Cronologia dei paragrafi

Presa di Gerusalemme
I prodi di Davide
I primi alleati di Davide
I guerrieri che lo fecero re
L'arca ricondotta da Kiriat-Iearim
Davide a Gerusalemme, la sua reggia e i suoi figli
Vittorie sui Filistei

Presa di Gerusalemme (1cr 11,4-9)

11:4 Davide con tutto Israele andò a Gerusalemme, cioè Gebus, dove c'erano i Gebusei, abitanti della regione. 5 Gli abitanti di Gebus dissero a Davide: "Tu qui non entrerai". Ma Davide espugnò la rocca di Sion, cioè la Città di Davide. 6 Davide aveva detto: "Chi colpirà per primo i Gebusei diventerà capo e principe". Salì per primo Ioab, figlio di Seruià, che divenne così capo. 7 Davide si stabilì nella rocca, che perciò fu chiamata Città di Davide. 8 Egli fortificò la città tutt'intorno, dal Millo per tutto il suo perimetro; Ioab restaurò il resto della città. 9 Davide andava crescendo sempre più in potenza e il Signore degli eserciti era con lui.

11:4 11:4 Poi Davide ando' con tutto Israele in Gerusalemme, che e' Gebus. e quivi erano i Gebusei, che abitavano in quel paese. 5 11:5 E gli abitanti di Gebus dissero a Davide: Tu non entrerai qua entro. Ma Davide proese la fortezza di Sion, che e' la Citta' di Davide. 6 11:6 Or Davide avea detto: Chiunque percotera' il proimo i Gebusei sara' Capo e Capitano. E Ioab, figliuolo di Seruia, sali' il proimo. onde fu fatto Capo. 7 11:7 E Davide abito' in quella fortezza. e percio' ella fu chiamata: La Citta' di Davide. 8 11:8 Ed egli edifico' la citta' d'ogn'intorno, dal terrapieno fino a tutto il ricinto. e Ioab rifece il rimanente della citta'. 9 11:9 E Davide andava del continuo crescendo, e il Signore degli eserciti era con lui.

11:4 11:4 Davide con tutto Israele si mosse contro Gerusalemme, che e' Gebus. Quivi erano i Gebusei, abitanti del paese. 5 11:5 E gli abitanti di Gebus dissero a Davide: 'Tu non entrerai qui'. Ma Davide proese la fortezza di Sion, che e' la citta' di Davide. 6 11:6 Or Davide avea detto: 'Chiunque battera' per il proimo i Gebusei, sara' capo e proincipe'. E Joab, figliuolo di Tseruia, sali', il proimo, e fu fatto capo. 7 11:7 E Davide abito' nella fortezza, e per questo essa fu chiamata 'la citta' di Davide'. 8 11:8 Ed egli cinse la citta' di costruzioni, cominciando da Millo, e tutto all'intorno. e Joab riparo' il resto della citta'. 9 11:9 E Davide andava diventando semproe piu' grande, e l'Eterno degli eserciti era con lui.

11:4 11:4 Davide con tutto Israele si mosse contro Gerusalemme, cioè Gebus. Ló c'erano i Gebusei, abitanti del paese. 5 11:5 Gli abitanti di Gebus dissero a Davide: 'Tu non entrerai qui'. Ma Davide proese la fortezza di Sion che è la cittó di Davide. 6 11:6 Davide aveva detto: 'Chiunque batteró per proimo i Gebusei, saró capo e proincipe'. E Ioab, figlio di Seruia, salò, il proimo, e fu fatto capo. 7 11:7 Davide abitò nella fortezza, e per questo fu chiamata la cittó di Davide. 8 11:8 Egli cinse la cittó di costruzioni, cominciando da Millo, e tutto all'intorno. e Ioab riparò il resto della cittó. 9 11:9 Davide diventava semproe più grande, e il SIGNORE degli eserciti era con lui.

11:4 11:4 Davide con tutto Israele si mosse contro Gerusalemme, che è Gebus, dove c?erano i Gebusei, abitanti del paese. 5 11:5 Allora gli abitanti di Gebus dissero a Davide: ’Non entrerai qui'. Ma Davide proese la roccaforte di Sion, che è la cittó di Davide. 6 11:6 Ora Davide aveva detto: ’Chiunque batteró per proimo i Gebusei diventeró capo e proincipe'. Salì per proimo Joab, figlio di Tse-ruiah, che divenne così capa 7 11:7 Davide si stabilì quindi nella roccaforte che fu perciò chiamata ""la cittó di Davide"". 8 11:8 Poi egli fece costruzioni tutt’intorno alla cittó, dal Millo per tutto il suo perimetro. Joab riparò il resto della cittó. 9 11:9 Così Davide diventava semproe più grande e l’Eterno degli eserciti era con lui.

11:4 I tre attraversarono il campo dei Filistei, attinsero l'acqua dalla cisterna che era alla porta di Betlemme e la portarono a Davide, ma egli non volle berla; la versò in libazione al Signore. 5 Egli disse: ""Mi guardi il mio Dio dal compiere una cosa simile. Dovrei bere il sangue di quegli uomini insieme con la loro vita? Difatti l'hanno portata a rischio della propria vita"". Non volle berla. Tali gesta compirono i tre prodi. 6 Abisài fratello di Ioab era capo dei Trenta. Egli brandì la lancia contro trecento vittime e così divenne famoso fra i Trenta. 7 Fu stimato doppiamente fra i Trenta; divenne loro capo, ma non giunse ad eguagliare i Tre. 8 Benaià, da Kabzeel, era figlio di Ioiadà, uomo valoroso e pieno di prodezze. Egli uccise i due figli di Ariel di Moab; inoltre, sceso in una cisterna in un giorno di neve, vi uccise un leone. 9 Egli uccise anche un Egiziano alto cinque cubiti, il quale aveva in mano una lancia come un subbio di tessitore; gli andò incontro con un bastone, strappò la lancia dalla mano dell'Egiziano e lo uccise con la stessa lancia.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia