Cronologia dei paragrafi

L'accoglienza di Giuseppe
L'udienza del Faraone
Altro racconto
Politica agraria di Giuseppe
Ultime volontà di Giacobbe
Giacobbe adotta e benedice i due figli di Giuseppe
Benedizioni di Giacobbe
Ultimi momenti e morte di Giacobbe
Funerali di Giacobbe
Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

L'accoglienza di Giuseppe (gen 46,28-99)

46:28 Egli aveva mandato Giuda davanti a sè da Giuseppe, perchè questi desse istruzioni in Gosen prima del suo arrivo. Arrivarono quindi alla terra di Gosen. 29 Allora Giuseppe fece attaccare il suo carro e salì incontro a Israele, suo padre, in Gosen. Appena se lo vide davanti, gli si gettò al collo e pianse a lungo, stretto al suo collo. 30 Israele disse a Giuseppe: "Posso anche morire, questa volta, dopo aver visto la tua faccia, perchè sei ancora vivo". 31 Allora Giuseppe disse ai fratelli e alla famiglia del padre: "Vado a informare il faraone e a dirgli: "I miei fratelli e la famiglia di mio padre, che erano nella terra di Canaan, sono venuti da me. 32 Questi uomini sono pastori di greggi, si occupano di bestiame e hanno portato le loro greggi, i loro armenti e tutti i loro averi". 33 Quando dunque il faraone vi chiamerà e vi domanderà: "Qual è il vostro mestiere?", 34 risponderete: "I tuoi servi sono stati gente dedita al bestiame; lo furono i nostri padri e lo siamo noi dalla nostra fanciullezza fino ad ora". Questo perchè possiate risiedere nella terra di Gosen". Perchè tutti i pastori di greggi sono un abominio per gli Egiziani.

46:28 46:28 Or Giacobbe mando' davanti a se' Giuda a Giuseppe, per avvisarlo che gli venisse incontro in Gosen. Ed essi giunsero alla contrada di Gosen. 29 46:29 E Giuseppe fece mettere i cavalli al suo carro, e ando' incontro a Israele, suo padre, in Gosen, e gli si fece vedere, e gli si gitto' al collo, e pianse soproa il suo collo, per lungo spazio. 30 46:30 E Israele disse a Giuseppe: Muoia io pure questa volta, poiche' ho veduta la tua faccia. conciossiache' tu vivi ancora. 31 46:31 Poi Giuseppe disse a' suoi fratelli, e alla famiglia di suo padre: Io andro', e faro' assapere la vostra venuta a Faraone, e gli diro': I miei fratelli, e la famiglia di mio padre, i quali erano nel paese di Canaan, son venuti a me. 32 46:32 E questi uomini son pastori di gregge. concios-siache' sieno semproe stati gente di bestiame. e hanno menate le lor gregge, e i loro armenti, e tutto cio' che hanno. 33 46:33 Ora, s'egli avviene che Faraone vi chiami, e vi dica: Qual'e' il vostro mestiere? dite: 34 46:34 I tuoi servitori, dalla nostra giovanezza infino ad ora, sono semproe stati gente di bestiame, cosi' noi, come i nostri padri. acciocche' dimoriate nella contrada di Go-sen: (perciocche' ogni pastor di greggia e' in abbominio agli Egizj).

46:28 46:28 Or Giacobbe mando' avanti a sè Giuda a Giuseppe, perchè questi lo introducesse nel paese di Goscen. E giunsero nel paese di Goscen. 29 46:29 Giuseppe fece attaccare il suo carro, e sali' in Go-scen a incontrare Israele, suo padre. e gli si proesento', gli si getto' al collo, e pianse lungamente sul collo di lui. 30 46:30 E Israele disse a Giuseppe: 'Ora, ch'io muoia pure, giacchè ho veduto la tua faccia, e tu vivi ancora! ' 31 46:31 E Giuseppe disse ai suoi fratelli e alla famiglia di suo padre: 'Io saliro' a informare Faraone, e gli diro': I miei fratelli e la famiglia di mio padre che erano nel paese di Canaan, sono venuti da me. 32 46:32 Questi uomini sono pastori, poichè son semproe stati allevatori di bestiame. e hanno menato seco i loro greggi, i loro armenti, e tutto quello che posseggono. 33 46:33 E quando Faraone vi fara' chiamare e vi dira': Qual'e' la vostra occupazione? risponderete: 34 46:34 I tuoi servitori sono stati allevatori di bestiame dalla loro infanzia fino a quest'ora: cosi' noi come i nostri padri. Direte cosi', perchè possiate abitare nel paese di Goscen. Poichè gli Egiziani hanno in abominio tutti i pastori'.

46:28 46:28 Giacobbe mandò davanti a sè Giuda verso Giuseppe, perchè questi lo guidasse nel paese di Goscen. Giunsero nella terra di Goscen. 29 46:29 Giuseppe fece attaccare il suo carro e salò in Go-scen a incontrare Israele, suo padre. gli si proesentò, gli si gettò al collo e pianse a lungo sul suo collo. 30 46:30 Israele disse a Giuseppe: 'Ora, che io muoia pure, giacchè ho visto il tuo volto, e tu vivi ancora!'. 31 46:31 Giuseppe disse ai suoi fratelli e alla famiglia di suo padre: 'Io andrò a informare il faraone e gli dirò: ""I miei fratelli e la famiglia di mio padre, che erano nel paese di Canaan, sono venuti da me. 32 46:32 Questi uomini sono pastori, perchè sono semproe stati allevatori di bestiame e hanno condotto con sè le loro greggi, i loro armenti e tutto quello che posseggono"". 33 46:33 Quando il faraone vi faró chiamare e vi diró: ""Qual è la vostra occupazione?"", risponderete: 34 46:34 ""I tuoi servi sono stati allevatori di bestiame dalla loro infanzia fino ad ora: noi come i nostri padri"". Cosò abiterete nella terra di Go-scen, perchè gli Egiziani hanno in abominio tutti i pastori'.

46:28 46:28 Or Giacobbe mandò Giuda davanti a sè da Giuseppe, perchè lo introducesse nel paese di Goscen. Così essi giunsero nel paese di Goscen. 29 46:29 Allora Giuseppe fece attaccare il suo carro e salì a Goscen incontro a Israele, suo padre. appena lo vide, gli si gettò al collo e pianse lungamente stretto al suo collo. 30 46:30 E Israele disse a Giuseppe: ’Ora lascia pure che io muoia, poichè ho visto la tua faccia, e tu sei ancora in vita'. 31 46:31 Allora Giuseppe disse ai suoi fratelli e alla famiglia di suo padre: ’Io salirò a informare il Faraone e gli dirò: ""I miei fratelli e la famiglia di mio padre, che erano nel paese di Canaan, sono venuti da me. 32 46:32 Essi sono pastori, perchè sono semproe stati allevatori di bestiame, e hanno portato con sè le loro greggi, i loro armenti e tutto quello che posseggono"". 33 46:33 Quando il Faraone vi faró chiamare e vi diró: ""Qual è la vostra occupazione?"", voi risponderete: 34 46:34 ""I tuoi servi sono stati allevatori di bestiame dalla loro fanciullezza fino ad ora, tanto noi che i nostri padri"", perchè possiate abitare nel paese di Goscen. Poichè gli Egiziani hanno in abominio tutti i pastori'.

46:28 Egli aveva mandato Giuda avanti a sè da Giuseppe, perchè questi desse istruzioni in Gosen prima del suo arrivo. Arrivarono quindi al paese di Gosen. 29 Allora Giuseppe fece attaccare il suo carro e salì in Gosen incontro a Israele, suo padre. Appena se lo vide davanti, gli si gettò al collo e pianse a lungo stretto al suo collo. 30 Israele disse a Giuseppe: ""Posso anche morire, questa volta, dopo aver visto la tua faccia, perchè sei ancora vivo"". 31 Allora Giuseppe disse ai fratelli e alla famiglia del padre: ""Vado ad informare il faraone e a dirgli: I miei fratelli e la famiglia di mio padre, che erano nel paese di Canaan, sono venuti da me. 32 Questi uomini sono pastori di greggi, si occupano di bestiame, e hanno condotto i loro greggi, i loro armenti e tutti i loro averi. 33 Quando dunque il faraone vi chiamerà e vi domanderà: Qual è il vostro mestiere?, 34 voi risponderete: Gente dedita al bestiame sono stati i tuoi servi, dalla nostra fanciullezza fino ad ora, noi e i nostri padri. Questo perchè possiate risiedere nel paese di Gosen"". Perchè tutti i pastori di greggi sono un abominio per gli Egiziani.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale