compieta

"Ora puoi lasciare, o Signore, che il tuo servo vada in pace, secondo la tua parola,perchè i miei occhi hanno visto la tua salvezza,preparata da te davanti a tutti i popoli:luce per rivelarti alle genti e gloria del tuo popolo, Israele".
gloria al Padre



Canto delle salite. Ricòrdati, Signore, di Davide, di tutte le sue fatiche,quando giurò al Signore, al Potente di Giacobbe fece voto:"Non entrerò nella tenda in cui abito, non mi stenderò sul letto del mio riposo,non concederò sonno ai miei occhi nè riposo alle mie palpebre,finchè non avrò trovato un luogo per il Signore, una dimora per il Potente di Giacobbe".Ecco, abbiamo saputo che era in èfrata, l'abbiamo trovata nei campi di Iaar.Entriamo nella sua dimora, prostriamoci allo sgabello dei suoi piedi.Sorgi, Signore, verso il luogo del tuo riposo, tu e l'arca della tua potenza.I tuoi sacerdoti si rivestano di giustizia ed esultino i tuoi fedeli.Per amore di Davide, tuo servo, non respingere il volto del tuo consacrato.Il Signore ha giurato a Davide, promessa da cui non torna indietro: "Il frutto delle tue viscere io metterò sul tuo trono!Se i tuoi figli osserveranno la mia alleanza e i precetti che insegnerò loro, anche i loro figli per sempre siederanno sul tuo trono".Sì, il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza:"Questo sarà il luogo del mio riposo per sempre: qui risiederò, perchè l'ho voluto.Benedirò tutti i suoi raccolti, sazierò di pane i suoi poveri.Rivestirò di salvezza i suoi sacerdoti, i suoi fedeli esulteranno di gioia.Là farò germogliare una potenza per Davide, preparerò una lampada per il mio consacrato.Rivestirò di vergogna i suoi nemici, mentre su di lui fiorirà la sua corona".
gloria al Padre


Canto delle salite. Ecco, benedite il Signore, voi tutti, servi del Signore; voi che state nella casa del Signore durante la notte.Alzate le mani verso il santuario e benedite il Signore.Il Signore ti benedica da Sion: egli ha fatto cielo e terra.
gloria al Padre




Alleluja Proprio Erode, infatti, aveva mandato ad arrestare Giovanni e lo aveva messo in prigione a causa di Erodìade, moglie di suo fratello Filippo, perchè l'aveva sposata. Alleluja

Proprio Erode, infatti, aveva mandato ad arrestare Giovanni e lo aveva messo in prigione a causa di Erodìade, moglie di suo fratello Filippo, perchè l'aveva sposata.Giovanni infatti diceva a Erode: "Non ti è lecito tenere con te la moglie di tuo fratello".Per questo Erodìade lo odiava e voleva farlo uccidere, ma non poteva,perchè Erode temeva Giovanni, sapendolo uomo giusto e santo, e vigilava su di lui; nell'ascoltarlo restava molto perplesso, tuttavia lo ascoltava volentieri.Venne però il giorno propizio, quando Erode, per il suo compleanno, fece un banchetto per i più alti funzionari della sua corte, gli ufficiali dell'esercito e i notabili della Galilea.Entrata la figlia della stessa Erodìade, danzò e piacque a Erode e ai commensali. Allora il re disse alla fanciulla: "Chiedimi quello che vuoi e io te lo darò".E le giurò più volte: "Qualsiasi cosa mi chiederai, te la darò, fosse anche la metà del mio regno".Ella uscì e disse alla madre: "Che cosa devo chiedere?". Quella rispose: "La testa di Giovanni il Battista".E subito, entrata di corsa dal re, fece la richiesta, dicendo: "Voglio che tu mi dia adesso, su un vassoio, la testa di Giovanni il Battista".Il re, fattosi molto triste, a motivo del giuramento e dei commensali non volle opporle un rifiuto.E subito il re mandò una guardia e ordinò che gli fosse portata la testa di Giovanni. La guardia andò, lo decapitò in prigionee ne portò la testa su un vassoio, la diede alla fanciulla e la fanciulla la diede a sua madre.I discepoli di Giovanni, saputo il fatto, vennero, ne presero il cadavere e lo posero in un sepolcro.

Padre veramente santo, a te la lode da ogni creatura. Per mezzo di Ges? Cristo, tuo Figlio e nostro Signore, nella potenza dello Spirito Santo fai vivere e santifichi l?universo, e continui a radunare intorno a te un popolo, che da un confine all?altro della terra offra al tuo nome il sacrificio perfetto. MEMORIALE - CONSACRAZIONE Invocazione dello Spirito Santo per la consacrazione Ora ti preghiamo umilmente: manda il tuo Spirito a santificare i doni che ti offriamo, perch? diventino il corpo e il sangue di Ges? Cristo, tuo Figlio e nostro Signore, che ci ha comandato di celebrare questi misteri. Racconto della Cena Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane, ti rese grazie con la preghiera di benedizione, lo spezz?, lo diede ai suoi discepoli, e disse: PRENDETE, E MANGIATENE TUTTI: QUESTO ? IL MIO CORPO OFFERTO IN SACRIFICIO PER VOI. Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice, ti rese grazie con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli, e disse: PRENDETE, E BEVETENE TUTTI: QUESTO ? IL CALICE DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA, VERSATO PER VOI E PER TUTTI IN REMISSIONE DEI PECCATI. FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME. Acclamazione dell?assemblea Mistero della fede. Annunziamo la tua morte, Signore, proclamiamo la tua risurrezione, nell?attesa della tua venuta. Oppure: Ogni volta che mangiamo di questo pane e beviamo a questo calice annunziamo la tua morte, Signore, nell?attesa della tua venuta. Oppure: Tu ci hai redenti con la tua croce e la tua risurrezione: salvaci, o Salvatore del mondo. Offerta della Chiesa Celebrando il memoriale del tuo Figlio, morto per la nostra salvezza, gloriosamente risorto e asceso al cielo, nell?attesa della sua venuta ti offriamo, Padre, in rendimento di grazie questo sacrificio vivo e santo. Invocazione dello Spirito Santo per la comunione Guarda con amore e riconosci nell?offerta della tua Chiesa, la vittima immolata per la nostra redenzione; e a noi, che ci nutriamo del corpo e sangue del tuo Figlio, dona la pienezza dello Spirito Santo perch? diventiamo in Cristo un solo corpo e un solo spirito. INTERCESSIONI Egli faccia di noi un sacrificio perenne a te gradito, perch? possiamo ottenere il regno promesso insieme con i tuoi eletti: con la beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con i tuoi santi apostoli, i gloriosi martiri, (san N.: santo del giorno o patrono) e tutti i santi, nostri intercessori presso di te. Per questo sacrificio di riconciliazione dona, Padre, pace e salvezza al mondo intero. Conferma nella fede e nell?amore la tua Chiesa pellegrina sulla terra: il tuo servo e nostro Papa N., il nostro Vescovo N., il collegio episcopale, tutto il clero e il popolo che tu hai redento. Ascolta la preghiera di questa famiglia, che hai convocato alla tua presenza ? DOMENICA ? nel giorno in cui il Cristo ha vinto la morte e ci ha resi partecipi della sua vita immortale. Ricongiungi a te, Padre misericordioso, tutti i tuoi figli ovunque dispersi. Accogli nel tuo regno i nostri fratelli defunti e tutti i giusti che, in pace con te, hanno lasciato questo mondo; concedi anche a noi di ritrovarci insieme a godere per sempre della tua gloria, in Cristo, nostro Signore, per mezzo del quale tu, o Dio, doni al mondo ogni bene. Nelle messe per i defunti questa preghiera pu? sostituire la precedente: Ric?rdati del nostro fratello N. (della nostra sorella N.) che (oggi) hai chiamato(a) a te da questa vita: e come per il Battesimo l?hai unito(a) alla morte di Cristo, tuo Figlio, cos? rendilo(a) partecipe della sua risurrezione, quando far? sorgere i morti dalla terra e trasformer? il nostro corpo mortale a immagine del suo corpo glorioso. Accogli nel tuo regno i nostri fratelli defunti e tutti i giusti che, in pace con te, hanno lasciato questo mondo; concedi anche a noi di ritrovarci insieme a godere della tua gloria quando, asciug

Donaci, o Padre, un sonno ristoratore e fa' che i germi di bene, seminati nei solchi di questa giornata, producano una messe abbondante. Per Cristo nostro Signore.