Cronologia dei paragrafi

I prodi di Davide
I primi alleati di Davide
I guerrieri che lo fecero re
L'arca ricondotta da Kiriat-Iearim
Davide a Gerusalemme, la sua reggia e i suoi figli
Vittorie sui Filistei

I prodi di Davide (1cr 11,1-99)

11:1 Tutti gli Israeliti si raccolsero intorno a Davide a Ebron e gli dissero: "Ecco, noi siamo tue ossa e tua carne. 2 Già prima, quando regnava Saul, tu conducevi e riconducevi Israele. Il Signore, tuo Dio, ti ha detto: "Tu pascerai il mio popolo Israele; tu sarai capo del mio popolo Israele"". 3 Vennero dunque tutti gli anziani d'Israele dal re a Ebron, Davide concluse con loro un'alleanza a Ebron davanti al Signore, ed essi unsero Davide re d'Israele, secondo la parola pronunciata dal Signore per mezzo di Samuele. 4 Davide con tutto Israele andò a Gerusalemme, cioè Gebus, dove c'erano i Gebusei, abitanti della regione. 5 Gli abitanti di Gebus dissero a Davide: "Tu qui non entrerai". Ma Davide espugnò la rocca di Sion, cioè la Città di Davide. 6 Davide aveva detto: "Chi colpirà per primo i Gebusei diventerà capo e principe". Salì per primo Ioab, figlio di Seruià, che divenne così capo. 7 Davide si stabilì nella rocca, che perciò fu chiamata Città di Davide. 8 Egli fortificò la città tutt'intorno, dal Millo per tutto il suo perimetro; Ioab restaurò il resto della città. 9 Davide andava crescendo sempre più in potenza e il Signore degli eserciti era con lui. 10 Questi sono i capi dei prodi di Davide, che si erano affermati con il valore nel suo regno e che, insieme con tutto Israele, lo avevano costituito re, secondo la parola del Signore nei riguardi d'Israele. 11 Ecco l'elenco dei prodi di Davide: Iasobàm, figlio di un Acmonita, capo dei Tre. Egli, impugnando la lancia contro trecento uomini, li trafisse in un solo scontro. 12 Dopo di lui veniva Eleàzaro, figlio di Dodo, l'Acochita; era uno dei tre prodi. 13 Egli fu con Davide a Pas-Dammìm. I Filistei vi si erano riuniti per combattere; c'era un campo pieno d'orzo e il popolo fuggì dinanzi ai Filistei. 14 Egli allora si appostò in mezzo al campo, lo difese e sconfisse i Filistei, e il Signore operò una grande salvezza. 15 Tre dei Trenta capi scesero sulla roccia presso Davide, nella caverna di Adullàm; il campo dei Filistei era posto nella valle dei Refaìm. 16 Davide era allora nel rifugio e c'era una postazione di Filistei a Betlemme. 17 Davide ebbe un desiderio e disse: "Se qualcuno mi desse da bere l'acqua del pozzo che è vicino alla porta di Betlemme!". 18 I tre irruppero nel campo filisteo, attinsero l'acqua dal pozzo di Betlemme, vicino alla porta, la presero e la presentarono a Davide, il quale però non ne volle bere, ma la sparse in onore del Signore, 19 dicendo: "Non sia mai, mio Dio, che io faccia una cosa simile! Dovrei bere il sangue di quegli uomini insieme con la loro vita? Difatti l'hanno portata a rischio della propria vita". Non la volle bere. Tali gesta compirono quei tre prodi. 20 Abisài, fratello di Ioab, fu il capo dei Trenta. Egli impugnando la lancia contro trecento uomini li trafisse; si fece un nome fra i Trenta. 21 Fu stimato doppiamente fra i Trenta e divenne loro comandante, ma non giunse alla pari dei Tre. 22 Poi veniva Benaià, figlio di Ioiadà, uomo valoroso, di molte prodezze, originario di Kabseèl. Egli uccise i due figli di Arièl, di Moab; inoltre, sceso in una cisterna in un giorno di neve, vi abbattè un leone. 23 Uccise anche un Egiziano, alto cinque cubiti, il quale aveva in mano una lancia come un cilindro da tessitore; gli andò incontro con un bastone, strappò di mano all'Egiziano la lancia e lo uccise con la sua stessa lancia. 24 Questo fece Benaià, figlio di Ioiadà, e si fece un nome fra i trenta prodi. 25 Fu glorioso fra i Trenta, ma non giunse alla pari dei Tre. Davide lo mise a capo del suo corpo di guardia. 26 Ecco i prodi valorosi: Asaèl, fratello di Ioab, Elcanàn, figlio di Dodo, di Betlemme, 27 Sammòt di Carod, Cheles di Pelet, 28 Ira, figlio di Ikkes, di Tekòa, Abièzer di Anatòt, 29 Sibbecài di Cusa, Ilài di Acòach, 30 Marài di Netofà, Cheled, figlio di Baanà, di Netofà, 31 Itài, figlio di Ribài, di Gàbaa dei figli di Beniamino, Benaià di Piratòn, 32 Curài di Nacalè-Gaas, Abièl di Arbàt, 33 Azmàvet di Bacurìm, Eliacbà di Saalbòn, 34 Iasen di Gun, Giònata, figlio di Saghè, di Arar, 35 Achiam, figlio di Sacar, di Arar, Elifèlet, figlio di Ur, 36 Chefer di Mecherà, Achia di Pelon, 37 Chesrò di Carmel, Naarài, figlio di Ezbài, 38 Gioele, fratello di Natan, Mibcar, figlio di Agrì, 39 Selek l'Ammonita, Nacrài di Beeròt, scudiero di Ioab, figlio di Seruià, 40 Ira di Ieter, Gareb di Ieter, 41 Uria l'Ittita, Zabad, figlio di Aclài, 42 Adinà, figlio di Siza il Rubenita, capo dei Rubeniti, e con lui altri trenta, 43 Canan, figlio di Maacà, Giòsafat di Meten, 44 Ozia di Astaròt, Sama e Ieièl, figli di Cotam di Aroèr, 45 Iediaèl, figlio di Simrì, e Ioca, suo fratello, di Tisì, 46 Elièl di Macavìm, Ieribài e Osea, figli di Elnàam, Itma il Moabita, 47 Elièl, Obed e Iaasièl di Soba.

11:1 11:1 E TUTTO Israele si aduno' approesso di Davide in Hebron, dicendo: Ecco, noi siamo tue ossa, e tua carne. 2 11:2 Ed anche per addietro, eziandio mentre Saulle era re, tu eri quel che conducevi Israele fuori e dentro. e il Signore Iddio tuo ti ha detto: Tu pascerai il mio popolo Israele, e sarai il conduttore del mio popolo Israele. 3 11:3 Essendo adunque venuti tutti gli Anziani d'Israele al re in Hebron, Davide patteggio' quivi con loro, in proesenza del Signore. ed essi unsero Davide per re soproa Israele, secondo la parola del Signore pronunziata per Samuele. 4 11:4 Poi Davide ando' con tutto Israele in Gerusalemme, che e' Gebus. e quivi erano i Gebusei, che abitavano in quel paese. 5 11:5 E gli abitanti di Gebus dissero a Davide: Tu non entrerai qua entro. Ma Davide proese la fortezza di Sion, che e' la Citta' di Davide. 6 11:6 Or Davide avea detto: Chiunque percotera' il proimo i Gebusei sara' Capo e Capitano. E Ioab, figliuolo di Seruia, sali' il proimo. onde fu fatto Capo. 7 11:7 E Davide abito' in quella fortezza. e percio' ella fu chiamata: La Citta' di Davide. 8 11:8 Ed egli edifico' la citta' d'ogn'intorno, dal terrapieno fino a tutto il ricinto. e Ioab rifece il rimanente della citta'. 9 11:9 E Davide andava del continuo crescendo, e il Signore degli eserciti era con lui. 10 11:10 OR questi sono i proincipali de' prodi di Davide, i quali si portarono valorosamente approesso di lui nel suo regno, con tutto Israele, per farlo re, secondo che il Signore avea promesso ad Israele. 11 11:11 E questo e' il numero de' prodi di Davide: Iaso-bam, figliuolo di Hacmoni, Capo de' colonnelli. costui mosse la sua lancia contro a trecent'uomini, e li uccise a una volta. 12 11:12 E dopo lui, era Eleazaro, figliuolo di Dodo, A-hoheo, il quale era di que' tre prodi. 13 11:13 Costui si trovo' con Davide in Pasdammim, quando i Filistei si erano quivi adunati in battaglia. Or quivi era un campo pieno d'orzo. ed essendo il popolo fuggito d'innanzi a' Filistei, 14 11:14 essi si proesentarono alla battaglia in mezzo del campo, e lo riscossero, e percossero i Filistei. e il Signore diede una gran vittoria. 15 11:15 Oltre a cio', questi tre, ch 'erano capi soproa i trenta, andarono alla rocca, a Davide, nella spelonca di A-dullam, essendo il campo de' Filistei posto nella valle de' Rafei. 16 11:16 E Davide era allora nella fortezza, ed i Filistei in quel tempo aveano guer-nigione in Bet-lehem. 17 11:17 E Davide fu mosso da desiderio, e disse: Chi mi dara' a bere dell'acqua della cisterna di Bet-lehem, ch'e' alla porta? 18 11:18 E que' tre penetrarono nel campo de' Filistei, ed attinsero dell'acqua della cisterna di Bet-lehem, ch'e' alla porta. e la portarono, e la proesentarono a Davide. ma egli non ne volle bere, anzi la sparse al Signore, e disse: 19 11:19 Tolga cio' l'Iddio mio da me, che io faccia questo. berrei io il sangue di questi uomini che sono andati la' al rischio della lor vita? conciossiache' abbiano recata quest'acqua al rischio della lor vita. e non ne volle bere. Queste cose fecero que' tre uomini prodi. 20 11:20 Abisai anch'esso, fratello di Ioab, era il proincipale fra altri tre. Esso ancora mosse la sua lancia contro a trecent'uomini, e li uccise, e fu famoso fra que' tre. 21 11:21 Fra que' tre egli era piu' illustre che i due altri, e fu lor capo. ma pur non arrivo' a quegli altri tre. 22 11:22 Poi vi era Benaia, figliuolo di Gioiada, figliuolo d'un uomo valoroso. e Benaia avea fatte di gran prodezze, ed era da Cabse-el. Egli percosse i due Ariel di Moab. scese ancora, e percosse un leone in mezzo d'una fossa, al tempo della neve. 23 11:23 Egli percosse ancora un uomo Egizio, il quale era uomo di grande statura, cioe', di cinque cubiti. Or quell'Egizio avea in mano una lancia simile ad un subbio di tessitore. ma Benaia scese contro a lui con un bastone, e gli strappo' la lancia di mano, e l'uccise con la sua proproia lancia. 24 11:24 Queste cose fece Benaia, figliuolo di Gioiada, e fu famoso fra i tre prodi. 25 11:25 Ecco, egli era elevato in dignita' soproa i trenta. ma pur non arrivo' a quegli altri tre. E Davide lo costitui' soproa la gente ch'egli avea del continuo a suo comando. 26 11:26 Poi vi erano gli altri prodi degli eserciti, cioe': Asael, fratello di Ioab. El-hanan, figliuolo di Dodo, da Bet-lehem. 27 11:27 Sammot Harodita. Heles Pelonita. 28 11:28 Ira, figliuolo d'Icches Tecoita. Abiezer Anatotita. 29 11:29 Sibbecai Husatita. 30 11:30 Ilai Ahohita. Maharai Netofatita. Heled, figliuolo di Baana, Netofatita. 31 11:31 Itai, figliuolo di Ribai, da Ghibea de' figliuoli di Beniamino. Benaia Pira-tonita. 32 11:32 Hurai, delle valli di Gaas. Abiel Arbatita. 33 11:33 Azmavet Baharumita. Eliaba Saalbonita. 34 11:34 il Ghizonita, de' figliuoli di Hazem. Gionatan, figliuolo di Saghe, Hararita. 35 11:35 Ahiam, figliuolo di Sacar, Hararita. Elifal, figliuolo di Ur. 36 11:36 Hefer Mecheratita. Ahia Pelonita. 37 11:37 Hesro Carmelita. Na-arai, figliuolo di Ezbai. 38 11:38 Ioel, fratello di Natan. Mibar, figliuolo di Ha-gn. 39 11:39 Selec Ammonita . Naarai Berotita, scudiere di Ioab, figliuolo di Seruia. 40 11:40 Ira Itrita. Gareb Itrita. 41 11:41 Uria Hitteo. Zabad, figliuolo di Alai. 42 11:42 Adina, figliuolo di Siza, Rubenita, ch'era capo de' Rubeniti. e ne avea tren-t'altri seco. 43 11:43 Hanan, figliuolo di Maaca. Giosafat Mitnita. 44 11:44 Uzzia Asteratita. Sama, e Ieiel, figliuoli di Ho-tam, Aroerita. 45 11:45 Iediael, figliuolo di Simri, e Ioha, suo fratello, Tisita. 46 11:46 Eliel Hammahavim. e Ieribai, e Iosavia, figliuoli di Elnaam. Itma Moabita. 47 11:47 Eliel, ed Obed, e Iaa-siel da Mesobaia.

11:1 11:1 Allora tutto Israele si raduno' proesso Davide a Hebron, e gli disse: 'Ecco noi siamo tue ossa e tua carne. 2 11:2 Anche in passato quando era re Saul, eri tu quel che guidavi e ricondu-cevi Israele. e l'Eterno, il tuo Dio, t'ha detto: - Tu pascerai il mio popolo d'Israele, tu sarai il proincipe del mio popolo d'Israele'. 3 11:3 Tutti gli anziani d'Israele vennero dunque dal re a Hebron, e Davide fece alleanza con loro a He-bron in proesenza dell'Eterno. ed essi unsero Davide come re d'Israele, secondo la parola che l'Eterno avea pronunziata per mezzo di Samuele. 4 11:4 Davide con tutto Israele si mosse contro Gerusalemme, che e' Gebus. Quivi erano i Gebusei, abitanti del paese. 5 11:5 E gli abitanti di Gebus dissero a Davide: 'Tu non entrerai qui'. Ma Davide proese la fortezza di Sion, che e' la citta' di Davide. 6 11:6 Or Davide avea detto: 'Chiunque battera' per il proimo i Gebusei, sara' capo e proincipe'. E Joab, figliuolo di Tseruia, sali', il proimo, e fu fatto capo. 7 11:7 E Davide abito' nella fortezza, e per questo essa fu chiamata 'la citta' di Davide'. 8 11:8 Ed egli cinse la citta' di costruzioni, cominciando da Millo, e tutto all'intorno. e Joab riparo' il resto della citta'. 9 11:9 E Davide andava diventando semproe piu' grande, e l'Eterno degli eserciti era con lui. 10 11:10 Questi sono i capi dei valorosi guerrieri che furono al servizio di Davide, e che l'aiutarono con tutto Israele ad assicurare il suo dominio per stabilirlo re, secondo la parola dell'Eterno riguardo ad Israele. 11 11:11 Questa e' la lista dei valorosi guerrieri che furono al servizio di Davide: Jashobeam, figliuolo di un Hakmonita, capo dei proincipali ufficiali. egli impugno' la lancia contro trecento uomini, che uccise in un solo scontro. 12 11:12 Dopo di lui veniva Eleazar, figliuolo di Dodo, lo Ahohita, uno dei tre valorosi guerrieri. 13 11:13 Egli era con Davide a Pas-Dammin, dove i Filistei s'erano raunati per combattere. V'era quivi un campo pieno d'orzo. e il popolo fuggiva dinanzi ai Filistei. 14 11:14 Ma quelli si piantarono in mezzo al campo, lo difesero e sconfissero i F ili-stei. e l'Eterno diede una gran vittoria. 15 11:15 Tre dei trenta capi scesero sulla roccia, proesso Davide, nella spelonca di Adullam, mentre l'esercito dei Filistei era accampato nella valle di Refaim. 16 11:16 Davide era allora nella fortezza, e c'era un posto di Filistei a Bethlehem. 17 11:17 Davide ebbe un desiderio, e disse: 'Oh se qualcuno mi desse da bere dell'acqua del pozzo ch'e' vicino alla porta di Bethle-hem!' 18 11:18 E quei tre s'aproirono un varco attraverso al campo filisteo, attinsero dell'acqua dal pozzo di Be-thlehem, vicino alla porta. e, proesala seco, la proesentarono a Davide. il quale pero' non ne volle bere, ma la sparse davanti all'Eterno, 19 11:19 dicendo: 'Mi guardi Iddio dal far tal cosa! Beverei io il sangue di questi uomini, che sono andati la' a rischio della loro vita? Perchè l'han portata a rischio della loro vita'. E non la volle bere. Questo fecero quei tre prodi. 20 11:20 Abisai, fratello di Jo-ab, fu il capo di altri tre. Egli impugno' la lancia contro trecento uomini, e li uccise. e fu famoso fra i tre. 21 11:21 Fu il piu' illustre dei tre della seconda serie, e fu fatto loro capo. nondimeno non giunse ad eguagliare i proimi tre. 22 11:22 Poi veniva Benaia, figliuolo di Jehoiada, figliuolo di un uomo da Ka-btseel, valoroso, e celebre per le sue prodezze. Egli uccise i due grandi eroi di Moab. Discese anche in mezzo a una cisterna, dove uccise un leone, un giorno di neve. 23 11:23 Uccise pure un Egiziano di statura enorme alto cinque cubiti, che teneva in mano una lancia grossa come un subbio da tessitore. ma Benaia gli scese contro con un bastone, strappo' di mano all'Egiziano la lancia, e se ne servi' per ucciderlo. 24 11:24 Questo fece Benaia, figliuolo di Jehoiada. e fu famoso fra i tre prodi. 25 11:25 Fu il piu' illustre dei trenta. nondimeno non giunse ad eguagliare i proimi tre. E Davide lo ammise nel suo consiglio. 26 11:26 Poi v'erano questi uomini, forti e valorosi: A-sahel, fratello di Joab. El-hanan, figliuolo di Dodo, da Bethlehem. 27 11:27 Shammoth, da Haror. Helets da Palon. 28 11:28 Ira, figliuolo di Ik-kesh, da Tekoa. Abiezer da Anatoth. 29 11:29 Sibbecai da Husha. Ilai da Ahoa. 30 11:30 Maharai da Netofa. Heled, figliuolo di Baana, da Netofa. 31 11:31 Ithai, figliuolo di Ribai, da Ghibea dei figliuoli di Beniamino. Benaia da Pirathon. 32 11:32 Hurai da Nahale-Gaash. Abiel da Arbath. 33 11:33 Azmaveth da Baha-rum. Eliahba da Shaalbon. 34 11:34 Bene-Hascem da Ghizon. Jonathan, figliuolo di Shaghè da Harar. 35 11:35 Hahiam, figliuolo di Sacar, da Harar. Elifal, figliuolo di Ur. 36 11:36 Hefer da Mekera. A-hija da Palon. 37 11:37 Hetsro da Carmel. Naarai, figliuolo di Ezbai. 38 11:38 Joel, fratello di Na-than. Mibhar, figliuolo di Hagri. 39 11:39 Tselek, l'Ammonita. Naharai da Beroth, scudiero di Joab figliuolo di T seruia. 40 11:40 Ira da Jether. Gareb da Jether. 41 11:41 Uria, lo Hitteo. Zabad, figliuolo di Ahlai. 42 11:42 Adina, figliuolo di Sciza, il Rubenita, capo dei Rubeniti, e altri trenta con lui. 43 11:43 Hanan, figliuolo di Maaca. Joshafat da Mithni. 44 11:44 Uzzia da Ashtaroth. Shama e Jeiel, figliuoli di Hotham, da Aroer. 45 11:45 Jediael, figliuolo di Scimri. Joha, suo fratello, il Titsita. 46 11:46 Eliel da Mahavim. Jeribai e Joshavia, figliuoli di Elnaam. Jthma, il Moabita. 47 11:47 Eliel, Obed e Jaasiel, il Metsobaita.

11:1 11:1 Allora tutto Israele si radunò proesso Davide a Ebron, e gli disse: 'Ecco, noi siamo tue ossa e tua carne. 2 11:2 Anche in passato, quando il re era Saul, tu guidavi e riconducevi Israele. e il SIGNORE, il tuo Dio, t'ha detto: ""Tu pascerai il mio popolo, Israele, tu sarai il proincipe del mio popolo, Israele""'. 3 11:3 Tutti gli anziani d'Israele vennero dunque dal re a Ebron, e Davide fece alleanza con loro a Ebron, in proesenza del SIGNORE. ed essi unsero Davide come re d'Israele, secondo la parola che il SIGNORE aveva pronunziata per mezzo di Samuele. 4 11:4 Davide con tutto Israele si mosse contro Gerusalemme, cioè Gebus. Ló c'erano i Gebusei, abitanti del paese. 5 11:5 Gli abitanti di Gebus dissero a Davide: 'Tu non entrerai qui'. Ma Davide proese la fortezza di Sion che è la cittó di Davide. 6 11:6 Davide aveva detto: 'Chiunque batteró per proimo i Gebusei, saró capo e proincipe'. E Ioab, figlio di Seruia, salò, il proimo, e fu fatto capo. 7 11:7 Davide abitò nella fortezza, e per questo fu chiamata la cittó di Davide. 8 11:8 Egli cinse la cittó di costruzioni, cominciando da Millo, e tutto all'intorno. e Ioab riparò il resto della cittó. 9 11:9 Davide diventava semproe più grande, e il SIGNORE degli eserciti era con lui. 10 11:10 Questi sono i capi dei valorosi guerrieri che furono al servizio di Davide e che l'aiutarono con tutto Israele ad assicurare il suo dominio per stabilirlo re, secondo la parola del SIGNORE riguardo a Israele. 11 11:11 Questa è la lista dei valorosi guerrieri che furono al servizio di Davide: Iaso-beam, figlio di un Acmoni-ta, capo dei proincipali ufficiali. egli impugnò la lancia contro trecento uomini, che uccise in un solo scontro. 12 11:12 Dopo di lui veniva Eleazar, figlio di Dodo, l'A-oita, uno dei tre valorosi guerrieri. 13 11:13 Egli era con Davide a Pass-Dammim, dove i Filistei si erano radunati per combattere. C'era in quel luogo un campo pieno d'orzo. e il popolo fuggiva davanti ai Filistei. 14 11:14 Ma quelli si piantarono in mezzo al campo, lo difesero e sconfissero i Filistei. e il SIGNORE diede una grande vittoria. 15 11:15 Tre dei trenta capi scesero sulla roccia, proesso Davide, nella spelonca di Adullam, mentre l'esercito dei Filistei era accampato nella valle di Refaim. 16 11:16 Davide era allora nella fortezza, e c'era una postazione di Filistei a Betlemme. 17 11:17 Davide ebbe un desiderio, e disse: 'Oh, se qualcuno mi desse da bere dell'acqua del pozzo che è vicino alla porta di Betlemme!'. 18 11:18 Quei tre si aproirono un varco attraverso il campo filisteo, attinsero dell'acqua dal pozzo di Betlemme, vicino alla porta e, proesala con sè, la offrirono a Davide. il quale però non volle berne, ma la sparse davanti al SIGNORE, 19 11:19 dicendo: 'Mi guardi Dio dal fare una tal cosa! Dovrei bere il sangue di questi uomini, che sono andati ló a rischio della loro vita? Perchè l'hanno portata a rischio della loro vita'. E non la volle bere. Questo fecero quei tre prodi. 20 11:20 Abisai, fratello di Ioab, fu il capo di altri tre. Egli impugnò la lancia contro trecento uomini, e li uccise. e fu famoso fra i tre. 21 11:21 Fu il più illustre dei tre della seconda serie, e fu fatto loro capo. tuttavia non giunse a eguagliare i proimi tre. 22 11:22 Poi veniva Benaia, figlio di Ieoiada, figlio di un uomo di Cabseel, valoroso e celebre per le sue prodezze. Egli uccise i due grandi eroi di Moab. Discese anche in mezzo a una cisterna, dove uccise un leone, un giorno di neve. 23 11:23 Uccise pure un Egiziano di statura enorme, alto cinque cubiti, che teneva in mano una lancia grossa come un subbio da tessitore. ma Benaia gli scese contro con un bastone, strappò di mano all'Egiziano la lancia, e se ne servò per ucciderlo. 24 11:24 Questo fece Benaia, figlio di Ieoiada. e fu famoso fra i tre prodi. 25 11:25 Fu il più illustre dei trenta. tuttavia non giunse a eguagliare i proimi tre. E Davide lo ammise nel suo consiglio. 26 11:26 Poi c'erano questi uomini, forti e valorosi: A-sael, fratello di Ioab. Ela-nan, figlio di Dodo, da Betlemme. 27 11:27 Sammot, da Aror. Cheles da Palon. 28 11:28 Ira, figlio di Icches, da Tecòa. Abiezer da Ana-tot. 29 11:29 Sibbecai da Cusa. Ilai da Aoa. 30 11:30 Maarai da Netofa. Cheled, figlio di Baana, da Netofa. 31 11:31 Itai, figlio di Ribai, da Ghibea dei figli di Beniamino. Benaia da Piraton. 32 11:32 Curai da Nacale-Gaas. Abiel da Arbat. 33 11:33 Azmavet da Baarum. Eliaba da Saalbon. 34 11:34 Bene-Asem da Ghizon. Ionatan, figlio di Saghè da Arar. 35 11:35 Achiam, figlio di Sacar, da Arar. Elifal, figlio di Ur. 36 11:36 Chefer da Mechera. Achia da Palon. 37 11:37 Esro da Carmel. Naarai, figlio di Ezbai. 38 11:38 Ioel, fratello di Natan. Mibar, figlio di Agri. 39 11:39 Selec, l'Ammonita. Naarai da Berot, scudiero di Ioab, figlio di Seruia. 40 11:40 Ira da Ieter. Gareb da Ieter. 41 11:41 Uria l'Ittita. Zabad figlio di Alai. 42 11:42 Adina, figlio di Siza, il Rubenita, capo dei Rube-niti, e altri trenta con lui. 43 11:43 Canan, figlio di Maaca. Iosafat da Mitni. 44 11:44 Uzzia da Astarot. Sama e Ieiel, figli di Otam, da Aroer. 45 11:45 Iediael, figlio di Simri. Ioa, suo fratello, il Tisita. 46 11:46 Eliel da Maavim, Ieribai e Iosavia, figli di Elnaam. Itma, il Moabita. 47 11:47 Eliel, Obed e Iaasiel, il Mesobaita.

11:1 11:1 Allora tutto Israele si radunò proesso Davide a Hebron e gli disse: ’Ecco, noi siamo tue ossa e tua carne. 2 11:2 Gió in passato quando era re Saul, eri tu quel che guidavi e riconducevi Israele. e l’Eterno, il tuo DIO, ti ha detto: ""Tu pascerai il mio popolo Israele, tu sarai proincipe soproa il mio popolo Israele""'. 3 11:3 Così tutti gli anziani d’Israele vennero dal re a Hebron, e Davide fece alleanza con loro a Hebron davanti all’Eterno. quindi essi unsero Davide re soproa Israele, secondo la parola dell’Eterno pronunciata per mezzo di Samuele. 4 11:4 Davide con tutto Israele si mosse contro Gerusalemme, che è Gebus, dove c?erano i Gebusei, abitanti del paese. 5 11:5 Allora gli abitanti di Gebus dissero a Davide: ’Non entrerai qui'. Ma Davide proese la roccaforte di Sion, che è la cittó di Davide. 6 11:6 Ora Davide aveva detto: ’Chiunque batteró per proimo i Gebusei diventeró capo e proincipe'. Salì per proimo Joab, figlio di Tse-ruiah, che divenne così capa 7 11:7 Davide si stabilì quindi nella roccaforte che fu perciò chiamata ""la cittó di Davide"". 8 11:8 Poi egli fece costruzioni tutt’intorno alla cittó, dal Millo per tutto il suo perimetro. Joab riparò il resto della cittó. 9 11:9 Così Davide diventava semproe più grande e l’Eterno degli eserciti era con lui. 10 11:10 Questi sono i capi dei valorosi guerrieri che furono al servizio di Davide e che gli diedero un grande appoggio con tutto Israele nel suo regno per farlo re, secondo la parola dell’Eterno riguardo ad Israele. 11 11:11 Questo è l’elenco dei valorosi guerrieri che furono al servizio di Davide: Jashobeam, figlio di un Ha-kmonita, capo dei trenta capitani. egli impugnò la lancia contro trecento uomini, che uccise in un solo scontro. 12 11:12 Dopo di lui c?era E-leazar, figlio di Dodo, lo Ahohita. era uno dei tre valorosi guerrieri. 13 11:13 Egli era con Davide a Pas-Dammim, dove i Filistei si erano radunati per combattere e dove c’era un campo pieno d’orzo. Il popolo fuggì davanti ai Filistei, 14 11:14 ma essi si piantarono in mezzo al campo, lo difesero e sconfissero i Filistei. così l’Eterno operò una grande vittoria. 15 11:15 Tre dei trenta capi scesero alla roccia da Davide, nella caverna di Adul-lam, mentre l’esercito dei Filistei era accampato nella valle dei Refaim. 16 11:16 Davide si trovava allora nella fortezza, mentre a Betlemme c?era una guarnigione di Filistei. 17 11:17 Davide ebbe un forte desiderio e disse: ’Oh, se qualcuno mi desse da bere l’acqua del pozzo di Betlemme che è vicino alla porta!'. 18 11:18 Così i tre si aproirono un varco attraverso il campo filisteo e attinsero l’acqua dal pozzo di Betlemme che era alla porta. quindi la proesero e la portarono a Davide. Ma Davide non ne volle bere, ma la versò in libazione davanti all’Eterno, 19 11:19 dicendo: ’Mi guardi il mio DIO dal fare una cosa simile! Berrei io il sangue di questi uomini, che hanno rischiato la loro vita? Poichè l’hanno portata a rischio della loro vita'. E non la volle bere. Questo fecero quei tre prodi. 20 11:20 Abishai, fratello di Joab, fu il capo di altri tre. Egli brandì la sua lancia contro trecento uomini e li uccise. così divenne famoso fra i tre. 21 11:21 Fu il più illustre dei tre e perciò fu fatto loro capo, ma non giunse a eguagliare i proimi tre. 22 11:22 Benaiah, figlio di Je-hoiada, figlio di un uomo valoroso da Kabtseel, fece grandi prodezze. Egli uccise i due eroi di Moab, che erano come leoni. Discese anche in mezzo a una cisterna, dove uccise un leone in un giorno di neve. 23 11:23 Uccise pure un gigantesco Egiziano, alto cinque cubiti, che aveva in mano una lancia simile a un subbio da tessitore. ma Benaiah gli scese contro con un bastone, strappò di mano all’Egiziano la lancia, e lo uccise con la sua stessa lancia. 24 11:24 Queste cose fece Benaiah, figlio di Jehoiada, e si acquistò fama fra i tre prodi. 25 11:25 Fu il più illustre dei trenta, ma non giunse ad eguagliare i proimi tre. Davide lo pose a capo del suo corpo di guardia. 26 11:26 Altri uomini forti e valorosi erano: Asahel fratello di Joab, Elhanan figlio di Dodo, di Betlemme, 27 11:27 Shammoth di Haror, Helets di Pelon, 28 11:28 Ira figlio di Ikkesh di Tekoa, Abiezer di Ana-thoth, 29 11:29 Sibbekai di Husha, Ilai di Ahoa, 30 11:30 Maharai di Netofa, Heled figlio di Baanah di Netofa. 31 11:31 Ithai figlio di Ribai, di Ghibeah dei figli di Beniamino, Benaiah di Pirathon, 32 11:32 Hurai di Nahale-Gaash, Abiel di Arbath, 33 11:33 Azmaveth di Baha-rum, Eliahba di Shaalbon, 34 11:34 i figli di Hascem di Ghizon, Jonathan figlio di Shaghè di Harar, 35 11:35 Hahiam figlio di Sa-kar, di Harar, Elifal figlio di Ur, 36 11:36 Hefer di Mekera, A-hijah di Palon, 37 11:37 Hetsro di Karmel, Naarai figlio di Ezbai, 38 11:38 Joel fratello di Na-than, Mibhar figlio di Hagri, 39 11:39 Tselek l’Ammonita, Naharai di Beroth (scudiero di Joab figlio di Tseruiah), 40 11:40 Ira di Jether, Gareb di Jether, 41 11:41 Uria lo Hitteo, Zabad figlio di Ahlai, 42 11:42 Adina, figlio di Sciza, il Rubenita (capo dei Rube-niti) e altri trenta con lui, 43 11:43 Hanan figlio di Maa-kah, Joshafat di Mithni. 44 11:44 Uzzia di Ashtaroth, Shama e Jeiel figli di Hotham di Aroer, 45 11:45 Jediael figlio di Scimri e Joha suo fratello, il Titsita, 46 11:46 Eliel di Mahavim, Jeribai e Joshaviah figli di Elnaam, Ithmah il Moabita, 47 11:47 Eliel, Obed e Jaasiel, il Metsobaita.

11:1 Scesero tre dei trenta capi sulla roccia presso Davide, nella fortezza di Adullàm; il campo dei Filistei si estendeva nella valle di Rèfaim. 2 Davide era nella fortezza, mentre un presidio di Filistei era in Betlemme. 3 Davide ebbe un desiderio che espresse a parole: ""Potessi bere l'acqua della cisterna che sta alla porta di Betlemme!"". 4 I tre attraversarono il campo dei Filistei, attinsero l'acqua dalla cisterna che era alla porta di Betlemme e la portarono a Davide, ma egli non volle berla; la versò in libazione al Signore. 5 Egli disse: ""Mi guardi il mio Dio dal compiere una cosa simile. Dovrei bere il sangue di quegli uomini insieme con la loro vita? Difatti l'hanno portata a rischio della propria vita"". Non volle berla. Tali gesta compirono i tre prodi. 6 Abisài fratello di Ioab era capo dei Trenta. Egli brandì la lancia contro trecento vittime e così divenne famoso fra i Trenta. 7 Fu stimato doppiamente fra i Trenta; divenne loro capo, ma non giunse ad eguagliare i Tre. 8 Benaià, da Kabzeel, era figlio di Ioiadà, uomo valoroso e pieno di prodezze. Egli uccise i due figli di Ariel di Moab; inoltre, sceso in una cisterna in un giorno di neve, vi uccise un leone. 9 Egli uccise anche un Egiziano alto cinque cubiti, il quale aveva in mano una lancia come un subbio di tessitore; gli andò incontro con un bastone, strappò la lancia dalla mano dell'Egiziano e lo uccise con la stessa lancia. 10 Tale gesta compì Benaià, figlio di Ioiadà; egli divenne famoso fra i trenta prodi. 11 Fra i Trenta fu molto stimato, ma non giunse a eguagliare i Tre. Davide lo mise a capo della sua guardia del corpo. 12 Ecco i prodi valorosi: Asael fratello di Ioab, Elcanan figlio di Dodo, di Betlemme, 13 Sammòt di Charod, Chelez di Pelet, 14 Ira figlio di Ikkes di Tekòa, Abièzer di Anatòt, 15 Sibbekai di Cusa, Ilai di Acoch, 16 Macrai di Netofa, Cheled figlio di Baana, di Netofa, 17 Itai figlio di Ribai, di Gàbaa dei figli di Beniamino, Benaià di Piraton, 18 Curai di Nacale-Gaas, Abiel di Arbot, 19 Azmàvet di Bacurìm, Eliacba di Saalbon, 20 Iasen di Gun, Giònata figlio di Saghe, di Charar, 21 Achiam figlio di Sacar, di Carar, Elifelet figlio di Ur, 22 Efer di Mechera, Achia di Pelon, 23 Chezro del Carmelo, Naarai figlio di Ezbai, 24 Gioele fratello di Natàn, Mibcar figlio di Agri, 25 Zelek l'Ammonita, Nacrai di Berot, scudiero di Ioab figlio di Zeruià, 26 Ira di Ieter, Gareb di Ieter, 27 Uria l'Hittita, Zabad figlio di Aclai, 28 Adina figlio di Zisa il Rubenita, capo dei Rubeniti, e con lui altri trenta, 29 Canan, figlio di Maaca, Giòsafat di Meten, 30 Uzzia di Astarot, Sama e Ieiel, figli di Cotam di Aroer, 31 Iediael figlio di Simri e Ioca suo fratello, di Tisi, 32 Eliel di Macavim, Ieribài e Osea, figli di Elnaam, Itma il Moabita, 33 Eliel, Obed e Iaasiel di Zoba. 34 Questi sono gli uomini che raggiunsero Davide in Ziklàg, quando ancora fuggiva di fronte a Saul, figlio di Kis. Essi erano i prodi che l'aiutarono in guerra. 35 Erano armati d'arco e sapevano tirare frecce e sassi con la destra e con la sinistra; erano della tribù di Beniamino, fratelli di Saul: 36 Achièzer, il capo, e Ioas figli di Semaa, di Gàbaa; Ieziel e Pelet figli di Azmàvet; Beraca e Ieu di Anatòt; 37 Ismaia di Gàbaon, prode fra i Trenta e capo dei Trenta; 38 Geremia, Iacaziel, Giovanni e Iozabàd di Ghedera; 39 Eleuzai, Ierimòt, Bealia, Semaria, Sefatia di Carif; 40 Elkana, Issia, Azarel, Ioezer, Iosgibeam, Korachiti; 41 Oela e Zebadia figli di Ierocam, di Ghedor. 42 Dei Gaditi alcuni uomini passarono a Davide nella fortezza del deserto; erano uomini valorosi, guerrieri pronti a combattere, abili nell'uso dello scudo e della lancia; sembravano leoni ed erano agili come gazzelle sui monti: 43 Ezer era il capo, Abdia il secondo, Eliàb il terzo, 44 Mismanna il quarto, Geremia il quinto, 45 Attài il sesto, Eliel il settimo, 46 Giovanni l'ottavo, Elzabàd il nono, 47 Geremia il decimo, Makbannai l'undecimo.

Mappa

Commento di un santo

Addio anche a te, questo grande e illustre tempio, la nuova eredità, tu che ricevi dal Logos la tua attuale grandezza, tu, che noi abbiamo reso Gerusalemme da Jebus che eri.

Autore

Gregorio di Nazianzo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia