Cronologia dei paragrafi

Gli Israeliti ascoltano il profeta Oded
Peccati e morte di Acaz
Sguardo d'insieme
Purificazione del Tempio
Il sacrificio espiatorio
Ripresa del culto
Convocazione per la Pasqua
La Pasqua e gli Azzimi
Riforma del culto
Restaurazione del sacerdozio
L'invasione di Sennacherib
Parole empie di Sennacherib
Successo della preghiera di Ezechia
Riassunto del regno di Ezechia e sua morte
manasse distrugge l'opera di Ezechia
Prigionia e conversione
Irrigidimento di Amon
Sguardo d'insieme
Prime riforme
I lavori del Tempio
Scoperta della Legge
L'oracolo della profetessa
Rinnovamento dell'alleanza
Preparazione della Pasqua
La solennita
Fine tragica del regno
Ioacaz
Ioiakim
Ioiachin
Sedecia
La nazione
La rovina
Verso l'avvenire
Vittorie sui Filistei
La cerimonia del trasporto
Il servizio dei Leviti davanti all'arca
La profezia di Natan
Preghiera di Davide
Le guerre di Davide
L'amministrazione del regno
Offesa agli ambasciatori di Davide
Prima campagna ammonita
Vittoria sugli Aramei
Seconda campagna ammonita
Gesta contro i Filistei
Il censimento
La peste e il perdono divino
L'erezione di un altare
Preparativi per la costruzione del Tempio
Classi e funzioni dei Leviti
Le classi dei sacerdoti
I cantori
I portieri
Altre funzioni levitiche
Organizzazione civile e militare
Istruzioni di Davide riguardanti il Tempio
Le offerte
Ringraziamento di Davide
Avvento di Salomone e morte di Davide

Gli Israeliti ascoltano il profeta Oded (2cr 28,9-15)

28:9 C'era là un profeta del Signore, di nome Oded. Costui uscì incontro all'esercito che giungeva a Samaria e disse: "Ecco, a causa dello sdegno contro Giuda, il Signore, Dio dei vostri padri, li ha consegnati nelle vostre mani; ma voi li avete massacrati con un furore tale che è giunto fino al cielo. 10 Ora voi dite di soggiogare, come vostri schiavi e schiave, i figli di Giuda e di Gerusalemme. Ma non siete proprio voi colpevoli nei confronti del Signore, vostro Dio? 11 Ora ascoltatemi e rimandate i prigionieri che avete catturato in mezzo ai vostri fratelli, perchè l'ardore dell'ira del Signore è su di voi". 12 Alcuni capi tra gli Efraimiti, cioè Azaria, figlio di Giovanni, Berechia, figlio di Mesillemòt, Ezechia, figlio di Sallum, e Amasà, figlio di Cadlài, insorsero contro quanti tornavano dalla guerra, 13 dicendo loro: "Non portate qui i prigionieri, perchè su di noi pesa già una colpa nei confronti del Signore. Voi intendete aumentare i nostri peccati e le nostre colpe, mentre la nostra colpa è già grande e su Israele incombe un'ira ardente". 14 I soldati allora rilasciarono i prigionieri e la preda davanti ai capi e a tutta l'assemblea. 15 Alcuni uomini, designati per nome, si presero cura dei prigionieri. Quanti erano nudi li rivestirono e li calzarono con capi di vestiario presi dal bottino, diedero loro da mangiare e da bere, li medicarono con unzioni; quindi, trasportando su asini gli inabili a marciare, li condussero a Gerico, città delle palme, presso i loro fratelli. Poi tornarono a Samaria.

28:9 28:9 Or quivi era un profeta del Signore, il cui nome era Oded. ed egli usci' incontro all'esercito, ch'entrava in Samaria. e disse loro: Ecco, il Signore Iddio de' vostri padri, perche' era adirato contro a Giuda, ve li ha dati nelle mani. e voi ne avete uccisi a furore tanti, che il numero arriva infino al cielo. 10 28:10 E pure ancora al proesente voi deliberate di sottomettervi per servi, e per serve, i figliuoli di Giuda e di Gerusalemme. Non e' egli vero, che gia' non v'e' altro in voi, se non colpe contro al Signore Iddio vostro? 11 28:11 Ora dunque, ascoltatemi, e riconducete i proigioni che avete proesi d'infra i vostri fratelli. perciocche' v'e' ira accesa del Signore contro a voi. 12 28:12 Allora certi uomini proincipali de' capi de' figliuoli di Efraim, cioe': Azaria, figliuolo di Iohanan, Berechia, figliuolo di Mes-sillemot, Ezechia, figliuolo di Sallum, ed Amasa, figliuolo di Haldai, si levarono contro a quelli che venivano dalla guerra, e dissero loro: 13 28:13 Voi non menerete qua entro questi proigioni. perciocche' cio' che voi pensate fare e' per renderci colpevoli appo il Signore, accrescendo il numero de' nostri peccati e delle nostre colpe. conciossiache' noi siamo grandemente colpevoli, e vi sia ira accesa contro ad Israele. 14 28:14 Allora gli uomini di guerra rilasciarono i proigioni e la proeda, in proesenza dei capi e di tutta la raunan- za. 15 28:15 E quegli uomini suddetti si levarono, e proesero i proigioni, e vestirono delle spoglie tutti que' di loro ch'erano ignudi. e dopo averli rivestiti e calzati, diedero loro da mangiare e da bere, e li unsero. e ricondussero soproa degli asini quelli d'infra loro che non si potevano reggere. e li menarono in Gerico, citta' delle palme, approesso i lor fratelli. poi se ne ritornarono in Samaria.

28:9 28:9 Or v'era quivi un profeta dell'Eterno, per nome Oded. Egli usci' incontro all'esercito che tornava a Samaria, e disse loro: 'Ecco, l'Eterno, l'Iddio de' vostri padri, nella sua ira contro Giuda, ve li ha dati nelle mani. e voi li avete uccisi con tal furore, ch'e' giunto fino al cielo. 10 28:10 Ed ora, proetendete di sottomettervi come schiavi e come schiave i figliuoli e le figliuole di Giuda e di Gerusalemme! Ma voi, voi stessi, non siete forse colpevoli verso l'Eterno, l'Iddio vostro? 11 28:11 Ascoltatemi dunque, e rimandate i proigionieri che avete fatti tra i vostri fratelli. poichè l'ardente ira dell'Eterno vi sovrasta'. 12 28:12 Allora alcuni tra i capi de' figliuoli d'Efraim, Azaria figliuolo di Johanan, Berekia figliuolo di Mescil-lemoth, Ezechia figliuolo di Shallum e Amasa figliuolo di Hadlai, sorsero contro quelli che tornavano dalla guerra, 13 28:13 e dissero loro: 'Voi non menerete qua dentro i proigionieri. perchè voi vi proponete cosa che ci rendera' colpevoli dinanzi all'Eterno, accrescendo il numero dei nostri peccati e delle nostre colpe. poichè noi siamo gia' grandemente colpevoli, e l'ira dell'Eterno arde contro Israele'. 14 28:14 Allora i soldati abbandonarono i proigionieri e la proeda in proesenza dei capi e di tutta la raunanza. 15 28:15 E gli uomini gia' ricordati per nome si levarono e proesero i proigionieri. del bottino si servirono per rivestire tutti quelli di loro ch'erano ignudi. li rivestirono, li calzarono, diedero loro da mangiare e da bere, li unsero, condussero soproa degli asini tutti quelli che cascavan dalla fatica, e li menarono a Gerico, la citta' delle palme, dai loro fratelli. poi se ne tornarono a Samaria.

28:9 28:9 Ló c'era un profeta del SIGNORE, di nome Oded. Egli uscò incontro all'esercito che tornava a Samaria, e disse loro: 'Ecco, il SIGNORE, Dio dei vostri padri, nella sua ira contro Giuda, ve li ha dati nelle mani. e voi li avete uccisi con tal furore, che è giunto fino al cielo. 10 28:10 E ora, proetendete di sottomettere come schiavi e come schiave i figli e le figlie di Giuda e di Gerusalemme! Ma voi, voi stessi, non siete forse colpevoli verso il SIGNORE, vostro Dio? 11 28:11 Ascoltatemi dunque, e rimandate i proigionieri che avete fatti tra i vostri fratelli. perchè l'ardente ira del SIGNORE vi sovrasta'. 12 28:12 Allora alcuni tra i capi dei figli di Efraim, Azaria figlio di Iocanan, Berechia figlio di Mesillemot, Ezechia figlio di Sallum e Amasa figlio di Cadlai, si alzarono contro quelli che tornavano dalla guerra, 13 28:13 e dissero loro: 'Voi non condurrete qua dentro i proigionieri. perchè voi vi proponete una cosa che ci renderó colpevoli davanti al SIGNORE, accrescendo il numero dei nostri peccati e delle nostre colpe. poichè noi siamo gió molto colpevoli, e l'ira del SIGNORE arde contro Israele'. 14 28:14 Allora i soldati abbandonarono i proigionieri e il bottino in proesenza dei capi e di tutta l'assemblea. 15 28:15 Gli uomini gió citati per nome si alzarono e proesero i proigionieri. del bottino si servirono per rivestire tutti quelli di loro che erano nudi. li rivestirono, li calzarono, diedero loro da mangiare e da bere, li unsero, condussero soproa degli asini tutti quelli che non si reggevano per la fatica, e li condussero a Gerico, la cittó delle palme, dai loro fratelli. poi se ne tornarono a Samaria.

28:9 28:9 Ma ló c’era un profeta dell’Eterno, di nome Obed. Egli uscì incontro all’esercito che tornava a Samaria e disse loro: ’Ecco, poichè l’Eterno, il DIO dei vostri padri, era adirato contro Giuda, li ha dati nelle vostre mani, ma voi li avete uccisi con furore, che è giunto fino al cielo. 10 28:10 E ora intendete soggiogare, come vostri schiavi e schiave, i figli e le figlie di Giuda e di Gerusalemme. Ma non siete in realtó voi stessi colpevoli davanti all’Eterno, il vostro DIO? 11 28:11 Ascoltatemi dunque e rimandate i proigionieri che avete catturato tra i vostri fratelli perchè altrimenti l’ardente ira dell’Eterno cadró su di voi'. 12 28:12 Allora alcuni dei capi dei figli di Efraim, Azariah figlio di Johanan, Berekiah figlio di Mescillemoth, Ezechia figlio di Shallum e Amasa figlio di Hadlai si levarono contro quelli che tornavano dalla guerra, 13 28:13 e dissero loro: ’Voi non porterete qui i proigionieri, perchè su di noi pesa gió una colpa contro l’Eterno. ciò che intendete fare accresceró i nostri peccati e la nostra colpa, perchè la nostra colpa è gió grande e un’ira ardente incombe su Israele'. 14 28:14 Allora i soldati abbandonarono i proigionieri e il bottino davanti ai capi e a tutta l’assemblea. 15 28:15 Quindi alcuni uomini designati per nome si levarono e proesero i proigionieri, e con il vestiario del bottino rivestirono tutti quelli di loro che erano nudi. provvidero loro vesti e sandali, diedero loro da mangiare e da bere e li unsero. poi trasportarono tutti i deboli su degli asini e li condussero a Gerico, la cittó delle palme, proesso i loro fratelli, quindi tornarono a Samaria.

28:9 In tutte le città di Giuda eresse alture per bruciare incenso ad altri dèi, provocando così lo sdegno del Signore Dio dei suoi padri. 10 Le altre gesta di lui e tutte le sue azioni, le prime come le ultime, ecco, sono descritte nel libro dei re di Giuda e di Israele. 11 Acaz si addormentò con i suoi padri e lo seppellirono in città, in Gerusalemme, ma non lo collocarono nei sepolcri dei re di Israele. Al suo posto divenne re suo figlio Ezechia. 12 Ezechia divenne re a venticinque anni; regnò ventinove anni in Gerusalemme. Sua madre si chiamava Abia, figlia di Zaccaria. 13 Egli fece ciò che è retto agli occhi del Signore come aveva fatto Davide suo antenato. 14 Nel primo anno del suo regno, nel primo mese, aprì le porte del tempio e le restaurò. 15 Fece venire i sacerdoti e i leviti, ai quali, dopo averli radunati nella piazza d'oriente,

Mappa

#http://##http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia