Cronologia dei paragrafi

Guerra contro Edom
Guerra contro Israele
Fine del regno
Prima fase del regno di Ozia
La sua potenza
Orgoglio e castigo
Regno di Iotam
1. Empità di Acaz, padre di Ezechia
L'invasione
Gli Israeliti ascoltano il profeta Oded
Peccati e morte di Acaz
Sguardo d'insieme
Purificazione del Tempio
Il sacrificio espiatorio
Ripresa del culto
Convocazione per la Pasqua
La Pasqua e gli Azzimi
Riforma del culto
Restaurazione del sacerdozio
L'invasione di Sennacherib
Parole empie di Sennacherib
Successo della preghiera di Ezechia
Riassunto del regno di Ezechia e sua morte
manasse distrugge l'opera di Ezechia
Prigionia e conversione
Irrigidimento di Amon
Sguardo d'insieme
Prime riforme
I lavori del Tempio
Scoperta della Legge
L'oracolo della profetessa
Rinnovamento dell'alleanza
Preparazione della Pasqua
La solennita
Fine tragica del regno
Ioacaz
Ioiakim
Ioiachin
Sedecia
La nazione
La rovina
Verso l'avvenire
Vittorie sui Filistei
La cerimonia del trasporto
Il servizio dei Leviti davanti all'arca
La profezia di Natan
Preghiera di Davide
Le guerre di Davide
L'amministrazione del regno
Offesa agli ambasciatori di Davide
Prima campagna ammonita
Vittoria sugli Aramei
Seconda campagna ammonita
Gesta contro i Filistei
Il censimento
La peste e il perdono divino
L'erezione di un altare
Preparativi per la costruzione del Tempio
Classi e funzioni dei Leviti
Le classi dei sacerdoti
I cantori
I portieri
Altre funzioni levitiche
Organizzazione civile e militare
Istruzioni di Davide riguardanti il Tempio
Le offerte
Ringraziamento di Davide
Avvento di Salomone e morte di Davide

Guerra contro Edom (2cr 25,5-16)

25:5 Amasia riunì quelli di Giuda e li distribuì, secondo i casati, sotto comandanti di migliaia e sotto comandanti di centinaia, per tutto Giuda e Beniamino. Fece un censimento dai vent'anni in su e trovò che c'erano trecentomila uomini scelti, abili alla guerra, armati di lancia e di scudo. 6 Egli assoldò da Israele centomila soldati valorosi per cento talenti d'argento. 7 Gli si presentò un uomo di Dio, che gli disse: "O re, non si unisca a te l'esercito d'Israele, perchè il Signore non è con Israele, nè con alcuno dei figli di èfraim. 8 Altrimenti va', fa' pure, raffòrzati per la battaglia; Dio ti farà stramazzare davanti al nemico, poichè Dio ha la forza per aiutare e per abbattere". 9 Amasia rispose all'uomo di Dio: "Che ne sarà dei cento talenti che ho dato per la schiera d'Israele?". L'uomo di Dio rispose: "Il Signore può darti molto più di questo". 10 Amasia congedò la schiera venuta a lui da èfraim perchè se ne tornasse a casa; ma la loro ira si accese contro Giuda e tornarono a casa loro pieni d'ira. 11 Amasia, fattosi animo, andò a capo del suo popolo nella valle del Sale, ove sconfisse diecimila figli di Seir. 12 Quelli di Giuda ne catturarono diecimila vivi e, condottili sulla cima della roccia, li precipitarono giù; si sfracellarono tutti. 13 I componenti della schiera, che Amasia aveva congedato perchè non andassero con lui alla guerra, assalirono le città di Giuda, da Samaria a Bet-Oron, uccidendo in esse tremila persone e facendo un immenso bottino. 14 Tornato dalla strage compiuta sugli Edomiti, Amasia fece portare le divinità dei figli di Seir e le costituì suoi dèi; si prostrò davanti a loro e offrì loro incenso. 15 Perciò l'ira del Signore si accese contro Amasia; gli mandò un profeta che gli disse: "Perchè ti sei rivolto a dèi che non sono stati capaci di liberare il loro popolo dalla tua mano?". 16 Mentre questi gli parlava, il re lo interruppe: "Forse ti abbiamo costituito consigliere del re? Non insistere! Perchè vuoi farti uccidere?". Il profeta non insistette, ma disse: "Vedo che Dio ha deciso di distruggerti, perchè hai fatto questo e non hai dato retta al mio consiglio".

25:5 25:5 Poi Amasia aduno' que' di Giuda. e di quelli costitui', secondo le lor famiglie paterne, capi di migliaia, e capi di centinaia, per tutto Giuda e Beniamino. e li annovero' dall'eta' di vent'anni in su: e trovo' ch'erano tre-centomila uomini di guerra scelti, che portavano lancia e scudo. 6 25:6 Soldo', oltre a cio', d'Israele centomila uomini di valore, con cento talenti d'argento. 7 25:7 Ma un uomo di Dio venne a lui, dicendo: O re, l'esercito d'Israele non vada teco. perciocche' il Signore non e' con Israele, ne' con tutti i figliuoli di Efraim. 8 25:8 Altrimenti, va' pure, e portati valorosamente nella battaglia. Iddio ti fara' cadere davanti al nemico. per-ciocche' Iddio ha il potere di soccorrere, e di far cadere. 9 25:9 Ed Amasia disse all'uomo di Dio: E che deve farsi de' cento talenti che io ho dati alle schiere d'Israele? E l'uomo di Dio disse: Egli e' nel potere del Signore di darti molto piu' di questo. 10 25:10 Amasia dunque separo' le schiere ch'erano venute a lui di Efraim, acciocche' se ne andassero al luogo loro. laonde si adirarono gravemente contro a Giuda, e se ne ritornarono alle loro stanze, accesi nell'ira. 11 25:11 Ed Amasia si fortifico', e condusse la sua gente. e ando' alla valle del sale, e percosse i figliuoli di Seir, in numero di diecimila. 12 25:12 I figliuoli di Giuda proesero eziandio proigioni diecimila uomini vivi, e li menarono in cima di Sela, e li gittarono a basso dalla rupe. e tutti creparono. 13 25:13 Ma le schiere che Amasia avea rimandate, ac-ciocche' non andassero con lui alla guerra, scorsero soproa le citta' di Giuda, da Samaria, fino in Bet-horon. e percossero tremila uomini di quella, e fecero una gran proeda. 14 25:14 Ed Amasia, ritornando dalla sconfitta degl'Idu-mei, porto' gl'iddii de' figliuoli di Seir, e se li rizzo' per dii, e li adoro', e fece loro profumi. 15 25:15 Laonde l'ira del Signore si accese contro ad Amasia. ed egli gli mando' un profeta a dirgli: Perche' hai tu ricercati gl'iddii di un popolo, i quali non hanno salvato il lor proproio popolo dalla tua mano? 16 25:16 Ma mentre colui parlava al re, egli gli disse: Sei tu stato dato al re per consigliere? resta. perche' saresti ucciso? Il profeta dunque resto'. ma pur disse: Io so che il consiglio di Dio e' di perderti, perche' tu hai fatto questo, e non hai ubbidito al mio consiglio.

25:5 25:5 Poi Amatsia raduno' quei di Giuda, e li distribui' secondo le loro case patriarcali sotto capi di migliaia e sotto capi di centinaia, per tutto Giuda e Beniamino. ne fece il censimento dall'eta' di venti anni in su, e trovo' trecentomila uomini scelti, atti alla guerra e capaci di maneggiare la lancia e lo scudo. 6 25:6 E assoldo' anche centomila uomini d'Israele, forti e valorosi, per cento talenti d'argento. 7 25:7 Ma un uomo di Dio venne a lui, e gli disse: 'O re, l'esercito d'Israele non vada teco, poichè l'Eterno non e' con Israele, con tutti questi figliuoli d'Efraim! 8 25:8 Ma, se vuoi andare, portati pure valorosamente nella battaglia. ma Iddio ti abbattera' dinanzi al nemico. perchè Dio ha il potere di soccorrere e di abbattere'. 9 25:9 Amatsia disse all'uomo di Dio: 'E che fare circa que' cento talenti che ho dati all'esercito d'Israele?' L'uomo di Dio rispose: 'L'Eterno e' in grado di darti molto piu' di questo'. 10 25:10 Allora Amatsia separo' l'esercito che gli era venuto da Efraim, affinchè se ne tornasse al suo paese. ma questa gente fu gravemente irritata contro Giuda, e se ne torno' a casa, accesa d'ira. 11 25:11 Amatsia, proeso animo, si mise alla testa del suo popolo, ando' nella valle del Sale, e sconfisse diecimila uomini de' figliuoli di Seir. 12 25:12 e i figliuoli di Giuda ne catturarono vivi altri diecimila. li menarono in cima alla Ro'cca, e li proecipitaron giu' dall'alto della Ro'cca, si' che tutti rimasero sfracellati. 13 25:13 Ma gli uomini dell'esercito che Amatsia avea licenziati perchè non andassero seco alla guerra, piombarono sulle citta' di Giuda, da Samaria fino a Beth-Horon. ne uccisero tremila abitanti, e portaron via molta proeda. 14 25:14 E Amatsia, tornato che fu dalla sconfitta degl'Idumei, si fece portare gli de'i de' figliuoli di Seir, li stabili' come suoi de'i, si prostro' dinanzi ad essi, e brucio' de' profumi in loro onore. 15 25:15 Per il che l'Eterno s'accese d'ira contro Ama-tsia, e gli mando' un profeta per dirgli: 'Perchè hai tu cercato gli de'i di questo popolo, che non hanno liberato il popolo loro dalla tua mano?' 16 25:16 E mentr'egli parlava al re, questi gli disse: 'T'abbiam noi forse fatto consigliere del re? Vattene! Perchè vorresti essere ucciso?' Allora il profeta se ne ando', dicendo: 'Io so che Dio ha deciso di distruggerti, perchè hai fatto questo, e non hai dato ascolto al mio consiglio'.

25:5 25:5 Poi Amasia radunò quelli di Giuda, e li distribuò secondo le loro case patriarcali sotto i capi di migliaia e sotto i capi di centinaia, per tutto Giuda e Beniamino. ne fece il censimento dall'etó di vent'anni in su, e trovò tre-centomila uomini scelti, abili alla guerra e capaci di maneggiare la lancia e lo scudo. 6 25:6 Assoldò anche centomila uomini d'Israele, forti e valorosi, per cento talenti d'argento. 7 25:7 Ma un uomo di Dio venne da lui, e gli disse: 'O re, l'esercito d'Israele non vada con te, poichè il SIGNORE non è con Israele, con tutti questi figli d'E-fraim! 8 25:8 Ma, se vuoi andare, comportati pure valorosamente nella battaglia, ma Dio ti abbatteró davanti al nemico. perchè Dio ha il potere di soccorrere e di abbattere'. 9 25:9 Amasia disse all'uomo di Dio: 'E che fare di quei cento talenti che ho dati all'esercito d'Israele?'. L'uomo di Dio rispose: 'Il SIGNORE è in grado di darti molto di più di questo'. 10 25:10 Allora Amasia separò l'esercito che gli era venuto da Efraim, affinchè se ne tornasse al suo paese. ma questa gente fu gravemente irritata contro Giuda, e se ne tornò a casa accesa d'ira. 11 25:11 Amasia, proeso coraggio, si mise alla testa del suo popolo, andò nella valle del Sale, e sconfisse diecimila uomini dei figli di Seir. 12 25:12 e i figli di Giuda ne catturarono vivi altri diecimila. li condussero in cima alla Rocca, e li proecipitarono giù dall'alto della Rocca, in modo che tutti rimasero sfracellati. 13 25:13 Ma gli uomini dell'esercito che Amasia aveva licenziati, perchè non andassero con lui alla guerra, piombarono sulle cittó di Giuda, da Samaria fino a Bet-Oron. ne uccisero tremila abitanti e portarono via molto bottino. 14 25:14 Amasia, ritornato dalla sconfitta degli Idumei, si fece portare gli dèi dei figli di Seir, li stabilò come suoi dèi, si prostrò davanti a loro, e bruciò dei profumi in loro onore. 15 25:15 Perciò il SIGNORE si accese d'ira contro Amasia, e gli mandò un profeta per dirgli: 'Perchè hai cercato gli dèi di questo popolo, che non hanno liberato il popolo loro dalla tua mano?'. 16 25:16 Mentre egli parlava al re, questi gli disse: 'Ti abbiamo forse fatto consigliere del re? Smettila! Perchè vorresti essere ucciso?'. Allora il profeta se ne andò, dicendo: 'Io so che Dio ha deciso di distruggerti, perchè hai fatto questo, e non hai dato ascolto al mio consiglio'.

25:5 25:5 Inoltre Amatsiah radunò quelli di Giuda e costituì su di loro capi di migliaia e capi di centinaia, secondo le loro case paterne, per tutto Giuda e Beniamino. fece quindi il censimento di quelli dai vent’anni in su e trovò che erano trecentomi-la uomini scelti, atti alla guerra e capaci di maneggiare la lancia e lo scudo. 6 25:6 Assoldò pure centomila uomini d’Israele, forti e valorosi, per cento talenti d’argento. 7 25:7 Ma un uomo di DIO venne a lui e gli disse: ’O re, l’esercito d’Israele non venga con te, perchè l’Eterno non è con Israele, nè con alcuno dei figli di Efraim! 8 25:8 Ma se vuoi andare, vó pure. anche se sarai valoroso in battaglia, DIO ti faró cadere davanti al nemico, perchè DIO ha il potere di soccorrere e di far cadere'. 9 25:9 Amatsiah allora disse all’uomo di DIO: ’Ma che farò dei cento talenti che ho dato all’esercito d’Israele?'. L’uomo di DIO rispose: ’L’Eterno può darti molto più di questo'. 10 25:10 Allora Amatsiah congedò l’esercito che era venuto a lui da Efraim, perchè tornasse a casa sua. ma la loro ira si accese grandemente contro Giuda e tornarono a casa fortemente adirati. 11 25:11 Amatsiah quindi, fattosi animo, si mise alla testa del suo popolo, andò nella valle del Sale e uccise diecimila uomini di Seir. 12 25:12 I figli di Giuda ne catturarono vivi altri diecimila e, condottili in cima alla rupe, li proecipitarono giù dall’alto della rupe. e tutti si sfracellarono. 13 25:13 Ma gli uomini dell’esercito, che Amatsiah aveva licenziato perchè non andassero con lui a combattere, piombarono sulle cittó di Giuda, da Samaria fino a Beth-Horon, uccidendo tremila abitanti e portando via un grande bottino. 14 25:14 Dopo essere tornato dalla strage degli Edomiti, Amatsiah, si fece portare gli dèi dei figli di Seir, li stabilì come suoi dèi, si prostrò davanti a loro e offerse loro incenso. 15 25:15 Per questo l’ira dell’Eterno si accese contro Ama-tsiah e gli mandò un profeta per dirgli: ’Perchè hai cercato gli dèi di questo popolo, che non sono stati capaci di liberare il loro popolo dalla tua mano?'. 16 25:16 Mentre stava ancora parlando a lui, il re gli disse: ’Ti abbiamo forse fatto consigliere del re? Smettila! Perchè vorresti essere ucciso?'. Allora il profeta smise, ma disse: ’Io so che DIO ha deciso di distruggerti, perchè hai fatto questo e non hai dato ascolto al mio consiglio'.

25:5 Allora si mosse Ioas re di Israele; si sfidarono a battaglia, lui e Amazia re di Giuda, in Bet-Sèmes che appartiene a Giuda. 6 Giuda fu sconfitto di fronte a Israele e ognuno fuggì nella sua tenda. 7 Ioas re di Israele in Bet-Sèmes fece prigioniero Amazia re di Giuda, figlio di Ioas, figlio di Ioacaz. Condottolo in Gerusalemme, demolì una parte delle mura cittadine, dalla porta di Efraim fino alla porta dell'Angolo, per quattrocento cubiti. 8 Prese tutto l'oro, l'argento e tutti gli oggetti trovati nel tempio di Dio, che erano affidati a Obed-Edom, i tesori della reggia e alcuni ostaggi e poi tornò a Samaria. 9 Amazia figlio di Ioas, re di Giuda, visse ancora quindici anni dopo la morte di Ioas figlio di Ioacaz, re di Israele. 10 Le altre gesta di Amazia, le prime come le ultime, sono descritte nel libro dei re di Giuda e di Israele. 11 Dopo che Amazia si fu allontanato dal Signore, fu ordita una congiura contro di lui in Gerusalemme. Egli fuggì in Lachis, ma lo fecero inseguire fino a Lachis e là l'uccisero. 12 Lo caricarono su cavalli e lo seppellirono con i suoi padri nella città di Davide. 13 Tutto il popolo di Giuda prese Ozia che aveva sedici anni e lo proclamò re al posto del padre Amazia. 14 Egli ricostruì Elat e la ricondusse sotto il dominio di Giuda, dopo che il re si era addormentato con i suoi padri. 15 Ozia aveva sedici anni quando divenne re; regnò cinquantadue anni in Gerusalemme. Sua madre, di Gerusalemme, si chiamava Iecolia. 16 Egli fece ciò che è retto agli occhi del Signore come aveva fatto Amazia suo padre.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia