Ricerca Testo

Cei 1974

Il testo cercato:
6:2 Quelli che si trovano sotto il giogo della schiavitù, trattino con ogni rispetto i loro padroni, perchè non vengano bestemmiati il nome di Dio e la dottrina.6:3 Quelli poi che hanno padroni credenti, non manchino loro di riguardo perchè sono fratelli, ma li servano ancora meglio, proprio perchè sono credenti e amati coloro che ricevono i loro servizi. Questo devi insegnare e raccomandare.6:4 Se qualcuno insegna diversamente e non segue le sane parole del Signore nostro Gesù Cristo e la dottrina secondo la pietà,6:5 costui è accecato dall'orgoglio, non comprende nulla ed è preso dalla febbre di cavilli e di questioni oziose. Da ciò nascono le invidie, i litigi, le maldicenze, i sospetti cattivi,6:6 i conflitti di uomini corrotti nella mente e privi della verità, che considerano la pietà come fonte di guadagno.6:7 Certo, la pietà è un grande guadagno, congiunta però a moderazione!6:8 Infatti non abbiamo portato nulla in questo mondo e nulla possiamo portarne via.6:9 Quando dunque abbiamo di che mangiare e di che coprirci, contentiamoci di questo.6:10 Al contrario coloro che vogliono arricchire, cadono nella tentazione, nel laccio e in molte bramosie insensate e funeste, che fanno affogare gli uomini in rovina e perdizione.6:11 L'attaccamento al denaro infatti è la radice di tutti i mali; per il suo sfrenato desiderio alcuni hanno deviato dalla fede e si sono da se stessi tormentati con molti dolori.6:12 Ma tu, uomo di Dio, fuggi queste cose; tendi alla giustizia, alla pietà, alla fede, alla carità, alla pazienza, alla mitezza.6:13 Combatti la buona battaglia della fede, cerca di raggiungere la vita eterna alla quale sei stato chiamato e per la quale hai fatto la tua bella professione di fede davanti a molti testimoni.6:14 Al cospetto di Dio che dà vita a tutte le cose e di Gesù Cristo che ha dato la sua bella testimonianza davanti a Ponzio Pilato,6:15 ti scongiuro di conservare senza macchia e irreprensibile il comandamento, fino alla manifestazione del Signore nostro Gesù Cristo,6:16 che al tempo stabilito sarà a noi rivelata dal beato e unico Sovrano, il Re dei regnanti e Signore dei signori,6:17 il solo che possiede l'immortalità, che abita una luce inaccessibile; che nessuno fra gli uomini ha mai visto nè può vedere. A lui onore e potenza per sempre. Amen.6:18 Ai ricchi in questo mondo raccomanda di non essere orgogliosi, di non riporre la speranza sull'incertezza delle ricchezze, ma in Dio, che tutto ci dà con abbondanza perchè ne possiamo godere;6:19 di fare del bene, di arricchirsi di opere buone, di essere pronti a dare, di essere generosi,6:20 mettendosi così da parte un buon capitale per il futuro, per acquistarsi la vita vera.6:21 O Timòteo, custodisci il deposito; evita le chiacchiere profane e le obiezioni della cosiddetta scienza,

Cei 2008

Il testo cercato:
6:2 Quelli che si trovano sotto il giogo della schiavitù, stimino i loro padroni degni di ogni rispetto, perchè non vengano bestemmiati il nome di Dio e la dottrina.6:3 Quelli invece che hanno padroni credenti, non manchino loro di riguardo, perchè sono fratelli, ma li servano ancora meglio, proprio perchè quelli che ricevono i loro servizi sono credenti e amati da Dio. Questo devi insegnare e raccomandare.6:4 Se qualcuno insegna diversamente e non segue le sane parole del Signore nostro Gesù Cristo e la dottrina conforme alla vera religiosità,6:5 è accecato dall'orgoglio, non comprende nulla ed è un maniaco di questioni oziose e discussioni inutili. Da ciò nascono le invidie, i litigi, le maldicenze, i sospetti cattivi,6:6 i conflitti di uomini corrotti nella mente e privi della verità, che considerano la religione come fonte di guadagno.6:7 Certo, la religione è un grande guadagno, purchè sappiamo accontentarci!6:8 Infatti non abbiamo portato nulla nel mondo e nulla possiamo portare via.6:9 Quando dunque abbiamo di che mangiare e di che coprirci, accontentiamoci.6:10 Quelli invece che vogliono arricchirsi, cadono nella tentazione, nell'inganno di molti desideri insensati e dannosi, che fanno affogare gli uomini nella rovina e nella perdizione.6:11 L'avidità del denaro infatti è la radice di tutti i mali; presi da questo desiderio, alcuni hanno deviato dalla fede e si sono procurati molti tormenti.6:12 Ma tu, uomo di Dio, evita queste cose; tendi invece alla giustizia, alla pietà, alla fede, alla carità, alla pazienza, alla mitezza.6:13 Combatti la buona battaglia della fede, cerca di raggiungere la vita eterna alla quale sei stato chiamato e per la quale hai fatto la tua bella professione di fede davanti a molti testimoni.6:14 Davanti a Dio, che dà vita a tutte le cose, e a Gesù Cristo, che ha dato la sua bella testimonianza davanti a Ponzio Pilato,6:15 ti ordino di conservare senza macchia e in modo irreprensibile il comandamento, fino alla manifestazione del Signore nostro Gesù Cristo,6:16 che al tempo stabilito sarà a noi mostrata da Dio, il beato e unico Sovrano, il Re dei re e Signore dei signori,6:17 il solo che possiede l'immortalità e abita una luce inaccessibile: nessuno fra gli uomini lo ha mai visto nè può vederlo. A lui onore e potenza per sempre. Amen.6:18 A quelli che sono ricchi in questo mondo ordina di non essere orgogliosi, di non porre la speranza nell'instabilità delle ricchezze, ma in Dio, che tutto ci dà con abbondanza perchè possiamo goderne.6:19 Facciano del bene, si arricchiscano di opere buone, siano pronti a dare e a condividere:6:20 così si metteranno da parte un buon capitale per il futuro, per acquistarsi la vita vera.6:21 O Timòteo, custodisci ciò che ti è stato affidato; evita le chiacchiere vuote e perverse e le obiezioni della falsa scienza.

Diodati

Il testo cercato:
6:2 6:2 E quelli che hanno signori fedeli non li sproezzino, perche' son fratelli. anzi molto piu' li servano, per-ciocche' son fedeli e diletti, i quali hanno ricevuto il beneficio. Insegna queste cose, ed esorta ad esse.6:3 6:3 SE alcuno insegna diversa dottrina, e non si attiene alle sane parole del Signor nostro Gesu' Cristo, ed alla dottrina che e' secondo pieta',6:4 6:4 esso e' gonfio, non sapendo nulla, ma languendo intorno a quistioni, e risse di parole, dalle quali nascono invidia, contenzione, maldicenze, mali sospetti.6:5 6:5 vane disputazioni d'uomini corrotti della mente e proivi della verita', che stimano la pieta' esser guadagno. ritratti da tali.6:6 6:6 Or veramente la pieta', con contentamento d'animo, e' gran guadagno.6:7 6:7 Poichà non abbiam portato nulla nel mondo, e chiaro e' che altresi' non ne possiamo portar nulla fuori.6:8 6:8 ma, avendo da nudrirci e da coproirci, saremo di cio' contenti.6:9 6:9 Ma coloro che vogliono arricchire cadono in tentazione, ed in laccio, ed in molte concupiscenze insensate e nocive, le quali affondano gli uomini in distruzione e perdizione.6:10 6:10 Perciocche' la radice di tutti i mali à l'avarizia. alla quale alcuni datisi, si sono smarriti dalla fede, e si son fitti in molte doglie.6:11 6:11 Ma tu, o uomo di Dio, fuggi queste cose. e procaccia giustizia, pieta', fede, carita', sofferenza, mansuetudine.6:12 6:12 Combatti il buon combattimento della fede, afferra la vita eterna, alla quale sei stato chiamato e ne hai fatta la buona confessione davanti a molti testimoni.6:13 6:13 Io t'ingiungo nel cospetto di Dio, il qual vivifica tutte le cose, e di Cristo Gesu', che testimonio' davanti a Ponzio Pilato la buona confessione,6:14 6:14 che tu osservi questo comandamento, essendo immacolato ed irreproensibile, fino all'apparizione del Signor nostro Gesu' Cristo.6:15 6:15 La quale a' suoi tempi mostrera' il beato e solo proincipe, il Re dei re, e il Signor de' signori.6:16 6:16 Il qual solo ha immortalita' ed abita una luce inaccessibile. il quale niun uomo ha veduto, ne' puo' vedere. al quale sia onore ed imperio eterno. Amen.6:17 6:17 Dinunzia a' ricchi nel proesente secolo, che non sieno d'animo altiero, che non pongano la loro speranza nell'incertitudine delle ricchezze. ma nell'Iddio vivente, il qual ci porge doviziosamente ogni cosa, per goderne.6:18 6:18 Che faccian del bene, che sien ricchi in buone opere, pronti a distribuire, comunichevoli.6:19 6:19 facendosi un tesoro d'un buon fondamento per l'avvenire, acciocche' conseguano la vita eterna.6:20 6:20 O Timoteo, guarda il deposito, schivando le profane vanita' di parole, e le contradizioni della falsamente nominata scienza.6:21 6:21 della quale alcuni facendo professione, si sono sviati dalla fede. La grazia sia teco. Amen.

Nuova Diodati

Il testo cercato:
6:2 6:3 Se uno insegna una dottrina diversa e non si attiene alle sane parole, quelle del Signor nostro Gesù Cristo e alla dottrina che è secondo pietà,6:3 6:4 è gonfio e non conosce nulla, ma ha un interesse morboso in questioni e dispute di parole, da cui nascono invidia, litigi, maldicenze, cattivi sospetti,6:4 6:5 vane dispute di uomini corrotti nella mente e proivi della verità, che stimano la pietà essere fonte di guadagno. da costoro separati.6:5 6:6 Ora la pietà è un mezzo di grande guadagno, quando uno è contento del proproio stato.6:6 6:7 Non abbiamo infatti portato nulla nel mondo, ed è chiaro che non possiamo portarne via nulla,6:7 6:8 ma quando abbiamo di che mangiare e di che coproirci, saremo di questo contenti.6:8 6:9 Ma coloro che vogliono arricchirsi cadono nella tentazione, nel laccio e in molte passioni insensate e nocive, che fanno sprofondare gli uomini nella rovina e nella distruzione.6:9 6:10 L’avidità del denaro infatti è la radice di tutti i mali e, per averlo grandemente desiderato, alcuni hanno deviato dalla fede e si sono procurati molti dolori.6:10 6:11 Ma tu, o uomo di Dio, fuggi queste cose e procaccia la giustizia, la pietà, la fede, l’amore, la pazienza e la mansuetudine.6:11 6:12 Combatti il buon combattimento della fede, afferra la vita eterna, alla quale sei stato chiamato e per cui hai fatto la buona confessione di fede davanti a molti testimoni.6:12 6:13 Ti supplico alla proesenza di Dio che dà vita a tutte le cose e di Cristo Gesù che, testimoniando davanti a Ponzio Pilato, rese una buona testimonianza di fede,6:13 6:14 di conservare questo comandamento senza macchia ed irreproensibile, fino all’apparizione del Signor nostro Gesù Cristo,6:14 6:15 che a suo tempo manifesterà il beato e unico sovrano, il Re dei re e il Signore dei signori,6:15 6:16 il solo che ha l’immortalità e abita una luce inaccessibile che nessun uomo ha mai visto nè può vedere, al quale sia l’onore e il dominio eterno. Amen.6:16 6:17 Ordina ai ricchi di questo mondo di non essere orgogliosi, di non riporre la loro speranza nell’incertezza delle ricchezze, ma nel Dio vivente, il quale ci offre abbondantemente ogni cosa per goderne,6:17 6:18 di fare del bene, di essere ricchi in buone opere, di essere generosi e di essere pronti a dare,6:18 6:19 mettendo in serbo per se stessi un buon fondamento per l’avvenire, per afferrare la vita eterna.6:19 6:20 O Timoteo, custodisci il deposito che ti è stato affidato, evitando i discorsi vani e profani e le argomentazioni contrastanti di quella che è falsamente chiamata scienza,6:20 6:21 professando la quale, alcuni si sono sviati dalla fede. La grazia sia con te! Amen.6:21 1:1 Paolo, apostolo di Gesù Cristo per volontà di Dio, secondo la promessa della vita che è in Cristo Gesù,

Riveduta

Il testo cercato:
6:2 6:2 E quelli che hanno padroni credenti, non li disproezzino perchè son fratelli, ma tanto piu' li servano, perchè quelli che ricevono il beneficio del loro servizio sono fedeli e diletti. Queste cose insegna e ad esse esorta.6:3 6:3 Se qualcuno insegna una dottrina diversa e non s'attiene alle sane parole del Signor nostro Gesu' Cristo e alla dottrina che e' secondo pieta',6:4 6:4 esso e' gonfio e non sa nulla. ma langue intorno a questioni e dispute di parole, dalle quali nascono invidia, contenzione, maldicenza, cattivi sospetti,6:5 6:5 acerbe discussioni d'uomini corrotti di mente e proivati della verita', i quali stimano la pieta' esser fonte di guadagno.6:6 6:6 Or la pieta' con animo contento del proproio stato, e' un gran guadagno.6:7 6:7 poichè non abbiam portato nulla nel mondo, perchè non ne possiamo neanche portar via nulla.6:8 6:8 ma avendo di che nutrirci e di che coproirci, saremo di questo contenti.6:9 6:9 Ma quelli che vogliono arricchire cadono in tentazione, in laccio, e in molte insensate e funeste concupiscenze, che affondano gli uomini nella distruzione e nella perdizione.6:10 6:10 Poichè l'amor del danaro e' radice d'ogni sorta di mali. e alcuni che vi si sono dati, si sono sviati dalla fede e si son trafitti di molti dolori.6:11 6:11 Ma tu, o uomo di Dio, fuggi queste cose, e procaccia giustizia, pieta', fede, amore, costanza, dolcezza.6:12 6:12 Combatti il buon combattimento della fede, afferra la vita eterna alla quale sei stato chiamato e in vista della quale facesti quella bella confessione in proesenza di molti testimoni.6:13 6:13 Nel cospetto di Dio che vivifica tutte le cose, e di Cristo Gesu' che rese testimonianza dinanzi a Ponzio Pilato con quella bella confessione,6:14 6:14 io t'ingiungo d'osservare il comandamento divino da uomo immacolato, irreproensibile, fino all'apparizione del nostro Signor Gesu' Cristo,6:15 6:15 la quale sara' a suo tempo manifestata dal beato e unico Sovrano, il Re dei re e Signor dei signori,6:16 6:16 il quale solo possiede l'immortalita' ed abita una luce inaccessibile. il quale nessun uomo ha veduto nè puo' vedere. al quale siano onore e potenza eterna. Amen.6:17 6:17 A quelli che son ricchi in questo mondo ordina che non siano d'animo altero, che non ripongano la loro speranza nell'incertezza delle ricchezze, ma in Dio, il quale ci somministra copiosamente ogni cosa perchè ne godiamo.6:18 6:18 che facciano del bene, che siano ricchi in buone opere, pronti a dare, a far parte dei loro averi,6:19 6:19 in modo da farsi un tesoro ben fondato per l'avvenire, a fin di conseguire la vera vita.6:20 6:20 O Timoteo, custodisci il deposito, schivando le profane vacuita' di parole e le opposizioni di quella che falsamente si chiama scienza,6:21 6:21 della quale alcuni facendo professione, si sono sviati dalla fede. La grazia sia con voi. } else { } mysqli_close(con); } ?>

Nuova Riveduta

Il testo cercato:
6:2 6:3 Se qualcuno insegna una dottrina diversa e non si attiene alle sane parole del Signore nostro Gesù Cristo e alla dottrina che è conforme alla pietà,6:3 6:4 è un orgoglioso e non sa nulla. ma si fissa su questioni e dispute di parole, dalle quali nascono invidia, contese, maldicenza, cattivi sospetti,6:4 6:5 acerbe discussioni di persone corrotte di mente e proive della verità, le quali considerano la pietà come una fonte di guadagno.6:5 6:6 La pietà, con animo contento del proproio stato, è un grande guadagno.6:6 6:7 Infatti non abbiamo portato nulla nel mondo, e neppure possiamo portarne via nulla.6:7 6:8 ma avendo di che nutrirci e di che coproirci, saremo di questo contenti.6:8 6:9 Invece quelli che vogliono arricchire cadono vittime di tentazioni, di inganni e di molti desideri insensati e funesti, che affondano gli uomini nella rovina e nella perdizione.6:9 6:10 Infatti l'amore del denaro è radice di ogni specie di mali. e alcuni che vi si sono dati, si sono sviati dalla fede e si sono procurati molti dolori.6:10 6:11 Ma tu, uomo di Dio, fuggi queste cose, e ricerca la giustizia, la pietà, la fede, l'amore, la costanza e la mansuetudine.6:11 6:12 Combatti il buon combattimento della fede, afferra la vita eterna alla quale sei stato chiamato e in vista della quale hai fatto quella bella confessione di fede in proesenza di molti testimoni.6:12 6:13 Al cospetto di Dio che dà vita a tutte le cose, e di Cristo Gesù che rese testimonianza davanti a Ponzio Pilato con quella bella confessione di fede,6:13 6:14 ti ordino di osservare questo comandamento da uomo senza macchia, irreproensibile, fino all'apparizione del nostro Signore Gesù Cristo,6:14 6:15 la quale sarà a suo tempo manifestata dal beato e unico sovrano, il Re dei re e Signore dei signori,6:15 6:16 il solo che possiede l'immortalità e che abita una luce inaccessibile. che nessun uomo ha visto nè può vedere. a lui siano onore e potenza eterna. Amen.6:16 6:17 Ai ricchi in questo mondo ordina di non essere d'animo orgoglioso, di non riporre la loro speranza nell'incertezza delle ricchezze, ma in Dio, che ci fornisce abbondantemente di ogni cosa perchè ne godiamo.6:17 6:18 di far del bene, d'arricchirsi di opere buone, di essere generosi nel donare, pronti a dare,6:18 6:19 cosò da mettersi da parte un tesoro ben fondato per l'avvenire, per ottenere la vera vita.6:19 6:20 O Timoteo, custodisci il deposito. evita i discorsi vuoti e profani e le obiezioni di quella che falsamente si chiama scienza.6:20 6:21 alcuni di quelli che la professano si sono allontanati dalla fede. La grazia sia con voi.6:21 1:1 Paolo, apostolo di Cristo Gesù per volontà di Dio, secondo la promessa della vita che è in Cristo Gesù, } else { } } ?>

Greco

Il testo cercato:
6:2 Rom 14:6 ό φρονών τήν ήμεραν κυρίω φρονεί- καί ό εσθίων κυρίω εσθίει, ευχαριστεί γάρ τώ θεώ-καί ό μή εσθίων κυρίω ούκ εσθίει καί εύχαριστεΐ τώ θεώ.6:3 Rom 14:7 ούδείς γάρ ήμών εαυτώ ζή καί ούδείς εαυτώ άποθνήσκει-6:4 Rom 14:8 εάν τε γάρ ζώμεν, τώ κυρίω ζώμεν, εάν τε άποθνήσκωμεν, τώ κυρίω άποθνήσκομεν. εάντε ούν ζώμεν εάν τε άποθνήσκωμεν, τού κυρίου εσμεν.6:5 Rom 14:9 είς τούτο γάρ Χριστός άπεθανεν καί ’εζησεν, ϊνα καί νεκρών καί ζώντων κυριεύση.6:6 Rom 14:10 Σύ δε τί κρίνεις τόν άδελφόν σου; ή καί σύ τί εξουθενεΐς τόν άδελφόν σου; πάντες γάρπαραστησόμεθα τώ βήματι τού θεού,6:7 Rom 14:11 γεγραπται γάρ- ζώ εγώ, λεγει κύριος, ότι εμοί κάμψει πάν γόνυ καί πάσα γλώσσαεξομολογήσεται τώ θεώ.6:8 Rom 14:12 άρα [ούν] έκαστος ήμών περί εαυτού λόγον δώσει [τώ θεώ].6:9 Rom 14:13 Μηκετι ούν άλλήλους κρίνωμεν άλλά τούτο κρίνατε μάλλον, τό μή τιθεναι πρόσκομματώ άδελφώ ή σκάνδαλον.6:10 Rom 14:14 οίδα καί πεπεισμαι εν κυρίω Ιησού ότι ούδεν κοινόν δι’ εαυτού, εί μή τώ λογιζομενωτι κοινόν είναι, εκείνω κοινόν.6:11 Rom 14:15 εί γάρ διά βρώμα ό άδελφός σου λυπεΐται, ούκέτι κατά άγάπην περιπατεΐς- μή τώβρώματί σου εκείνον άπόλλυε ύπερ οΰ Χριστός άπεθανεν.6:12 Rom 14:16 μή βλασφημείσθω ούν ύμών τό άγαθόν.6:13 Rom 14:17 ού γάρ εστιν ή βασιλεία τού θεού βρώσις καί πόσις άλλά δικαιοσύνη καί ειρήνη καίχαρά εν πνεύματι άγίω-6:14 Rom 14:18 ό γάρ εν τούτω δουλεύων τώ Χριστώ εύάρεστος τώ θεώ καί δόκιμος τοΐς άνθρώποις.6:15 Rom 14:19 ’Άρα ούν τά τής ειρήνης διώκωμεν καί τά τής οικοδομής τής είς άλλήλους.6:16 Rom 14:20 μή ενεκεν βρώματος κατάλυε τό εργον τού θεού. πάντα μεν καθαρά, άλλά κακόν τώάνθρώπω τώ διά προσκόμματος εσθίοντι.6:17 Rom 14:21 καλόν τό μή φαγεΐν κρεα μηδε πιεΐν οίνον μηδε εν ώ ό άδελφός σου προσκόπτει.6:18 Rom 14:22 σύ πίστιν [ήν] εχεις κατά σεαυτόν ’έχε ενώπιον τού θεού. μακάριος ό μή κρίνων εαυτόνεν ώ δοκιμάζει-6:19 Rom 14:23 ό δε διακρινόμενος εάν φάγη κατακεκριται, ότι ούκ εκ πίστεως- πάν δε δ ούκ εκπίστεως άμαρτία εστίν.6:20 Rom 15:1 Όφείλομεν δε ήμεΐς οί δυνατοί τά άσθενήματα τών άδυνάτων βαστάζειν καί μή έαυτοΐςάρεσκειν.6:21 Rom 15:2 έκαστος ήμών τώ πλησίον άρεσκετω είς τό άγαθόν πρός οίκοδομήν

0 results
cifraunità bibblicatasso di conversioneunità attualetotale
ordinario:
-anno dispari 24° settimana giorno venerdi dove si proclamano le seguenti letture: (1TM 6,2-12); (1TM 6,2-12); (sal 49,6-1.49,15-15); (Lc 8,1-3);
-anno C 25° settimana giorno domenica dove si proclamano le seguenti letture: (Amos 8,4-7); (sal 112,1-2.112,4-); (sal 145,6-1); (1TM 6,11-16); (1TM 2,1-8); (1TM 6,11-16); (Lc 16,1-13); (Lc 16,19-31);
-anno dispari 24° settimana giorno venerdi dove si proclamano le seguenti letture: (1TM 6,2-12); (1TM 6,2-12); (sal 49,6-1.49,15-15); (Lc 8,1-3);
-anno dispari 24° settimana giorno sabato dove si proclamano le seguenti letture: (1TM 6,13-16); (sal 1,1-5); (Lc 8,4-15);
-anno C 25° settimana giorno domenica dove si proclamano le seguenti letture: (Amos 8,4-7); (sal 112,1-2.112,4-); (sal 145,6-1); (1TM 6,11-16); (1TM 2,1-8); (1TM 6,11-16); (Lc 16,1-13); (Lc 16,19-31);
librocapitolooversettotesto
Gen132Abram era molto ricco in bestiame, argento e oro.
Gen1310Allora Lot alzò gli occhi e vide che tutta la valle del Giordano era un luogo irrigato da ogni parte - prima che il Signore distruggesse Sòdoma e Gomorra - come il giardino del Signore, come la terra d'Egitto fino a Soar.
Gen164Egli si unì ad Agar, che restò incinta. Ma, quando essa si accorse di essere incinta, la sua padrona non contò più nulla per lei.
Gen2820Giacobbe fece questo voto: "Se Dio sarà con me e mi proteggerà in questo viaggio che sto facendo e mi darà pane da mangiare e vesti per coprirmi,
Gen2914Allora Làbano gli disse: "Davvero tu sei mio osso e mia carne!". Così restò presso di lui per un mese.
Gen2926Rispose Làbano: "Non si usa far così dalle nostre parti, non si dà in sposa la figlia più piccola prima della primogenita.
Gen3816Egli si diresse su quella strada verso di lei e disse: "Lascia che io venga con te!". Non sapeva infatti che era sua nuora. Ella disse: "Che cosa mi darai per venire con me?".
Gen4815E così benedisse Giuseppe: "Il Dio, alla cui presenza hanno camminato i miei padri, Abramo e Isacco, il Dio che è stato il mio pastore da quando esisto fino ad oggi,
Eso221Così Mosè accettò di abitare con quell'uomo, che gli diede in moglie la propria figlia Sipporà.
Eso314Dio disse a Mosè: "Io sono colui che sono!". E aggiunse: "Così dirai agli Israeliti: "Io-Sono mi ha mandato a voi"".
Eso237Ti terrai lontano da parola menzognera. Non far morire l'innocente e il giusto, perchè io non assolvo il colpevole.
Eso3320Soggiunse: "Ma tu non potrai vedere il mio volto, perchè nessun uomo può vedermi e restare vivo".
Num163si radunarono contro Mosè e contro Aronne e dissero loro: "Basta con voi! Tutta la comunità, tutti sono santi e il Signore è in mezzo a loro; perchè dunque vi innalzate sopra l'assemblea del Signore?".
Num2217perchè io ti colmerò di grandi onori e farò quanto mi dirai; vieni dunque e maledici per me questo popolo"".
Num318Tra i caduti uccisero anche i re di Madian Evì, Rekem, Sur, Cur e Reba, cioè cinque re di Madian; uccisero di spada anche Balaam figlio di Beor.
Gs711Israele ha peccato. Essi hanno trasgredito il patto che avevo loro imposto e hanno preso cose votate allo sterminio: hanno rubato, hanno dissimulato, le hanno messe nei loro sacchi!
Gs724Giosuè allora prese Acan figlio di Zerach con l'argento, il mantello, il lingotto d'oro, i suoi figli, le sue figlie, i suoi buoi, i suoi asini, le sue pecore, la sua tenda e quanto gli apparteneva. Tutto Israele era con lui ed egli li condusse alla valle di Acor.
Gdc1710Mica gli disse: "Rimani con me e sii per me padre e sacerdote; ti darò dieci sicli d'argento all'anno, vestiario e vitto". Il levita entrò.
Gdc1819Quelli gli risposero: "Taci, mettiti la mano sulla bocca, vieni con noi e sarai per noi padre e sacerdote. Che cosa è meglio per te: essere sacerdote della casa di un uomo solo oppure essere sacerdote di una tribù e di una famiglia in Israele?".
Gdc1829La chiamarono Dan dal nome di Dan, loro padre, che era nato da Israele; ma prima la città si chiamava Lais.
1sam26Il Signore fa morire e fa vivere, scendere agli inferi e risalire.
1sam227Un giorno venne un uomo di Dio da Eli e gli disse: "Così dice il Signore: Non mi sono forse rivelato alla casa di tuo padre, mentre erano in Egitto, in casa del faraone?
1sam96Gli rispose: "Ecco, in questa città c'è un uomo di Dio ed è un uomo tenuto in alta considerazione: tutto quello che dice si avvera certamente. Ebbene, andiamoci! Forse ci indicherà la via che dobbiamo battere".
2Sam410Colui che mi annunciava: "Ecco, è morto Saul!", credendo di portarmi una lieta notizia, l'ho preso e ucciso a Siklag, e questa fu la ricompensa per la notizia.
1Re131Un uomo di Dio, per comando del Signore, si portò da Giuda a Betel, mentre Geroboamo stava presso l'altare per offrire incenso.
1Re1326Avendolo udito, il profeta che l'aveva fatto ritornare dalla strada disse: "Quello è un uomo di Dio che si è ribellato alla voce del Signore; per questo il Signore l'ha consegnato al leone, che l'ha fatto a pezzi e l'ha fatto morire, secondo la parola che gli aveva detto il Signore".
1Re1718Allora lei disse a Elia: "Che cosa c'è tra me e te, o uomo di Dio? Sei venuto da me per rinnovare il ricordo della mia colpa e per far morire mio figlio?".
1Re1724La donna disse a Elia: "Ora so veramente che tu sei uomo di Dio e che la parola del Signore nella tua bocca è verità".
1Re2028Un uomo di Dio si avvicinò al re d'Israele e gli disse: "Così dice il Signore: "Poichè gli Aramei hanno affermato: Il Signore è Dio dei monti e non Dio delle valli, io metterò in mano tua tutta questa moltitudine immensa; così saprete che io sono il Signore"".
2Re19Allora gli mandò un comandante di cinquanta con i suoi cinquanta uomini. Questi salì da lui, che era seduto sulla cima del monte, e gli disse: "Uomo di Dio, il re ha detto: "Scendi!"".
2Re113Il re mandò ancora un terzo comandante di cinquanta con i suoi cinquanta uomini. Questo terzo comandante di cinquanta salì e, giunto, cadde in ginocchio davanti a Elia e lo supplicò: "Uomo di Dio, sia preziosa ai tuoi occhi la mia vita e la vita di questi tuoi cinquanta servi.
2Re520Giezi, servo di Eliseo, uomo di Dio, disse fra sè: "Ecco, il mio signore ha rinunciato a prendere dalla mano di questo arameo, Naamàn, ciò che egli aveva portato; per la vita del Signore, gli correrò dietro e prenderò qualche cosa da lui".
2Re527Ma la lebbra di Naamàn si attaccherà a te e alla tua discendenza per sempre". Uscì da lui lebbroso, bianco come la neve.
2Re2317Giosia domandò: "Che cos'è quel cippo che io vedo?". Gli uomini della città gli dissero: "è il sepolcro dell'uomo di Dio che, partito da Giuda, proclamò queste cose che hai fatto riguardo all'altare di Betel".
1Cr2314Riguardo a Mosè, uomo di Dio, i suoi figli furono annoverati nella tribù di Levi.
1Cr289Tu, Salomone, figlio mio, riconosci il Dio di tuo padre, servilo con cuore perfetto e con animo volenteroso, perchè il Signore scruta tutti i cuori e conosce ogni intimo intento: se lo cercherai, ti si farà trovare; se invece l'abbandonerai, egli ti rigetterà per sempre.
1Cr2820Davide disse a Salomone, suo figlio: "Sii forte e coraggioso; mettiti al lavoro, non temere e non abbatterti, perchè il Signore Dio, il mio Dio, è con te. Non ti lascerà e non ti abbandonerà finchè tu non abbia terminato tutto il lavoro per il tempio del Signore.
2Cr814Secondo le disposizioni di Davide, suo padre, stabilì le classi dei sacerdoti per il loro servizio. Anche per i leviti dispose che nel loro ufficio lodassero Dio e assistessero i sacerdoti ogni giorno; ai portieri nelle loro classi assegnò le singole porte, perchè così aveva comandato Davide, uomo di Dio.
2Cr2416Lo seppellirono nella Città di Davide con i re, perchè aveva agito bene in Israele per il servizio del Signore e per il suo tempio.
2Cr2616Ma in seguito a tanta potenza il suo cuore si insuperbì, fino a rovinarsi. Difatti prevaricò nei confronti del Signore, suo Dio. Penetrò nell'aula del tempio del Signore, per bruciare incenso sull'altare.
2Cr3225Ma Ezechia non corrispose ai benefici a lui concessi, perchè il suo cuore si era insuperbito; per questo su di lui, su Giuda e su Gerusalemme si riversò l'ira divina.
Esd712"Artaserse, re dei re, al sacerdote Esdra, scriba della legge del Dio del cielo, salute perfetta. Ora,
ne1224I capi dei leviti Casabia, Serebia, Giosuè, figlio di Kadmièl, e i loro fratelli si alternavano con loro per lodare e ringraziare, secondo l'ordine di Davide, uomo di Dio, turno per turno.
ne1236e i suoi fratelli Semaià, Azarèl, Milalài, Ghilalài, Maài, Netanèl, Giuda, Anàni, con gli strumenti musicali di Davide, uomo di Dio; lo scriba Esdra era davanti a loro.
gb11Viveva nella terra di Us un uomo chiamato Giobbe, integro e retto, timorato di Dio e lontano dal male.
gb121e disse: "Nudo uscii dal grembo di mia madre, e nudo vi ritornerò. Il Signore ha dato, il Signore ha tolto, sia benedetto il nome del Signore!".
gb3124Se ho riposto la mia speranza nell'oro e all'oro fino ho detto: "Tu sei la mia fiducia",
Sal103Il malvagio si vanta dei suoi desideri, l'avido benedice se stesso.
Sal116Brace, fuoco e zolfo farà piovere sui malvagi; vento bruciante toccherà loro in sorte.
Sal1714con la tua mano, Signore, dai mortali, dai mortali del mondo, la cui sorte è in questa vita. Sazia pure dei tuoi beni il loro ventre, se ne sazino anche i figli e ne avanzi per i loro bambini.
Sal3210Molti saranno i dolori del malvagio, ma l'amore circonda chi confida nel Signore.
Sal3414Custodisci la lingua dal male, le labbra da parole di menzogna.
Sal373Confida nel Signore e fa' il bene: abiterai la terra e vi pascolerai con sicurezza.
Sal3716è meglio il poco del giusto che la grande abbondanza dei malvagi;
Sal3820I miei nemici sono vivi e forti, troppi mi odiano senza motivo:
Sal472Popoli tutti, battete le mani! Acclamate Dio con grida di gioia,
Sal4917Non temere se un uomo arricchisce, se aumenta la gloria della sua casa.
Sal527Perciò Dio ti demolirà per sempre, ti spezzerà e ti strapperà dalla tenda e ti sradicherà dalla terra dei viventi.
Sal628In Dio è la mia salvezza e la mia gloria; il mio riparo sicuro, il mio rifugio è in Dio.
Sal6210Sì, sono un soffio i figli di Adamo, una menzogna tutti gli uomini: tutti insieme, posti sulla bilancia, sono più lievi di un soffio.
Sal638a te che sei stato il mio aiuto, esulto di gioia all'ombra delle tue ali.
Sal735Non si trovano mai nell'affanno dei mortali e non sono colpiti come gli altri uomini.
Sal8318Siano svergognati e tremanti per sempre, siano confusi e distrutti;
Sal8411Sì, è meglio un giorno nei tuoi atri che mille nella mia casa; stare sulla soglia della casa del mio Dio è meglio che abitare nelle tende dei malvagi.
Sal902Prima che nascessero i monti e la terra e il mondo fossero generati, da sempre e per sempre tu sei, o Dio.
Sal1042avvolto di luce come di un manto, tu che distendi i cieli come una tenda,
Sal10428Tu lo provvedi, essi lo raccolgono; apri la tua mano, si saziano di beni.
Sal1129Egli dona largamente ai poveri,
Sal1129la sua giustizia rimane per sempre,
Sal1129la sua fronte s'innalza nella gloria.
Sal1188è meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nell'uomo.
pro117Invano si tende la rete sotto gli occhi di ogni sorta di uccelli.
pro119Tale è la fine di chi è avido di guadagno; la cupidigia toglie di mezzo colui che ne è dominato.
pro131mangeranno perciò il frutto della loro condotta e si sazieranno delle loro trame.
pro313Beato l'uomo che ha trovato la sapienza, l'uomo che ottiene il discernimento:
pro318è un albero di vita per chi l'afferra, e chi ad essa si stringe è beato.
pro815Per mezzo mio regnano i re e i prìncipi promulgano giusti decreti;
pro818Ricchezza e onore sono con me, sicuro benessere e giustizia.
pro1025Passa la bufera e l'empio non c'è più, il giusto invece resta saldo per sempre.
pro1124C'è chi largheggia e la sua ricchezza aumenta, c'è chi risparmia oltre misura e finisce nella miseria.
pro1128Chi confida nella propria ricchezza cadrà, i giusti invece rinverdiranno come foglie.
pro137C'è chi fa il ricco e non ha nulla, c'è chi fa il povero e possiede molti beni.
pro154Una parola buona è un albero di vita, quella malevola è una ferita al cuore.
pro1516è meglio aver poco con il timore di Dio che un grande tesoro con l'inquietudine.
pro1527Sconvolge la sua casa chi è avido di guadagni disonesti, ma chi detesta i regali vivrà.
pro168è meglio avere poco con onestà che molte rendite senza giustizia.
pro2021Un'eredità accumulata in fretta all'inizio non sarà benedetta alla fine.
pro216Accumulare tesori a forza di menzogne è futilità effimera di chi cerca la morte.
pro2216Chi opprime il povero non fa che arricchirlo, chi dà a un ricco non fa che impoverirsi.
pro234Non affannarti per accumulare ricchezze, sii intelligente e rinuncia.
pro235Su di esse volano i tuoi occhi ma già non ci sono più: perchè mettono ali come aquila e volano verso il cielo.
pro2514Nuvole e vento, ma senza pioggia, tale è l'uomo che si vanta di regali che non fa.
pro2612Hai visto un uomo che è saggio ai suoi occhi? C'è più da sperare da uno stolto che da lui.
pro2723Preòccupati dello stato del tuo gregge, abbi cura delle tue mandrie,
pro2724perchè le ricchezze non sono eterne e una corona non dura per sempre.
pro2820L'uomo leale sarà colmo di benedizioni, chi ha fretta di arricchirsi non sarà esente da colpa.
pro308tieni lontano da me falsità e menzogna, non darmi nè povertà nè ricchezza, ma fammi avere il mio pezzo di pane,
pro309perchè, una volta sazio, io non ti rinneghi e dica: "Chi è il Signore?", oppure, ridotto all'indigenza, non rubi e abusi del nome del mio Dio.
pro3125Forza e decoro sono il suo vestito e fiduciosa va incontro all'avvenire.
cc34Da poco le avevo oltrepassate, quando trovai l'amore dell'anima mia. Lo strinsi forte e non lo lascerò, finchè non l'abbia condotto nella casa di mia madre, nella stanza di colei che mi ha concepito.
cc47Tutta bella sei tu, amata mia, e in te non vi è difetto.
Sap224Ma per l'invidia del diavolo la morte è entrata nel mondo e ne fanno esperienza coloro che le appartengono.
Sap312Le loro mogli sono insensate, cattivi i loro figli, maledetta la loro progenie.
Sap513Così anche noi, appena nati, siamo già come scomparsi, non avendo da mostrare alcun segno di virtù; ci siamo consumati nella nostra malvagità".
Sap515I giusti al contrario vivono per sempre, la loro ricompensa è presso il Signore e di essi ha cura l'Altissimo.
Sap518indosserà la giustizia come corazza e si metterà come elmo un giudizio imparziale,
Sap111La sapienza favorì le loro imprese per mezzo di un santo profeta.
Sap116Invece dello sgorgare perenne di un fiume, reso torbido da putrido sangue
is123Perciò, oracolo del Signore, Dio degli eserciti, il Potente d'Israele: "Guai! Esigerò soddisfazioni dai miei avversari, mi vendicherò dei miei nemici.
is58Ha giurato ai miei orecchi il Signore degli eserciti: "Certo, molti palazzi diventeranno una desolazione, grandi e belli saranno senza abitanti".
is328Donne spensierate, ascoltate bene la mia voce; figlie baldanzose, porgete l'orecchio alle mie parole.
is445Così dice il Signore, il re d'Israele, il suo redentore, il Signore degli eserciti: "Io sono il primo e io l'ultimo; fuori di me non vi sono dèi.
is511Guardate ad Abramo, vostro padre, a Sara che vi ha partorito; poichè io chiamai lui solo, lo benedissi e lo moltiplicai.
is5611"Venite, io prenderò del vino e ci ubriacheremo di bevande inebrianti. Domani sarà come oggi, e molto più ancora".
is5715Poichè io non voglio contendere sempre nè per sempre essere adirato; altrimenti davanti a me verrebbe meno lo spirito e il soffio vitale che ho creato.
is584è forse come questo il digiuno che bramo, il giorno in cui l'uomo si mortifica? Piegare come un giunco il proprio capo, usare sacco e cenere per letto, forse questo vorresti chiamare digiuno e giorno gradito al Signore?
is587Allora la tua luce sorgerà come l'aurora, la tua ferita si rimarginerà presto. Davanti a te camminerà la tua giustizia, la gloria del Signore ti seguirà.
Ger231Dimentica forse una vergine i suoi ornamenti, una sposa la sua cintura? Eppure il mio popolo mi ha dimenticato da giorni innumerevoli.
Ger527Sono grassi e pingui, oltrepassano i limiti del male; non difendono la causa, non si curano della causa dell'orfano, non difendono i diritti dei poveri.
Ger613Curano alla leggera la ferita del mio popolo, dicendo: "Pace, pace!", ma pace non c'è.
Ger810Curano alla leggera la ferita della figlia del mio popolo, dicendo: "Pace, pace!", ma pace non c'è.
Ger923Ecco, verranno giorni - oracolo del Signore - nei quali punirò tutti i circoncisi che rimangono non circoncisi:
Ger1010Direte loro: "Quegli dèi che non hanno fatto il cielo e la terra spariranno dalla faccia della terra e da sotto il cielo".
Ger177è come un albero piantato lungo un corso d'acqua, verso la corrente stende le radici; non teme quando viene il caldo, le sue foglie rimangono verdi, nell'anno della siccità non si dà pena, non smette di produrre frutti.
Ger354Posi davanti ai membri della famiglia dei Recabiti boccali pieni di vino e delle coppe e dissi loro: "Bevete il vino!".
Ger4618Prepàrati il bagaglio per l'esilio, o figlia che abiti l'Egitto, perchè Menfi sarà ridotta a un deserto, sarà devastata, senza abitanti.
ez1319Perciò dice il Signore Dio: Eccomi contro i vostri nastri, con i quali voi date la caccia alla gente come a uccelli; li strapperò dalle vostre braccia e libererò la gente che voi avete catturato come uccelli.
ez1633Tu hai fatto il contrario delle altre donne, nelle tue prostituzioni: nessuno è corso dietro a te, mentre tu hai distribuito doni e non ne hai ricevuti, tanto eri pervertita.
ez1649Insuperbirono e commisero ciò che è abominevole dinanzi a me. Io le eliminai appena me ne accorsi.
ez1656prima che fosse scoperta la tua malvagità, così come ora tu sei disprezzata dalle figlie di Aram e da tutte le figlie dei Filistei che sono intorno a te, le quali ti deridono da ogni parte?
ez2212Ecco, io batto le mani per le frodi che hai commesso e per il sangue che è versato in mezzo a te.
ez3331Ecco, tu sei per loro come una canzone d'amore: bella è la voce e piacevole l'accompagnamento musicale. Essi ascoltano le tue parole, ma non le mettono in pratica.
os127Canaan tiene in mano bilance false, ama frodare.
os136Perciò io sarò per loro come un leone, come un leopardo li spierò per la via,
gl228
amos84voi che dite: "Quando sarà passato il novilunio e si potrà vendere il grano? E il sabato, perchè si possa smerciare il frumento, diminuendo l'efa e aumentando il siclo e usando bilance false,
abac115Perciò offre sacrifici alle sue sciàbiche e brucia incenso alle sue reti, perchè, grazie a loro, la sua parte è abbondante e il suo cibo succulento.
abac34Davanti a lui avanza la peste, la febbre ardente segue i suoi passi.
Zac105Io rafforzerò la casa di Giuda e renderò vittoriosa la casa di Giuseppe: li ricondurrò, poichè ne ho avuto pietà; saranno come se non li avessi mai ripudiati, poichè io sono il Signore, loro Dio, e li esaudirò.
Zac115Neppure io perdonerò agli abitanti del paese. Oracolo del Signore. Ecco, io abbandonerò gli uomini ognuno in balìa del suo vicino e del suo re, perchè devastino il paese, e non mi curerò di liberarli dalle loro mani".
Mat611e rimetti a noi i nostri debiti come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
Mat613Se voi infatti perdonerete agli altri le loro colpe, il Padre vostro che è nei cieli perdonerà anche a voi;
Mat619accumulate invece per voi tesori in cielo, dove nè tarma nè ruggine consumano e dove ladri non scassìnano e non rubano.
Mat624Perciò io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, nè per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito?
Mat625Guardate gli uccelli del cielo: non sèminano e non mietono, nè raccolgono nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non valete forse più di loro?
Mat632Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.
Mat717un albero buono non può produrre frutti cattivi, nè un albero cattivo produrre frutti buoni.
Mat1041Chi avrà dato da bere anche un solo bicchiere d'acqua fresca a uno di questi piccoli perchè è un discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa".
Mat1233Razza di vipere, come potete dire cose buone, voi che siete cattivi? La bocca infatti esprime ciò che dal cuore sovrabbonda.
Mat1322Quello seminato sul terreno buono è colui che ascolta la Parola e la comprende; questi dà frutto e produce il cento, il sessanta, il trenta per uno".
Mat1921Udita questa parola, il giovane se ne andò, triste; possedeva infatti molte ricchezze.
Mat1922Gesù allora disse ai suoi discepoli: "In verità io vi dico: difficilmente un ricco entrerà nel regno dei cieli.
Mat1923Ve lo ripeto: è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno di Dio".
Mat2113Gli si avvicinarono nel tempio ciechi e storpi, ed egli li guarì.
Mat2221A queste parole rimasero meravigliati, lo lasciarono e se ne andarono.
Mat238E non chiamate "padre" nessuno di voi sulla terra, perchè uno solo è il Padre vostro, quello celeste.
Mat2313[]
Mat2534perchè ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere, ero straniero e mi avete accolto,
Mat2540Poi dirà anche a quelli che saranno alla sinistra: "Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli,
Mat2615Da quel momento cercava l'occasione propizia per consegnarlo.
Mat273dicendo: "Ho peccato, perchè ho tradito sangue innocente". Ma quelli dissero: "A noi che importa? Pensaci tu!".
Mat2711E mentre i capi dei sacerdoti e gli anziani lo accusavano, non rispose nulla.
Mat2757Questi si presentò a Pilato e chiese il corpo di Gesù. Pilato allora ordinò che gli fosse consegnato.
Mat2820Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio.
mc419Altri ancora sono quelli seminati sul terreno buono: sono coloro che ascoltano la Parola, l'accolgono e portano frutto: il trenta, il sessanta, il cento per uno".
mc1024I discepoli erano sconcertati dalle sue parole; ma Gesù riprese e disse loro: "Figli, quanto è difficile entrare nel regno di Dio!
lc314Lo interrogavano anche alcuni soldati: "E noi, che cosa dobbiamo fare?". Rispose loro: "Non maltrattate e non estorcete niente a nessuno; accontentatevi delle vostre paghe".
lc633E se fate del bene a coloro che fanno del bene a voi, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori fanno lo stesso.
lc648è simile a un uomo che, costruendo una casa, ha scavato molto profondo e ha posto le fondamenta sulla roccia. Venuta la piena, il fiume investì quella casa, ma non riuscì a smuoverla perchè era costruita bene.
lc128Io vi dico: chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell'uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio;
lc1215E disse loro: "Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perchè, anche se uno è nell'abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede".
lc1220Ma Dio gli disse: "Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato, di chi sarà?".
lc1221Così è di chi accumula tesori per sè e non si arricchisce presso Dio".
lc1231Cercate piuttosto il suo regno, e queste cose vi saranno date in aggiunta.
lc1233Vendete ciò che possedete e datelo in elemosina; fatevi borse che non invecchiano, un tesoro sicuro nei cieli, dove ladro non arriva e tarlo non consuma.
lc1412Disse poi a colui che l'aveva invitato: "Quando offri un pranzo o una cena, non invitare i tuoi amici nè i tuoi fratelli nè i tuoi parenti nè i ricchi vicini, perchè a loro volta non ti invitino anch'essi e tu abbia il contraccambio.
lc169Ebbene, io vi dico: fatevi degli amici con la ricchezza disonesta, perchè, quando questa verrà a mancare, essi vi accolgano nelle dimore eterne.
lc1622Un giorno il povero morì e fu portato dagli angeli accanto ad Abramo. Morì anche il ricco e fu sepolto.
lc1625Ma Abramo rispose: "Figlio, ricòrdati che, nella vita, tu hai ricevuto i tuoi beni, e Lazzaro i suoi mali; ma ora in questo modo lui è consolato, tu invece sei in mezzo ai tormenti.
lc182"In una città viveva un giudice, che non temeva Dio nè aveva riguardo per alcuno.
lc1822Udito ciò, Gesù gli disse: "Una cosa ancora ti manca: vendi tutto quello che hai, distribuiscilo ai poveri e avrai un tesoro nei cieli; e vieni! Seguimi!".
lc192quand'ecco un uomo, di nome Zaccheo, capo dei pubblicani e ricco,
lc199Gesù gli rispose: "Oggi per questa casa è venuta la salvezza, perchè anch'egli è figlio di Abramo.
lc2135come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra.
gv118Dio, nessuno lo ha mai visto: il Figlio unigenito, che è Dio ed è nel seno del Padre, è lui che lo ha rivelato.
gv319E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno amato più le tenebre che la luce, perchè le loro opere erano malvagie.
gv521Come il Padre risuscita i morti e dà la vita, così anche il Figlio dà la vita a chi egli vuole.
gv526Come infatti il Padre ha la vita in se stesso, così ha concesso anche al Figlio di avere la vita in se stesso,
gv646Non perchè qualcuno abbia visto il Padre; solo colui che viene da Dio ha visto il Padre.
gv858Rispose loro Gesù: "In verità, in verità io vi dico: prima che Abramo fosse, Io Sono".
gv146Gli disse Gesù: "Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.
gv149Gli rispose Gesù: "Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: "Mostraci il Padre"?
gv1425Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi.
gv1836Rispose Gesù: "Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perchè non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù".
gv1911Gli rispose Gesù: "Tu non avresti alcun potere su di me, se ciò non ti fosse stato dato dall'alto. Per questo chi mi ha consegnato a te ha un peccato più grande".
at116"Fratelli, era necessario che si compisse ciò che nella Scrittura fu predetto dallo Spirito Santo per bocca di Davide riguardo a Giuda, diventato la guida di quelli che arrestarono Gesù.
at244Tutti i credenti stavano insieme e avevano ogni cosa in comune;
at434Con grande forza gli apostoli davano testimonianza della risurrezione del Signore Gesù e tutti godevano di grande favore.
at54Ma Pietro disse: "Anania, perchè Satana ti ha riempito il cuore, cosicchè hai mentito allo Spirito Santo e hai trattenuto una parte del ricavato del campo?
at89E vi fu grande gioia in quella città.
at818Allora imponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santo.
at820dicendo: "Date anche a me questo potere perchè, a chiunque io imponga le mani, egli riceva lo Spirito Santo".
at821Ma Pietro gli rispose: "Possa andare in rovina, tu e il tuo denaro, perchè hai pensato di comprare con i soldi il dono di Dio!
at936Lo videro tutti gli abitanti di Lidda e del Saron e si convertirono al Signore.
at1038Voi sapete ciò che è accaduto in tutta la Giudea, cominciando dalla Galilea, dopo il battesimo predicato da Giovanni;
at1129Uno di loro, di nome àgabo, si alzò in piedi e annunciò, per impulso dello Spirito, che sarebbe scoppiata una grande carestia su tutta la terra. Ciò che di fatto avvenne sotto l'impero di Claudio.
at1417Egli, nelle generazioni passate, ha lasciato che tutte le genti seguissero la loro strada;
at1427di qui fecero vela per Antiòchia, là dove erano stati affidati alla grazia di Dio per l'opera che avevano compiuto.
at152Ora alcuni, venuti dalla Giudea, insegnavano ai fratelli: "Se non vi fate circoncidere secondo l'usanza di Mosè, non potete essere salvati".
at1718Frattanto, nella sinagoga, discuteva con i Giudei e con i pagani credenti in Dio e ogni giorno, sulla piazza principale, con quelli che incontrava.
at1721Cose strane, infatti, tu ci metti negli orecchi; desideriamo perciò sapere di che cosa si tratta".
at1725Il Dio che ha fatto il mondo e tutto ciò che contiene, che è Signore del cielo e della terra, non abita in templi costruiti da mani d'uomo
at1815Paolo stava per rispondere, ma Gallione disse ai Giudei: "Se si trattasse di un delitto o di un misfatto, io vi ascolterei, o Giudei, come è giusto.
at1924Fu verso quel tempo che scoppiò un grande tumulto riguardo a questa Via.
rm17e tra queste siete anche voi, chiamati da Gesù Cristo -,
rm122perchè, pur avendo conosciuto Dio, non lo hanno glorificato nè ringraziato come Dio, ma si sono perduti nei loro vani ragionamenti e la loro mente ottusa si è ottenebrata.
rm28la vita eterna a coloro che, perseverando nelle opere di bene, cercano gloria, onore, incorruttibilità;
rm32Che cosa dunque ha in più il Giudeo? E qual è l'utilità della circoncisione?
rm53Per mezzo di lui abbiamo anche, mediante la fede, l'accesso a questa grazia nella quale ci troviamo e ci vantiamo, saldi nella speranza della gloria di Dio.
rm828e colui che scruta i cuori sa che cosa desidera lo Spirito, perchè egli intercede per i santi secondo i disegni di Dio.
rm829Del resto, noi sappiamo che tutto concorre al bene, per quelli che amano Dio, per coloro che sono stati chiamati secondo il suo disegno.
rm923Anche Dio, volendo manifestare la sua ira e far conoscere la sua potenza, ha sopportato con grande magnanimità gente meritevole di collera, pronta per la perdizione.
rm109Che cosa dice dunque? Vicino a te è la Parola, sulla tua bocca e nel tuo cuore, cioè la parola della fede che noi predichiamo.
rm1117Se le primizie sono sante, lo sarà anche l'impasto; se è santa la radice, lo saranno anche i rami.
rm1120Dirai certamente: i rami sono stati tagliati perchè io vi fossi innestato!
rm128chi ha un ministero attenda al ministero; chi insegna si dedichi all'insegnamento;
rm1213Siate lieti nella speranza, costanti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera.
rm1216Rallegratevi con quelli che sono nella gioia; piangete con quelli che sono nel pianto.
rm1313La notte è avanzata, il giorno è vicino. Perciò gettiamo via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce.
rm141Rivestitevi invece del Signore Gesù Cristo e non lasciatevi prendere dai desideri della carne.
rm1419chi si fa servitore di Cristo in queste cose è bene accetto a Dio e stimato dagli uomini.
rm1617Salutatevi gli uni gli altri con il bacio santo. Vi salutano tutte le Chiese di Cristo.
rm1620La fama della vostra obbedienza è giunta a tutti: mentre dunque mi rallegro di voi, voglio che siate saggi nel bene e immuni dal male.
rm1623Anch'io, Terzo, che ho scritto la lettera, vi saluto nel Signore.
rm1625[]
1Co18che non manca più alcun carisma a voi, che aspettate la manifestazione del Signore nostro Gesù Cristo.
1Co119La parola della croce infatti è stoltezza per quelli che si perdono, ma per quelli che si salvano, ossia per noi, è potenza di Dio.
1Co26perchè la vostra fede non fosse fondata sulla sapienza umana, ma sulla potenza di Dio.
1Co33Vi ho dato da bere latte, non cibo solido, perchè non ne eravate ancora capaci. E neanche ora lo siete,
1Co318Se uno distrugge il tempio di Dio, Dio distruggerà lui. Perchè santo è il tempio di Dio, che siete voi.
1Co319Nessuno si illuda. Se qualcuno tra voi si crede un sapiente in questo mondo, si faccia stolto per diventare sapiente,
1Co618Ma chi si unisce al Signore forma con lui un solo spirito.
1Co81Ma se rimane così com'è, a mio parere è meglio; credo infatti di avere anch'io lo Spirito di Dio.
1Co925Non sapete che, nelle corse allo stadio, tutti corrono, ma uno solo conquista il premio? Correte anche voi in modo da conquistarlo!
1Co1014Nessuna tentazione, superiore alle forze umane, vi ha sorpresi; Dio infatti è degno di fede e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze ma, insieme con la tentazione, vi darà anche il modo di uscirne per poterla sostenere.
1Co1116mentre è una gloria per la donna lasciarseli crescere? La lunga capigliatura le è stata data a modo di velo.
1Co1118Mentre vi do queste istruzioni, non posso lodarvi, perchè vi riunite insieme non per il meglio, ma per il peggio.
1Co141Ora dunque rimangono queste tre cose: la fede, la speranza e la carità. Ma la più grande di tutte è la carità!
1Co162Riguardo poi alla colletta in favore dei santi, fate anche voi come ho ordinato alle Chiese della Galazia.
2Co417Per questo non ci scoraggiamo, ma, se anche il nostro uomo esteriore si va disfacendo, quello interiore invece si rinnova di giorno in giorno.
2Co67con purezza, con sapienza, con magnanimità, con benevolenza, con spirito di santità, con amore sincero,
2Co81Mi rallegro perchè posso contare totalmente su di voi.
2Co89Non dico questo per darvi un comando, ma solo per mettere alla prova la sincerità del vostro amore con la premura verso gli altri.
2Co812Ora dunque realizzatela perchè, come vi fu la prontezza del volere, così vi sia anche il compimento, secondo i vostri mezzi.
2Co96Ho quindi ritenuto necessario invitare i fratelli a recarsi da voi prima di me, per organizzare la vostra offerta già promessa, perchè essa sia pronta come una vera offerta e non come una grettezza.
2Co913Perchè l'adempimento di questo servizio sacro non provvede solo alle necessità dei santi, ma deve anche suscitare molti ringraziamenti a Dio.
2Co103vi supplico di non costringermi, quando sarò tra voi, ad agire con quell'energia che ritengo di dover adoperare contro alcuni, i quali pensano che noi ci comportiamo secondo criteri umani.
2Co1120Infatti voi, che pure siete saggi, sopportate facilmente gli stolti.
Gal16al quale sia gloria nei secoli dei secoli. Amen.
Gal326Sopraggiunta la fede, non siamo più sotto un pedagogo.
Gal56Quanto a noi, per lo Spirito, in forza della fede, attendiamo fermamente la giustizia sperata.
Gal515Tutta la Legge infatti trova la sua pienezza in un solo precetto: Amerai il tuo prossimo come te stesso.
Gal520Del resto sono ben note le opere della carne: fornicazione, impurità, dissolutezza,
Gal522invidie, ubriachezze, orge e cose del genere. Riguardo a queste cose vi preavviso, come già ho detto: chi le compie non erediterà il regno di Dio.
Gal526Perciò se viviamo dello Spirito, camminiamo anche secondo lo Spirito.
Gal63Portate i pesi gli uni degli altri: così adempirete la legge di Cristo.
Gal68Non fatevi illusioni: Dio non si lascia ingannare. Ciascuno raccoglierà quello che avrà seminato.
Gal610E non stanchiamoci di fare il bene; se infatti non desistiamo, a suo tempo mieteremo.
ef115il quale è caparra della nostra eredità, in attesa della completa redenzione di coloro che Dio si è acquistato a lode della sua gloria.
ef36Esso non è stato manifestato agli uomini delle precedenti generazioni come ora è stato rivelato ai suoi santi apostoli e profeti per mezzo dello Spirito:
ef317perchè vi conceda, secondo la ricchezza della sua gloria, di essere potentemente rafforzati nell'uomo interiore mediante il suo Spirito.
ef321A colui che in tutto ha potere di fare molto più di quanto possiamo domandare o pensare, secondo la potenza che opera in noi,
ef417Da lui tutto il corpo, ben compaginato e connesso, con la collaborazione di ogni giuntura, secondo l'energia propria di ogni membro, cresce in modo da edificare se stesso nella carità.
ef422se davvero gli avete dato ascolto e se in lui siete stati istruiti, secondo la verità che è in Gesù,
ef55nè di volgarità, insulsaggini, trivialità, che sono cose sconvenienti. Piuttosto rendete grazie!
ef527per renderla santa, purificandola con il lavacro dell'acqua mediante la parola,
ef610Anche voi, padroni, comportatevi allo stesso modo verso di loro, mettendo da parte le minacce, sapendo che il Signore, loro e vostro, è nei cieli e in lui non vi è preferenza di persone.
ef11La grazia sia con tutti quelli che amano il Signore nostro Gesù Cristo con amore incorruttibile.
fil16a motivo della vostra cooperazione per il Vangelo, dal primo giorno fino al presente.
fil110E perciò prego che la vostra carità cresca sempre più in conoscenza e in pieno discernimento,
fil115In tal modo la maggior parte dei fratelli nel Signore, incoraggiati dalle mie catene, ancor più ardiscono annunciare senza timore la Parola.
fil121secondo la mia ardente attesa e la speranza che in nulla rimarrò deluso; anzi nella piena fiducia che, come sempre, anche ora Cristo sarà glorificato nel mio corpo, sia che io viva sia che io muoia.
fil23rendete piena la mia gioia con un medesimo sentire e con la stessa carità, rimanendo unanimi e concordi.
fil214è Dio infatti che suscita in voi il volere e l'operare secondo il suo disegno d'amore.
fil215Fate tutto senza mormorare e senza esitare,
fil312nella speranza di giungere alla risurrezione dai morti.
fil314Fratelli, io non ritengo ancora di averla conquistata. So soltanto questo: dimenticando ciò che mi sta alle spalle e proteso verso ciò che mi sta di fronte,
fil48E la pace di Dio, che supera ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e le vostre menti in Cristo Gesù.
fil411Ho provato grande gioia nel Signore perchè finalmente avete fatto rifiorire la vostra premura nei miei riguardi: l'avevate anche prima, ma non ne avete avuto l'occasione.
fil418Non è però il vostro dono che io cerco, ma il frutto che va in abbondanza sul vostro conto.
fil420Il mio Dio, a sua volta, colmerà ogni vostro bisogno secondo la sua ricchezza con magnificenza, in Cristo Gesù.
Col12Paolo, apostolo di Cristo Gesù per volontà di Dio, e il fratello Timòteo,
Col14Noi rendiamo grazie a Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, continuamente pregando per voi,
Col115per mezzo del quale abbiamo la redenzione, il perdono dei peccati.
Col122Un tempo anche voi eravate stranieri e nemici, con la mente intenta alle opere cattive;
Col28radicati e costruiti su di lui, saldi nella fede come vi è stato insegnato, sovrabbondando nel rendimento di grazie.
Col218queste cose sono ombra di quelle future, ma la realtà è di Cristo.
Col311e avete rivestito il nuovo, che si rinnova per una piena conoscenza, ad immagine di Colui che lo ha creato.
Col315Ma sopra tutte queste cose rivestitevi della carità, che le unisce in modo perfetto.
Col316E la pace di Cristo regni nei vostri cuori, perchè ad essa siete stati chiamati in un solo corpo. E rendete grazie!
Col41
Col417E quando questa lettera sarà stata letta da voi, fate che venga letta anche nella Chiesa dei Laodicesi e anche voi leggete quella inviata ai Laodicesi.
Col418Dite ad Archippo: "Fa' attenzione al ministero che hai ricevuto nel Signore, in modo da compierlo bene".
1Ts19Infatti per mezzo vostro la parola del Signore risuona non soltanto in Macedonia e in Acaia, ma la vostra fede in Dio si è diffusa dappertutto, tanto che non abbiamo bisogno di parlarne.
1Ts212Sapete pure che, come fa un padre verso i propri figli, abbiamo esortato ciascuno di voi,
1Ts313Il Signore vi faccia crescere e sovrabbondare nell'amore fra voi e verso tutti, come sovrabbonda il nostro per voi,
1Ts41per rendere saldi i vostri cuori e irreprensibili nella santità, davanti a Dio e Padre nostro, alla venuta del Signore nostro Gesù con tutti i suoi santi.
1Ts48Dio non ci ha chiamati all'impurità, ma alla santificazione.
1Ts58Quelli che dormono, infatti, dormono di notte; e quelli che si ubriacano, di notte si ubriacano.
1Ts523Astenetevi da ogni specie di male.
2Ts13a voi, grazia e pace da Dio Padre e dal Signore Gesù Cristo.
2Ts14Dobbiamo sempre rendere grazie a Dio per voi, fratelli, come è giusto, perchè la vostra fede fa grandi progressi e l'amore di ciascuno di voi verso gli altri va crescendo.
2Ts21perchè sia glorificato il nome del Signore nostro Gesù in voi, e voi in lui, secondo la grazia del nostro Dio e del Signore Gesù Cristo.
2Ts24Nessuno vi inganni in alcun modo! Prima infatti verrà l'apostasia e si rivelerà l'uomo dell'iniquità, il figlio della perdizione,
2Ts28Il mistero dell'iniquità è già in atto, ma è necessario che sia tolto di mezzo colui che finora lo trattiene.
2Ts214Noi però dobbiamo sempre rendere grazie a Dio per voi, fratelli amati dal Signore, perchè Dio vi ha scelti come primizia per la salvezza, per mezzo dello Spirito santificatore e della fede nella verità.
2Ts215A questo egli vi ha chiamati mediante il nostro Vangelo, per entrare in possesso della gloria del Signore nostro Gesù Cristo.
2Ts36Il Signore guidi i vostri cuori all'amore di Dio e alla pazienza di Cristo.
1Tm13a Timòteo, vero figlio mio nella fede: grazia, misericordia e pace da Dio Padre e da Cristo Gesù Signore nostro.
1Tm14Partendo per la Macedonia, ti raccomandai di rimanere a èfeso perchè tu ordinassi a taluni di non insegnare dottrine diverse
1Tm16Lo scopo del comando è però la carità, che nasce da un cuore puro, da una buona coscienza e da una fede sincera.
1Tm17Deviando da questa linea, alcuni si sono perduti in discorsi senza senso,
1Tm19Noi sappiamo che la Legge è buona, purchè se ne faccia un uso legittimo,
1Tm110nella convinzione che la Legge non è fatta per il giusto, ma per gli iniqui e i ribelli, per gli empi e i peccatori, per i sacrìleghi e i profanatori, per i parricidi e i matricidi, per gli assassini,
1Tm111i fornicatori, i sodomiti, i mercanti di uomini, i bugiardi, gli spergiuri e per ogni altra cosa contraria alla sana dottrina,
1Tm117Ma appunto per questo ho ottenuto misericordia, perchè Cristo Gesù ha voluto in me, per primo, dimostrare tutta quanta la sua magnanimità, e io fossi di esempio a quelli che avrebbero creduto in lui per avere la vita eterna.
1Tm118Al Re dei secoli, incorruttibile, invisibile e unico Dio, onore e gloria nei secoli dei secoli. Amen.
1Tm119Questo è l'ordine che ti do, figlio mio Timòteo, in accordo con le profezie già fatte su di te, perchè, fondato su di esse, tu combatta la buona battaglia,
1Tm25il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati e giungano alla conoscenza della verità.
1Tm26Uno solo, infatti, è Dio e uno solo anche il mediatore fra Dio e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù,
1Tm33Bisogna dunque che il vescovo sia irreprensibile, marito di una sola donna, sobrio, prudente, dignitoso, ospitale, capace di insegnare,
1Tm36perchè, se uno non sa guidare la propria famiglia, come potrà aver cura della Chiesa di Dio?
1Tm37Inoltre non sia un convertito da poco tempo, perchè, accecato dall'orgoglio, non cada nella stessa condanna del diavolo.
1Tm38è necessario che egli goda buona stima presso quelli che sono fuori della comunità, per non cadere in discredito e nelle insidie del demonio.
1Tm315Ti scrivo tutto questo nella speranza di venire presto da te;
1Tm47Proponendo queste cose ai fratelli, sarai un buon ministro di Cristo Gesù, nutrito dalle parole della fede e della buona dottrina che hai seguito.
1Tm48Evita invece le favole profane, roba da vecchie donnicciole. Allènati nella vera fede,
1Tm410Questa parola è degna di fede e di essere accolta da tutti.
1Tm411Per questo infatti noi ci affatichiamo e combattiamo, perchè abbiamo posto la nostra speranza nel Dio vivente, che è il salvatore di tutti gli uomini, ma soprattutto di quelli che credono.
1Tm412E tu prescrivi queste cose e insègnale.
1Tm51Vigila su te stesso e sul tuo insegnamento e sii perseverante: così facendo, salverai te stesso e quelli che ti ascoltano.
1Tm510Una vedova sia iscritta nel catalogo delle vedove quando abbia non meno di sessant'anni, sia moglie di un solo uomo,
1Tm521Quelli poi che risultano colpevoli, rimproverali alla presenza di tutti, perchè anche gli altri abbiano timore.
1Tm64Se qualcuno insegna diversamente e non segue le sane parole del Signore nostro Gesù Cristo e la dottrina conforme alla vera religiosità,
1Tm66i conflitti di uomini corrotti nella mente e privi della verità, che considerano la religione come fonte di guadagno.
1Tm68Infatti non abbiamo portato nulla nel mondo e nulla possiamo portare via.
1Tm69Quando dunque abbiamo di che mangiare e di che coprirci, accontentiamoci.
1Tm610Quelli invece che vogliono arricchirsi, cadono nella tentazione, nell'inganno di molti desideri insensati e dannosi, che fanno affogare gli uomini nella rovina e nella perdizione.
1Tm611L'avidità del denaro infatti è la radice di tutti i mali; presi da questo desiderio, alcuni hanno deviato dalla fede e si sono procurati molti tormenti.
1Tm612Ma tu, uomo di Dio, evita queste cose; tendi invece alla giustizia, alla pietà, alla fede, alla carità, alla pazienza, alla mitezza.
1Tm613Combatti la buona battaglia della fede, cerca di raggiungere la vita eterna alla quale sei stato chiamato e per la quale hai fatto la tua bella professione di fede davanti a molti testimoni.
1Tm614Davanti a Dio, che dà vita a tutte le cose, e a Gesù Cristo, che ha dato la sua bella testimonianza davanti a Ponzio Pilato,
1Tm619Facciano del bene, si arricchiscano di opere buone, siano pronti a dare e a condividere:
1Tm620così si metteranno da parte un buon capitale per il futuro, per acquistarsi la vita vera.
1Tm621O Timòteo, custodisci ciò che ti è stato affidato; evita le chiacchiere vuote e perverse e le obiezioni della falsa scienza.
2Tm19Non vergognarti dunque di dare testimonianza al Signore nostro, nè di me, che sono in carcere per lui; ma, con la forza di Dio, soffri con me per il Vangelo.
2Tm112per il quale io sono stato costituito messaggero, apostolo e maestro.
2Tm113è questa la causa dei mali che soffro, ma non me ne vergogno: so infatti in chi ho posto la mia fede e sono convinto che egli è capace di custodire fino a quel giorno ciò che mi è stato affidato.
2Tm21Gli conceda il Signore di trovare misericordia presso Dio in quel giorno. E quanti servizi egli abbia reso a èfeso, tu lo sai meglio di me.
2Tm214se siamo infedeli, lui rimane fedele, perchè non può rinnegare se stesso.
2Tm216Sfòrzati di presentarti a Dio come una persona degna, un lavoratore che non deve vergognarsi e che dispensa rettamente la parola della verità.
2Tm218la parola di costoro infatti si propagherà come una cancrena. Fra questi vi sono Imeneo e Filèto,
2Tm219i quali hanno deviato dalla verità, sostenendo che la risurrezione è già avvenuta e così sconvolgono la fede di alcuni.
2Tm222Chi si manterrà puro da queste cose, sarà come un vaso nobile, santificato, utile al padrone di casa, pronto per ogni opera buona.
2Tm223Sta' lontano dalle passioni della gioventù; cerca la giustizia, la fede, la carità, la pace, insieme a quelli che invocano il Signore con cuore puro.
2Tm226dolce nel rimproverare quelli che gli si mettono contro, nella speranza che Dio conceda loro di convertirsi, perchè riconoscano la verità
2Tm34senza amore, sleali, calunniatori, intemperanti, intrattabili, disumani,
2Tm35traditori, sfrontati, accecati dall'orgoglio, amanti del piacere più che di Dio,
2Tm38sempre pronte a imparare, ma che non riescono mai a giungere alla conoscenza della verità.
2Tm314Ma i malvagi e gli impostori andranno sempre di male in peggio, ingannando gli altri e ingannati essi stessi.
2Tm317Tutta la Scrittura, ispirata da Dio, è anche utile per insegnare, convincere, correggere ed educare nella giustizia,
2Tm41perchè l'uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona.
2Tm43annuncia la Parola, insisti al momento opportuno e non opportuno, ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità e insegnamento.
2Tm47Io infatti sto già per essere versato in offerta ed è giunto il momento che io lasci questa vita.
2Tm410Cerca di venire presto da me,
2Tm422Affrèttati a venire prima dell'inverno. Ti salutano Eubùlo, Pudènte, Lino, Claudia e tutti i fratelli.
tt14e manifestata al tempo stabilito nella sua parola mediante la predicazione, a me affidata per ordine di Dio, nostro salvatore -,
tt19ma ospitale, amante del bene, assennato, giusto, santo, padrone di sè,
tt111Vi sono infatti, soprattutto fra quelli che provengono dalla circoncisione, molti insubordinati, chiacchieroni e ingannatori.
tt114Questa testimonianza è vera. Perciò correggili con fermezza, perchè vivano sani nella fede
tt115e non diano retta a favole giudaiche e a precetti di uomini che rifiutano la verità.
tt21Dichiarano di conoscere Dio, ma lo rinnegano con i fatti, essendo abominevoli e ribelli e incapaci di fare il bene.
tt211non rubino, ma dimostrino fedeltà assoluta, per fare onore in tutto alla dottrina di Dio, nostro salvatore.
tt212è apparsa infatti la grazia di Dio, che porta salvezza a tutti gli uomini
tt213e ci insegna a rinnegare l'empietà e i desideri mondani e a vivere in questo mondo con sobrietà, con giustizia e con pietà,
tt214nell'attesa della beata speranza e della manifestazione della gloria del nostro grande Dio e salvatore Gesù Cristo.
tt215Egli ha dato se stesso per noi, per riscattarci da ogni iniquità e formare per sè un popolo puro che gli appartenga, pieno di zelo per le opere buone.
tt36egli ci ha salvati, non per opere giuste da noi compiute, ma per la sua misericordia, con un'acqua che rigenera e rinnova nello Spirito Santo,
tt38affinchè, giustificati per la sua grazia, diventassimo, nella speranza, eredi della vita eterna.
tt39Questa parola è degna di fede e perciò voglio che tu insista su queste cose, perchè coloro che credono a Dio si sforzino di distinguersi nel fare il bene. Queste cose sono buone e utili agli uomini.
tt315Imparino così anche i nostri a distinguersi nel fare il bene per le necessità urgenti, in modo da non essere gente inutile.
tt11Ti salutano tutti coloro che sono con me. Saluta quelli che ci amano nella fede. La grazia sia con tutti voi!
eb31Infatti, proprio per essere stato messo alla prova e avere sofferto personalmente, egli è in grado di venire in aiuto a quelli che subiscono la prova.
eb312Così ho giurato nella mia ira: non entreranno nel mio riposo.
eb314Esortatevi piuttosto a vicenda ogni giorno, finchè dura questo oggi, perchè nessuno di voi si ostini, sedotto dal peccato.
eb618Perciò Dio, volendo mostrare più chiaramente agli eredi della promessa l'irrevocabilità della sua decisione, intervenne con un giuramento,
eb914Infatti, se il sangue dei capri e dei vitelli e la cenere di una giovenca, sparsa su quelli che sono contaminati, li santificano purificandoli nella carne,
eb928E come per gli uomini è stabilito che muoiano una sola volta, dopo di che viene il giudizio,
eb101così Cristo, dopo essersi offerto una sola volta per togliere il peccato di molti, apparirà una seconda volta, senza alcuna relazione con il peccato, a coloro che l'aspettano per la loro salvezza.
eb1214e camminate diritti con i vostri piedi, perchè il piede che zoppica non abbia a storpiarsi, ma piuttosto a guarire.
eb135Il matrimonio sia rispettato da tutti e il letto nuziale sia senza macchia. I fornicatori e gli adùlteri saranno giudicati da Dio.
eb138Ricordatevi dei vostri capi, i quali vi hanno annunciato la parola di Dio. Considerando attentamente l'esito finale della loro vita, imitatene la fede.
eb1316Per mezzo di lui dunque offriamo a Dio continuamente un sacrificio di lode, cioè il frutto di labbra che confessano il suo nome.
eb1323Vi esorto, fratelli, accogliete questa parola di esortazione; proprio per questo vi ho scritto brevemente.
eb1325Salutate tutti i vostri capi e tutti i santi. Vi salutano quelli dell'Italia.
1Pt14Sia benedetto Dio e Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha rigenerati, mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti, per una speranza viva,
1Pt17Perciò siete ricolmi di gioia, anche se ora dovete essere, per un po' di tempo, afflitti da varie prove,
1Pt119Voi sapete che non a prezzo di cose effimere, come argento e oro, foste liberati dalla vostra vuota condotta, ereditata dai padri,
1Pt21ma la parola del Signore rimane in eterno. E questa è la parola del Vangelo che vi è stato annunciato.
1Pt39E infine siate tutti concordi, partecipi delle gioie e dei dolori degli altri, animati da affetto fraterno, misericordiosi, umili.
1Pt311Chi infatti vuole amare la vita e vedere giorni felici trattenga la lingua dal male e le labbra da parole d'inganno,
1Pt51Perciò anche quelli che soffrono secondo il volere di Dio, consegnino la loro vita al Creatore fedele, compiendo il bene.
1Pt510Resistetegli saldi nella fede, sapendo che le medesime sofferenze sono imposte ai vostri fratelli sparsi per il mondo.
2Pt13grazia e pace siano concesse a voi in abbondanza mediante la conoscenza di Dio e di Gesù Signore nostro.
2Pt15Con questo egli ci ha donato i beni grandissimi e preziosi a noi promessi, affinchè per loro mezzo diventiate partecipi della natura divina, sfuggendo alla corruzione, che è nel mondo a causa della concupiscenza.
2Pt23molti seguiranno la loro condotta immorale e per colpa loro la via della verità sarà coperta di disprezzo.
2Pt27Così pure condannò alla distruzione le città di Sòdoma e Gomorra, riducendole in cenere, lasciando un segno ammonitore a quelli che sarebbero vissuti senza Dio.
2Pt210Il Signore dunque sa liberare dalla prova chi gli è devoto, mentre riserva, per il castigo nel giorno del giudizio, gli iniqui,
2Pt212mentre gli angeli, a loro superiori per forza e potenza, non portano davanti al Signore alcun giudizio offensivo contro di loro.
2Pt215hanno gli occhi pieni di desideri disonesti e, insaziabili nel peccato, adescano le persone instabili, hanno il cuore assuefatto alla cupidigia, figli di maledizione!
2Pt218Costoro sono come sorgenti senz'acqua e come nuvole agitate dalla tempesta, e a loro è riservata l'oscurità delle tenebre.
2Pt314Noi infatti, secondo la sua promessa, aspettiamo nuovi cieli e una terra nuova, nei quali abita la giustizia.
1Gv15Queste cose vi scriviamo, perchè la nostra gioia sia piena.
1Gv215Ho scritto a voi, figlioli, perchè avete conosciuto il Padre. Ho scritto a voi, padri, perchè avete conosciuto colui che è da principio. Ho scritto a voi, giovani, perchè siete forti e la parola di Dio rimane in voi e avete vinto il Maligno.
1Gv225Quanto a voi, quello che avete udito da principio rimanga in voi. Se rimane in voi quello che avete udito da principio, anche voi rimarrete nel Figlio e nel Padre.
1Gv32Vedete quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio, e lo siamo realmente! Per questo il mondo non ci conosce: perchè non ha conosciuto lui.
1Gv317In questo abbiamo conosciuto l'amore, nel fatto che egli ha dato la sua vita per noi; quindi anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli.
2Gv18Sono apparsi infatti nel mondo molti seduttori, che non riconoscono Gesù venuto nella carne. Ecco il seduttore e l'anticristo!
3Gv111Per questo, se verrò, gli rinfaccerò le cose che va facendo, sparlando di noi con discorsi maligni. Non contento di questo, non riceve i fratelli e impedisce di farlo a quelli che lo vorrebbero e li scaccia dalla Chiesa.
gd18Così Sòdoma e Gomorra e le città vicine, che alla stessa maniera si abbandonarono all'immoralità e seguirono vizi contro natura, stanno subendo esemplarmente le pene di un fuoco eterno.
gd110Quando l'arcangelo Michele, in contrasto con il diavolo, discuteva per avere il corpo di Mosè, non osò accusarlo con parole offensive, ma disse: Ti condanni il Signore!
gd111Costoro invece, mentre insultano tutto ciò che ignorano, si corrompono poi in quelle cose che, come animali irragionevoli, conoscono per mezzo dei sensi.
gd116per sottoporre tutti a giudizio, e per dimostrare la colpa di tutti riguardo a tutte le opere malvagie che hanno commesso e a tutti gli insulti che, da empi peccatori, hanno lanciato contro di lui".
gd124e salvateli strappandoli dal fuoco; di altri infine abbiate compassione con timore, stando lontani perfino dai vestiti, contaminati dal loro corpo.
gd125A colui che può preservarvi da ogni caduta e farvi comparire davanti alla sua gloria senza difetti e colmi di gioia,
ap15Giovanni, alle sette Chiese che sono in Asia: grazia a voi e pace da Colui che è, che era e che viene, e dai sette spiriti che stanno davanti al suo trono,
ap16e da Gesù Cristo, il testimone fedele, il primogenito dei morti e il sovrano dei re della terra. A Colui che ci ama e ci ha liberati dai nostri peccati con il suo sangue,
ap17che ha fatto di noi un regno, sacerdoti per il suo Dio e Padre, a lui la gloria e la potenza nei secoli dei secoli. Amen.
ap18Ecco, viene con le nubi e ogni occhio lo vedrà, anche quelli che lo trafissero, e per lui tutte le tribù della terra si batteranno il petto. Sì, Amen!
ap116I piedi avevano l'aspetto del bronzo splendente, purificato nel crogiuolo. La sua voce era simile al fragore di grandi acque.
ap214So che abiti dove Satana ha il suo trono; tuttavia tu tieni saldo il mio nome e non hai rinnegato la mia fede neppure al tempo in cui Antìpa, il mio fedele testimone, fu messo a morte nella vostra città, dimora di Satana.
ap33Sii vigilante, rinvigorisci ciò che rimane e sta per morire, perchè non ho trovato perfette le tue opere davanti al mio Dio.
ap314Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese".
ap317Ma poichè sei tiepido, non sei cioè nè freddo nè caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca.
ap411i ventiquattro anziani si prostrano davanti a Colui che siede sul trono e adorano Colui che vive nei secoli dei secoli e gettano le loro corone davanti al trono, dicendo:
ap712E tutti gli angeli stavano attorno al trono e agli anziani e ai quattro esseri viventi, e si inchinarono con la faccia a terra davanti al trono e adorarono Dio dicendo:
ap1714Questi hanno un unico intento: consegnare la loro forza e il loro potere alla bestia.
ap183Gridò a gran voce: "è caduta, è caduta Babilonia la grande, ed è diventata covo di demòni, rifugio di ogni spirito impuro, rifugio di ogni uccello impuro e rifugio di ogni bestia impura e orrenda.
ap186Perchè i suoi peccati si sono accumulati fino al cielo e Dio si è ricordato delle sue iniquità.
ap1813i loro carichi d'oro, d'argento e di pietre preziose, di perle, di lino, di porpora, di seta e di scarlatto; legni profumati di ogni specie, oggetti d'avorio, di legno, di bronzo, di ferro, di marmo;
ap1916Dalla bocca gli esce una spada affilata, per colpire con essa le nazioni. Egli le governerà con scettro di ferro e pigerà nel tino il vino dell'ira furiosa di Dio, l'Onnipotente.
ap213E vidi anche la città santa, la Gerusalemme nuova, scendere dal cielo, da Dio, pronta come una sposa adorna per il suo sposo.
ap216E Colui che sedeva sul trono disse: "Ecco, io faccio nuove tutte le cose". E soggiunse: "Scrivi, perchè queste parole sono certe e vere".
ap221Non entrerà in essa nulla d'impuro, nè chi commette orrori o falsità, ma solo quelli che sono scritti nel libro della vita dell'Agnello.
ap225vedranno il suo volto e porteranno il suo nome sulla fronte.