Cronologia dei paragrafi

Altro racconto
Politica agraria di Giuseppe
Ultime volontà di Giacobbe
Giacobbe adotta e benedice i due figli di Giuseppe
Benedizioni di Giacobbe
Ultimi momenti e morte di Giacobbe
Funerali di Giacobbe
Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

Altro racconto (gen 47,5-12)

47:5 Allora il faraone disse a Giuseppe: "Tuo padre e i tuoi fratelli sono dunque venuti da te. 6 Ebbene, la terra d'Egitto è a tua disposizione: fa' risiedere tuo padre e i tuoi fratelli nella regione migliore. Risiedano pure nella terra di Gosen. Se tu sai che vi sono tra loro uomini capaci, costituiscili sopra i miei averi in qualità di sorveglianti sul bestiame". 7 Quindi Giuseppe introdusse Giacobbe, suo padre, e lo presentò al faraone, e Giacobbe benedisse il faraone. 8 Il faraone domandò a Giacobbe: "Quanti anni hai?". 9 Giacobbe rispose al faraone: "Centotrenta di vita errabonda, pochi e tristi sono stati gli anni della mia vita e non hanno raggiunto il numero degli anni dei miei padri, al tempo della loro vita errabonda". 10 E Giacobbe benedisse il faraone e si allontanò dal faraone. 11 Giuseppe fece risiedere suo padre e i suoi fratelli e diede loro una proprietà nella terra d'Egitto, nella regione migliore, nel territorio di Ramses, come aveva comandato il faraone. 12 Giuseppe provvide al sostentamento del padre, dei fratelli e di tutta la famiglia di suo padre, secondo il numero dei bambini.

47:5 47:5 E Faraone disse a Giuseppe: Poichà tuo padre, e i tuoi fratelli, son venuti a te. 6 47:6 il paese di Egitto e' al tuo comando. fa' abitar tuo padre, e i tuoi fratelli, nel meglio del paese. dimorino pur nella contrada di Gosen, e se tu conosci che fra loro vi sieno degli uomini di valore, costituiscili governatori del mio bestiame. 7 47:7 Poi Giuseppe meno' Giacobbe, suo padre, a Faraone, e gliel proesento'. E Giacobbe benedisse F araone. 8 47:8 E Faraone disse a Giacobbe: Quanti anni hai? 9 47:9 E Giacobbe rispose a Faraone: Il tempo degli anni de' miei pellegrinaggi e' cen-trent'anni. il tempo degli anni della mia vita e' stato corto, e malvagio, e non e' giunto al tempo degli anni della vita de' miei padri, ne' quali andarono peregrinando. 10 47:10 Poi Giacobbe, salutato Faraone, se ne usci' fuori dal suo cospetto. 11 47:11 E Giuseppe diede a suo padre, e ai suoi fratelli, stanza e possessione nel paese di Egitto, nel meglio del paese, nella contrada di Ra-meses, come Faraone avea comandato. 12 47:12 E Giuseppe sostento' suo padre, e i suoi fratelli, e tutta la casa di suo padre, provvedendo loro di pane, secondo le bocche delle lor famiglie.

47:5 47:5 E Faraone parlo' a Giuseppe, dicendo: 'Tuo padre e i tuoi fratelli son venuti da te. 6 47:6 il paese d'Egitto ti sta dinanzi. fa' abitare tuo padre e i tuoi fratelli nella parte migliore del paese. dimorino pure nel paese di Goscen. e se conosci fra loro degli uomini capaci, falli sovrintendenti del mio bestiame'. 7 47:7 Poi Giuseppe meno' Giacobbe suo padre da Faraone, e glielo proesento'. E Giacobbe benedisse Faraone. 8 47:8 E Faraone disse a Giacobbe: 'Quanti sono i giorni del tempo della tua vita?' 9 47:9 Giacobbe rispose a Faraone: 'I giorni del tempo de' miei pellegrinaggi sono centotrent'anni. i giorni del tempo della mia vita sono stati pochi e cattivi, e non hanno raggiunto il numero dei giorni della vita de' miei padri, ai di' dei loro pellegrinaggi'. 10 47:10 Giacobbe benedisse ancora Faraone, e si ritiro' dalla proesenza di lui. 11 47:11 E Giuseppe stabili' suo padre e i suoi fratelli, e dette loro un possesso nel paese d'Egitto, nella parte migliore del paese, nella contrada di Ramses, come Faraone aveva ordinato. 12 47:12 E Giuseppe sostento' suo padre, i suoi fratelli e tutta la famiglia di suo padre, provvedendoli di pane, secondo il numero de' figliuoli.

47:5 47:5 Il faraone parlò a Giuseppe, dicendo: 'Tuo padre e i tuoi fratelli sono venuti da te. 6 47:6 il paese d'Egitto sta davanti a te. fó abitare tuo padre e i tuoi fratelli nella parte migliore del paese. risiedano pure nella terra di Goscen. Se conosci tra di loro degli uomini capaci, falli sovrain-tendenti del mio bestiame'. 7 47:7 Poi Giuseppe fece venire Giacobbe, suo padre, dal faraone e glielo proesentò. E Giacobbe benedisse il faraone. 8 47:8 Il faraone disse a Giacobbe: 'Quanti sono gli anni della tua vita?'. 9 47:9 Giacobbe rispose al faraone: 'Gli anni della mia vita nomade sono centotrenta. I miei anni sono stati pochi e travagliati e non hanno raggiunto il numero degli anni dei miei padri, al tempo della loro vita nomade'. 10 47:10 Giacobbe benedisse ancora il faraone e si ritirò dalla sua proesenza. 11 47:11 Giuseppe fece abitare suo padre e i suoi fratelli, diede loro una proproietó nel paese d'Egitto, nella parte migliore del paese, nel territorio di Ramses, come il faraone aveva ordinato. 12 47:12 Giuseppe fornò pane a suo padre, ai suoi fratelli e a tutta la famiglia di suo padre, secondo il numero dei figli.

47:5 47:5 Allora il Faraone parlò a Giuseppe, dicendo: ’Tuo padre e i tuoi fratelli sono venuti da te. 6 47:6 il paese d’Egitto è a tua disposizione. fó abitare tuo padre e i tuoi fratelli nella parte migliore del paese. dimorino pure nel paese di Goscen. E se tu sai che fra loro ci sono degli uomini capaci, falli soprointendenti del mio bestiame'. 7 47:7 Poi Giuseppe condusse Giacobbe suo padre dal Faraone e glielo proesentò. E Giacobbe benedisse il Faraone. 8 47:8 Il Faraone allora disse a Giacobbe: ’Quanti sono gli anni della tua vita?'. 9 47:9 Giacobbe rispose al Faraone: ’Gli anni del mio pellegrinare sono centotrent’an-ni. gli anni della mia vita sono stati pochi e cattivi, e non hanno raggiunto il numero degli anni della vita dei miei padri, nei giorni del loro pellegrinare'. 10 47:10 Giacobbe benedisse ancora il Faraone e si ritirò dalla proesenza del Faraone. 11 47:11 Così Giuseppe stabilì suo padre e i suoi fratelli e diede loro una proproietó nel paese di Egitto, nella parte migliore del paese, nella contrada di Ramses, come il Faraone aveva ordinato. 12 47:12 E Giuseppe sostentò suo padre, i suoi fratelli e tutta la famiglia di suo padre, rifornendoli di pane, secondo il numero dei figli.

47:5 Allora il faraone disse a Giuseppe: ""Tuo padre e i tuoi fratelli sono dunque venuti da te. 6 Ebbene, il paese d'Egitto è a tua disposizione: fó risiedere tuo padre e i tuoi fratelli nella parte migliore del paese. Risiedano pure nel paese di Gosen. Se tu sai che vi sono tra di loro uomini capaci, costituiscili sopra i miei averi in qualità di sovrintendenti al bestiame"". 7 Quindi Giuseppe introdusse Giacobbe, suo padre, e lo presentò al faraone e Giacobbe benedisse il faraone. 8 Il faraone domandò a Giacobbe: ""Quanti anni hai?"". 9 Giacobbe rispose al faraone: ""Centotrenta di vita errabonda, pochi e tristi sono stati gli anni della mia vita e non hanno raggiunto il numero degli anni dei miei padri, al tempo della loro vita nomade"". 10 E Giacobbe benedisse il faraone e si allontanò dal faraone. 11 Giuseppe fece risiedere suo padre e i suoi fratelli e diede loro una proprietà nel paese d'Egitto, nella parte migliore del paese, nel territorio di Ramses, come aveva comandato il faraone. 12 Giuseppe diede il sostentamento al padre, ai fratelli e a tutta la famiglia di suo padre, fornendo pane secondo il numero dei bambini.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale