare in vita un popolo numeroso. 21 50:21 Ora dunque non temete. io provvederò il nutrimento per voi e per i vostri figli'. Così li confortò e parlò al cuore loro con dolcezza. 22 50:22 Così Giuseppe dimorò in Egitto, egli e la casa di suo padre, e visse centodieci anni. 23 50:23 Giuseppe vide i figli di Efraim, fino alla terza generazione. anche i figli di Makir, figlio di Manasse, nacquero sulle sue ginocchia. 24 50:24 Poi Giuseppe disse ai suoi fratelli: ’Io sto per morire. ma DIO per certo vi visiteró e vi faró salire da questo paese nel paese che promise con giuramento ad A-brahamo, a Isacco e a Giacobbe'. 25 50:25 Giuseppe fece quindi giurare i figli d’Israele, dicendo: ’DIO per certo vi visiteró. allora voi porterete via da qui le mie ossa'. 26 50:26 Poi Giuseppe morì, in etó di centodieci anni. lo imbalsamarono e lo posero in una bara in Egitto.

50:15 Ma i fratelli di Giuseppe cominciarono ad aver paura, dato che il loro padre era morto, e dissero: ""Chissà se Giuseppe non ci tratterà da nemici e non ci renderà tutto il male che noi gli abbiamo fatto?"". 16 Allora mandarono a dire a Giuseppe: ""Tuo padre prima di morire ha dato quest'ordine: 17 Direte a Giuseppe: Perdona il delitto dei tuoi fratelli e il loro peccato, perchè ti hanno fatto del male! Perdona dunque il delitto dei servi del Dio di tuo padre!"". Giuseppe pianse quando gli si parlò così. 18 E i suoi fratelli andarono e si gettarono a terra davanti a lui e dissero: ""Eccoci tuoi schiavi!"". 19 Ma Giuseppe disse loro: ""Non temete. Sono io forse al posto di Dio? 20 Se voi avevate pensato del male contro di me, Dio ha pensato di farlo servire a un bene, per compiere quello che oggi si avvera: far vivere un popolo numeroso. 21 Dunque non temete, io provvederò al sostentamento per voi e per i vostri bambini"". Così li consolò e fece loro coraggio. 22 Giuseppe con la famiglia di suo padre abitò in Egitto; egli visse centodieci anni. 23 Così Giuseppe vide i figli di Efraim fino alla terza generazione e anche i figli di Machir, figlio di Manasse, nacquero sulle ginocchia di Giuseppe. 24 Poi Giuseppe disse ai fratelli: ""Io sto per morire, ma Dio verrà certo a visitarvi e vi farà uscire da questo paese verso il paese ch'egli ha promesso con giuramento ad Abramo, a Isacco e a Giacobbe"". 25 Giuseppe fece giurare ai figli di Israele così: ""Dio verrà certo a visitarvi e allora voi porterete via di qui le mie ossa"". 26 Giuseppe morì all'età di centodieci anni; lo imbalsamarono e fu posto in un sarcofago in Egitto.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale
40
tempo
14400
anni
70
tempo
25200
anni